5 regole d'oro da considerare contro il coronavirus

La pandemia Covid-19 causata dal nuovo tipo di corona virus è recentemente esplosa nel nostro Paese e nel mondo. Per prevenire la diffusione dell'infezione, è fondamentale mantenere le distanze fisiche e prestare attenzione all'uso delle maschere, oltre a seguire le regole di pulizia. Tuttavia, a causa del caldo opprimente, si riscontrano seri problemi nell'uso delle maschere e nell'adattamento alla distanza sociale. Prof. Dott. Mustafa Asım Şafak ha suggerito di proteggersi dal coronavirus.

1- Non essere smascherato al chiuso!

Il coronavirus si diffonde nell'ambiente con l'infezione da goccioline da individui malati. Il rischio aumenta soprattutto durante la tosse e gli starnuti. Durante la conversazione si possono diffondere secrezioni sotto forma di microparticelle. Sebbene la densità di queste microparticelle diminuisca nel tempo, possono rimanere sospese nell'aria per un tempo considerevole. Quando l'aria infetta viene inalata da individui sani, è più facile che il virus raggiunga le persone attraverso il naso e la bocca. Questo rischio è molto più alto soprattutto al chiuso. Mentre le particelle che si diffondono nell'aria in un'area aperta possono essere disperse rapidamente con l'aiuto di piccole brezze, possono rimanere sospese nell'aria per ore all'interno. Per questo l'importanza della maschera emerge maggiormente negli ambienti chiusi.

2- La distanza fisica è un must ...

In ambienti chiusi, quando i malati starnutiscono e tossiscono, l'infezione può diffondersi a 3-5 metri di distanza. Man mano che la distanza si allunga, la densità dei virus nell'aria diminuisce. A questo proposito emerge anche l'importanza della distanza fisica. Molte persone possono trasmettere la malattia ad altri senza alcun sintomo. Ancora più importante, è stato dimostrato che il virus si diffondeva da persone malate nei primi giorni in cui i sintomi non erano ancora comparsi. Per questo motivo, non è possibile essere sicuri se le persone siano portatrici del virus Covid-19 in quel momento.

3- La maschera dovrebbe coprire la bocca e il naso

Più facile è la trasmissione della malattia attraverso un'infezione da goccioline trasportate dall'aria, più pratico è evitarla. L'uso di maschere è molto importante per evitare che le secrezioni si diffondano, soprattutto nei malati. Indipendentemente dal tipo di maschera, dovrebbe essere usata correttamente, in modo che la bocca e il naso siano coperti. In questo modo, una persona che indossa una maschera; Può essere ampiamente protetto dalle secrezioni che si diffondono come microparticelle durante gli starnuti, la tosse e il parlare con gli altri. In pratica, una maschera non può essere indossata in un ambiente all'aperto dove nessuno è in giro. Tuttavia, è di vitale importanza che tutti indossino una maschera in ambienti chiusi, specialmente in luoghi affollati dove la distanza fisica è difficile da controllare.

4- Verifica la permeabilità all'aria nella tua maschera

Alcune delle maschere sul mercato sono fatte a mano, realizzate con tessuti diversi, maschere lavabili e riutilizzabili. Minore è la permeabilità all'aria nella maschera, maggiore è la sua protezione. Se la fiamma di una candela o di un accendino tenuto davanti alla maschera si spegne quando viene soffiata con la maschera, generalmente ha poca protezione. In altre parole, la quantità di aria che può passare attraverso una buona maschera dovrebbe essere notevolmente ridotta. La maschera che si indossa serve per controllare la diffusione di micro secrezioni nell'ambiente della persona potenzialmente malata. In altre parole, la persona che indossa una maschera protegge anche le persone che la circondano.

5- Maschere speciali devono essere utilizzate per i pazienti e i loro parenti.

Esistono anche varietà di maschere. Le maschere chirurgiche a tre strati vengono utilizzate frequentemente e anche le maschere che le squadre di professionisti dovrebbero indossare differiscono. Esistono anche maschere speciali che dovrebbero essere utilizzate dagli operatori sanitari e dai parenti dei pazienti interessati al trattamento di persone che molto probabilmente si ammaleranno nelle istituzioni sanitarie o nelle persone con diagnosi di Covid-19. I tassi di protezione di questi tipi di maschere variano a seconda della permeabilità del filtro. Questi tipi di maschere, generalmente chiamate N95, sono raggruppate come maschere FFP1 che forniscono una protezione dell'80-90% per il coronavirus, maschere FFP2 che forniscono una protezione del 90-95% e maschere FFP3 che forniscono una protezione del 97-99%.