Attenzione a 8 fattori di rischio nel cancro del colon

L'età superiore ai 50 anni e la malnutrizione sono tra i fattori di rischio del cancro al colon, che nel nostro Paese è al secondo posto nelle donne e al terzo negli uomini. Per contrarre il cancro al colon in una fase precoce, è necessario seguire bene i segnali forniti dal corpo. Prof. Dott. Gökhan Çipe ha fornito informazioni sul cancro al colon e sul suo trattamento.

Il cancro del colon è definito come tumori originati dall'intestino crasso e dal retto, che sono gli ultimi 15 cm di questo intestino. Ci sono molti fattori di rischio che predispongono al cancro del colon. Sebbene il cancro del colon e del retto possa manifestarsi in età diverse, il rischio aumenta dopo i 50 anni. Oltre il 90% dei pazienti ha più di 50 anni. Dopo questo periodo, il rischio raddoppia ogni 10 anni. Come con qualsiasi cancro, la diagnosi precoce è salvavita nei tumori del colon. Nei tumori del colon diagnosticati nella fase iniziale, la qualità e la durata della vita aumentano notevolmente.

Una dieta sbagliata provoca il cancro al colon

Oltre ad avere più di 50 anni, i fattori di rischio del cancro al colon possono essere elencati come segue:

1. Transizione familiare: C'è una transizione genetica nel 20% dei pazienti, ma il restante 80% non ha una storia familiare. In famiglia (parenti di primo e secondo grado) e / o lui stesso; Le seguenti malattie aumentano il rischio.

2. Storia di cancro al colon o polipi nell'intestino crasso: La preesistenza di tali malattie aumenta il rischio di cancro al colon.

3. Colite ulcerosa o morbo di Crohn:Il rischio aumenta in chi è ammalato da più di 8-10 anni.

4. Dieta sbagliata: I grassi animali e l'assunzione di cibo a basso contenuto di fibre favoriscono il cancro al colon.

5. Carenza di vitamina:Non assumere abbastanza vitamine aumenta anche il rischio di cancro al colon.

6.Obesità: È stato dimostrato che l'obesità aumenta il rischio di cancro del colon e del retto, nonché aumenta il rischio di cancro al seno nelle donne e cancro alla prostata negli uomini. Pertanto, l'obesità dovrebbe essere combattuta efficacemente per prevenire il cancro.

7. Abitudine al fumo e all'alcol: Il fumo e l'uso di alcol provocano molte malattie insieme al cancro al colon.

8.Vita sedentaria: L'esercizio fisico regolare gioca un ruolo importante nella prevenzione di molte malattie insieme al cancro al colon.

Attenzione alla perdita di peso e all'anemia!

È molto importante che la persona segua i segnali nel suo corpo per la diagnosi precoce dei tumori del colon. Il sanguinamento rettale è il sintomo più comune del cancro del colon. Altri risultati possono essere elencati come segue:

  • Cambiamento delle abitudini di defecazione
  • Dolore addominale
  • Perdita di peso
  • Anemia
  • Colore pallido
  • Rigonfiamento

L'anemia è il sintomo più importante

Nel cancro del colon, il sanguinamento dalla parte di 15 cm dell'intestino crasso vicino all'ano è uno dei sintomi più importanti. Tuttavia, i tumori del colon derivanti dalla parte iniziale dell'intestino crasso vicino all'intestino tenue causano una perdita di sangue con sanguinamento più nascosto dall'ano e si manifestano con anemia.

I polipi più grandi di 2 cm possono trasformarsi in cancro

I polipi sono strutture che iniziano sotto forma di carne originata dall'interno dell'intestino crasso e poi si trasformano in cancro. Questi sono considerati precursori dei tumori del colon. Mentre il rischio che i polipi inferiori a 2 cm si trasformino in cancro è basso, il rischio che i polipi con una dimensione superiore a 2 cm si trasformino in cancro è molto alto.

Il gold standard nello screening della colonscopia

Collonscopy è il metodo gold standard per lo screening del cancro del colon. La colonscopia è la procedura di esame di tutti i grandi intestini entrando dall'ano con uno strumento inclinabile lungo, di circa 1 cm di diametro, con una luce e una piccola telecamera sulla punta. La diagnosi viene fatta osservando direttamente il tumore visivamente ed esaminando patologicamente la biopsia prelevata da lì.

Chirurgia del trattamento definitivo

Il trattamento definitivo per il cancro del colon è la chirurgia. In chirurgia si asporta la parte malata e si ricollegano gli intestini (si effettua l'anastomosi), insomma il paziente non necessita di stomia (sacca apribile creata chirurgicamente per la defecazione). Tuttavia, se il cancro si trova nel retto, l'approccio è diverso. Il retto si trova a circa 15-18 cm dell'intestino crasso dopo l'ano e viene esaminato in 3 sezioni, la parte dopo l'ano è chiamata rispettivamente sezioni del retto inferiore e medio e superiore. In chirurgia, nei tumori nella sezione del retto superiore, la parte malata viene rimossa e gli intestini vengono combinati. Nei tumori nella sezione centrale del retto, gli intestini sono combinati, ma l'intestino tenue viene temporaneamente rimosso per essere chiuso in seguito per trattenere i punti nella sezione intestinale combinata. Nei tumori del retto inferiore, può essere necessaria una stomia permanente.

Il tempo di recupero è ridotto con la chirurgia robotica nel cancro del colon

La chirurgia robotica è un metodo di trattamento aggiornato con molti vantaggi sia per il paziente che per il chirurgo che può essere applicato a tutti i pazienti sottoposti a interventi di cancro al colon e al retto. L'operazione, che viene eseguita attraverso diverse piccole incisioni nell'addome del paziente, viene eseguita dal chirurgo situato a 3-4 metri dal paziente. Grazie alla sua funzione di ingrandimento tridimensionale e 9 volte, tutti i tessuti e i nervi sono visti molto più chiaramente e in dettaglio. Durante l'intera operazione, un altro chirurgo in piedi alla testa del paziente assiste il chirurgo sulla console. Il chirurgo trasmette i movimenti della mano attraverso la consolle a strumenti robotici che hanno una mobilità maggiore della mano umana, e disconnette la parte cancerosa del colon dai tessuti circostanti, separandola dalle restanti parti e rimuovendola dal corpo. Dopo aver fornito una nuova via d'uscita alle feci unendo le parti separate del colon, le piccole incisioni vengono chiuse e l'operazione viene terminata. Dopo la colectomia, potrebbe essere necessario drenare le feci permanenti o temporanee in una sacca. Piccole incisioni dopo l'operazione accelerano il periodo di recupero del paziente.