Il consumo di prodotti senza etichetta aumenta il rischio di brucella

La Brucella, una malattia microbica infettiva con attacchi di febbre, è nota come malattia animale che può essere trasmessa anche all'uomo. La malattia, che è comune tra pecore, capre, cavalli, bovini e cani, inizia con disturbi influenzali. Poiché i suoi sintomi sono simili a quasi tutte le malattie, può essere difficile da diagnosticare e progredisce in modo insidioso. Uz. Dal dipartimento di malattie infettive del Memorial Antalya Hospital. Dott. Şirin Elmi ha fornito informazioni sulla brucellosi e sulle cose a cui fare attenzione.

Può essere confuso con molte malattie

La Brucella viene trasmessa dagli animali all'uomo. La malattia può manifestarsi in un decorso acuto o cronico che va da sintomi lievi a disturbi gravi. È una malattia infettiva sistemica che può imitare molte malattie. Si tratta di un importante problema di salute pubblica comune nel nostro paese e nei paesi in via di sviluppo, che causa perdite economiche e influisce direttamente sulla sicurezza alimentare.

Cose da sapere su Brucella

Anche l'aumento dell'opportunità di viaggiare nelle zone rurali e l'aumento del consumo di formaggio fresco e panna possono essere fattori nell'incidenza della brucellosi. Inoltre, l'incidenza della malattia correlata alla brucella è più alta nella fascia di età 15-45 anni. Insieme a tutto ciò, le cose da sapere sulla brucella possono essere elencate come segue:

. I bambini sono suscettibili alle infezioni quanto gli adulti

. È più comune in primavera e in estate.

. Contaminazione dell'ambiente dovuta alla stagione fertile degli animali e aborti

. I focolai negli animali aumentano il tasso di brucellosi umana

. È più comune nei villaggi e nelle regioni in cui è concentrata la zootecnia che nelle città.

Queste persone sono a rischio;

. Veterinari

. Quelli che si occupano di zootecnia

. Macellai e operai dei mattatoi

. Quelli che consumano latte crudo e formaggi freschi

. Lavoratori di laboratorio e personale medico

La pastorizzazione uccide la brucella

I batteri di tipo Brucella muoiono in 10 minuti riscaldando a 60 ° C. Il normale acido gastrico è sufficiente per uccidere il microrganismo. Può sopravvivere per 6 settimane nella polvere di stalla e 10 settimane in acqua. L'animale abortito può vivere 75 giorni nel feto, 30 giorni nel gelato a base di latte crudo infetto, 142 giorni in frigorifero per l'olio panna non salato a base di latte crudo, 45 giorni in salamoia contenente il 10% di sale e 1 mese in un 17% di sale. Tuttavia, muore con la pastorizzazione.

Non acquistare prodotti senza etichetta!

Latte e prodotti lattiero-caseari, carne e prodotti a base di carne che non hanno informazioni sull'etichetta, la cui fonte è sconosciuta e che non sono sicuri di essere prodotti in luoghi sicuri non dovrebbero essere consumati. I latticini (come formaggio, panna, burro, panna, gelato) a base di latte non pastorizzato o bollito non devono essere consumati. I formaggi in salamoia vanno consumati dopo almeno 3 mesi, i formaggi a pasta molle per almeno 6 mesi. Carne e prodotti a base di carne non devono essere consumati senza essere sufficientemente cotti.

Gli animali dovrebbero essere vaccinati contro le malattie

Gli animali non controllati e non esaminati non dovrebbero essere ammessi negli allevamenti. Gli animali dovrebbero essere vaccinati regolarmente contro la brucellosi. Quando gli animali producono rifiuti, il veterinario dovrebbe essere consultato e le informazioni sulla malattia dovrebbero essere ottenute senza toccare la covata di scarto, le membrane dei bambini e la placenta a mani nude. Materiali come cuccioli di scarto, membrane per neonati, placenta appartenenti ad animali malati devono essere seppelliti in un sacchetto sigillato lontano dalle aree residenziali, ad una profondità dove i predatori (come gatti, cani, volpi, lupi, sciacalli, ecc.) Non possono raggiungere, versandovi sopra la calce, senza contaminarli.

Stai lontano dal latte degli animali malati!

Le stalle con animali malati e gli strumenti e le attrezzature usati devono essere disinfettati e il processo di disinfezione deve essere ripetuto periodicamente. Il latte di animali malati non dovrebbe mai essere consumato, i vitelli non dovrebbero essere allattati al seno e dovrebbero essere distrutti mediante bollitura. Le persone con animali malati nella loro attività e i loro assistenti o coloro che sono infetti dovrebbero rivolgersi immediatamente all'istituto sanitario. Trattamenti a lungo termine e combinati contenenti almeno 2 antibiotici sono usati per trattare il batterio brucella, che è un batterio intracellulare. Il periodo di trattamento può essere esteso da 6 settimane a 9 mesi, a seconda dell'area in cui è coinvolto.