Il pericolo dell'Aids che ci attraversa di soppiatto

Conosciuto anche come "Sindrome da immunodeficienza acquisita", l'AIDS ha una diffusione silenziosa a causa del passaggio alla vita sessuale attiva in tenera età, incoscienza e uso di droghe. Ci sono centinaia di casi di AIDS in Turchia. Uz. Dal dipartimento di malattie infettive del Memorial Antalya Hospital. Dott. Şirin Elmi ha dato importanti avvertimenti sulla malattia prima del “1 dicembre, Giornata mondiale contro l'AIDS”.

I sintomi possono iniziare come l'influenza

L'infezione da HIV inizia come un'infezione influenzale da due a quattro settimane dopo la contrazione, quindi entra in un periodo tranquillo che dura per anni. In questo lungo periodo, il virus si replica e sopravvive nelle cellule del sistema immunitario che proteggono il corpo dai germi. Dopo un periodo di oltre 10 anni, inizia a manifestarsi una carenza nel sistema immunitario, la quantità di virus nel sangue aumenta, le cellule CD4 diminuiscono e il sistema immunitario collassa. Di conseguenza, alcune malattie infettive e alcuni tipi di cancro normalmente osservati sono più comuni in questi pazienti.

Rapporti sessuali non protetti e uso di droghe I modi di trasmissione più frequenti

Il contatto sessuale è la forma più comune di trasmissione nell'infezione da HIV. Mentre è stato riferito che la diffusione della malattia avviene principalmente per rapporti omosessuali nei primi 10 anni in cui la malattia è definita, oggi la diffusione dell'infezione da HIV è principalmente eterosessuale del 60-70%. Anche un singolo contatto sessuale con una persona sieropositiva è sufficiente per la trasmissione e maggiore è il numero di contatti sessuali, maggiore è la possibilità di trasmissione. L'utilizzo del preservativo durante il contatto sessuale riduce il rischio di contaminazione, ma non elimina completamente il rischio di essere realizzati con materiale idoneo e la possibilità di perforazione.

La seconda modalità più comune di trasmissione dell'HIV sono gli aghi condivisi dai tossicodipendenti per via parenterale. Ridurre l'uso di droghe per via endovenosa e prevenire l'uso di aghi articolari in queste persone può ridurre la trasmissione. Nel nostro paese, dal 1987, tutti i donatori di sangue sono stati obbligatoriamente testati per l'HIV con il metodo ELISA, quindi la contaminazione con sangue e prodotti sanguigni è diminuita in modo significativo.

Le prove necessarie dovrebbero essere fatte alle donne in età fertile

Il virus può essere trasmesso dalla madre che porta la malattia al bambino prima, durante o dopo la nascita. Anche il latte materno può causare la trasmissione del virus. Si raccomanda che tutte le donne in età fertile siano informate sull'AIDS e, se necessario, si sottopongano a esami. Se la donna incinta ha l'HIV, è possibile somministrare farmaci preventivi alla donna incinta e al bambino dopo la nascita, eseguendo il taglio cesareo ed evitando l'allattamento al seno, la trasmissione può essere prevenuta in modo significativo.

La trasmissione dell'infezione da HIV agli operatori sanitari è più spesso causata dall'attaccamento di un ago usato. La trasmissione della malattia può essere prevenuta adottando misure protettive (guanti, ecc.) Durante il lavoro e iniziando il trattamento preventivo il prima possibile dopo la lesione.

Se ti trovi nello stesso ambiente con un paziente affetto da AIDS ...

Sebbene l'HIV si trovi in ​​molti fluidi corporei, viene trasmesso dal sangue, dalle secrezioni sessuali maschili e femminili. Il virus, che muore in poche ore al massimo nell'ambiente esterno, non si trasmette per via aerea. Toccare, stringere la mano, baciare guancia a guancia, stringere la mano, lavorare nello stesso ambiente sul posto di lavoro, usare lo stesso telefono e vetro, condividere la stessa piscina, bagno e toilette non sono trasmessi da lacrime, sudore e punture di zanzara.

Richiede farmaci per tutta la vita

Esistono vari farmaci utilizzati nel trattamento dell'infezione da HIV. Le terapie farmacologiche combinate utilizzate oggi riducono notevolmente la quantità di virus nel sangue e possono proteggere il sistema immunitario per lungo tempo. Tuttavia, poiché non è possibile eradicare completamente l'infezione da HIV con la terapia farmacologica, questi farmaci devono essere utilizzati per tutta la vita. La sospensione del trattamento anche per pochi giorni può causare lo sviluppo di resistenza del virus. È in corso anche la ricerca per il vaccino contro l'HIV. I tassi di mortalità correlata all'AIDS hanno iniziato a diminuire negli ultimi anni con il trattamento.

Il 1 dicembre, Giornata mondiale contro l'AIDS, per aumentare la consapevolezza sociale, per informare il pubblico sulle vie di trasmissione dell'HIV / AIDS, per aumentare la consapevolezza sulla vita sessuale sicura e sana, per enfatizzare l'uso del preservativo, per non discriminare le persone infette da HIV, non essere accusato o perseguito in alcun modo, ed è importante richiamare l'attenzione sulla necessità di non essere esclusi dalla società.