Il virus RSV minaccia i neonati

Le scarse nevicate di questo inverno e il fatto che il clima non si raffreddi troppo, unite all'imprudenza delle persone, apre la strada alla rapida diffusione dei virus e alla maggiore durata delle malattie.

Sebbene il più noto di questi virus sia l'influenza, il virus RSV (Respiratory Syncytial Virus), che in realtà è più contagioso e comune, è chiamato molto più pericoloso. Sebbene il virus minacci tutti i gruppi di età, in particolare i neonati ei bambini prematuri sono il gruppo a rischio più elevato. Specialista del Dipartimento per la salute e le malattie dei bambini del Memorial Ankara Hospital. Dott. İncilay Üstündağ ha fornito informazioni sul virus RSV e sulle modalità di protezione.

Il 90% dei bambini incontra questo virus nei primi 2 anni di età

L'RSV è un virus molto comune e contagioso che minaccia persone di tutte le età. Si diffonde rapidamente per contatto tra uomo e uomo, toccando oggetti che trasportano infezioni. Soprattutto durante i periodi di epidemia, le persone che si pensa abbiano il raffreddore, le maniglie delle porte che vengono spesso contattate durante il giorno, i giocattoli dei bambini e persino i loro vestiti diffondono virus. Il virus può sopravvivere su superfici dure per ore. Circa il 90% dei bambini incontra questo virus nei primi 2 anni di età e sopravvive alla malattia come infezione del tratto respiratorio superiore sotto forma di febbre-influenza-tosse. Sebbene passi come l'influenza nei bambini più grandi, rappresenta una minaccia per i neonati.

Può essere fatale per neonati e bambini prematuri

L'RSV può diventare pericoloso per la vita, soprattutto per i neonati e i bambini prematuri. La risposta immunitaria non è ancora sviluppata o nei bambini a rischio come malattie cardiache congenite, scende rapidamente nei polmoni e causa bronchite o polmonite. Alcuni dei bambini ricoverati in ospedale con sintomi quali difficoltà respiratoria, carenza di ossigeno, malnutrizione necessitano di supporto respiratorio con il dispositivo. Sfortunatamente, a volte può provocare la morte, poiché non esiste un trattamento definitivo. Nei bambini il cui trattamento è stato completato, il rischio di sviluppare malattie polmonari ricorrenti e croniche è elevato in futuro.

Con queste precauzioni, puoi tenere il tuo bambino lontano da RSV.

Con misure pratiche che devono essere prese dai genitori, è possibile proteggere il bambino da questa malattia, che non ha cura e nessun vaccino protettivo. Questi possono essere elencati come segue:

-Prima di tutto, tieni il tuo neonato lontano da ambienti affollati, anche a casa.

-Non contattare persone e bambini con il freddo. Anche se ti stringi la mano, il virus verrà trasmesso e rimarrà nella tua mano per molto tempo.

Lavati spesso le mani, soprattutto prima di toccare il tuo bambino.

- Arieggia la tua casa regolarmente.

Se necessario, usa una maschera.

- Se possibile, non baciare o baciare il tuo bambino, tu o la persona che bacia potresti essere portatore di un virus.

Al fine di prevenire la malattia da RSV senza un vaccino protettivo, è possibile fornire protezione ai bambini prematuri con iniezioni contenenti anticorpi. Se hai un bambino prematuro o un bambino a rischio, dovresti ottenere informazioni al riguardo dal tuo medico.