Attenzione alle malattie cardiache silenziose!

Dolore al petto, pressione percepita nel braccio sinistro, spalla sinistra, schiena e petto, bruciore di stomaco, palpitazioni, mancanza di respiro improvvisa e sudorazione eccessiva ... Tutti questi disturbi sono tra i sintomi più importanti di un attacco di cuore. Tuttavia, alcune persone possono avere un attacco di cuore senza questi sintomi. Pertanto, i controlli cardiaci regolari non dovrebbero essere trascurati. Gli esperti del dipartimento di cardiologia del Memorial Health Group hanno fornito informazioni sulla cardiopatia silenziosa e su cose da considerare.

C'è anche chi vive senza sapere di avere un infarto

Il cuore, uno degli organi più importanti nella continuità della vita, continua la vita fintanto che pompa il sangue al corpo. Tuttavia, a volte possono esserci problemi al cuore e, di conseguenza, alcuni disturbi si verificano nel corpo. Dolore e pressione al petto, braccio sinistro, palpitazioni sono i disturbi più comuni; A volte un attacco di cuore può venire con sintomi vaghi come affaticamento e insonnia senza nessuno di questi. In questo quadro definito come un attacco di cuore silenzioso, il gruppo più rischioso è; il diabete crea persone con malattia renale cronica, specialmente quelle di età superiore ai 70 anni e le donne.

Grazie ai vasi ponte che possono manifestarsi nei pazienti con cardiopatia ischemica cronica, il paziente può vivere per molti anni senza sapere di aver avuto un infarto. In questi pazienti può verificarsi ischemia silente perché il cuore non può essere nutrito a sufficienza. In questo gruppo di pazienti si possono osservare insufficienza cardiaca, aritmia e morte cardiaca improvvisa.

Anche la morte cardiaca improvvisa è un grosso rischio per i giovani

Morte cardiaca improvvisa; È definito come la morte del paziente senza una malattia nota entro due ore. È noto che la maggior parte di queste sono immagini ischemiche silenziose. Un quadro silenzioso di ischemia può essere riscontrato in pazienti maschi giovani, non diabetici, diversi dai gruppi a rischio noti.

Molti fattori diversi sono importanti nell'insorgenza della malattia, come le dimensioni del vaso occluso, l'area miocardica che nutre e il suo effetto sulle funzioni del cuore. L'occlusione, che causa ischemia silente, si verifica spesso a seguito dell'occlusione delle parti inferiori dei vasi e dei rami laterali o dei rami meno importanti al posto della vena principale. Il paziente potrebbe non sentirlo perché ci sono altri piccoli rami che forniscono sangue a quella parte del miocardio e anche il ramo principale sta funzionando. La LAD, la vena più importante del cuore, è congenita in alcune persone. Nella doppia vena LAD, quando un ramo è bloccato, l'altro alimenta l'area in cui opera, quindi il paziente potrebbe non sentirlo.

La diagnosi definitiva viene effettuata con l'angiografia

L'ischemia silenziosa, che si manifesta senza alcun sintomo, è spesso colta per caso. Durante il controllo, l'ecocardiografia o l'elettrocardiografia mostrano che una parte del cuore lavora più lentamente e si contrae meno. Le modifiche correlate vengono rilevate nell'elettrodo. Anche se il paziente non menziona la storia di un infarto durante l'indagine sulla causa, i metodi di imaging possono rivelare risultati correlati a questo. Anche se il paziente non presenta sintomi, è necessario eseguire ulteriori esami, soprattutto nelle persone con fattori di rischio per malattia coronarica. La diagnosi della malattia viene effettuata eseguendo uno dei test come sforzo, scintigrafia di perfusione miocardica, cardiografia con eco da stress. Se si comprende che il problema al cuore è grave e il problema alla vena è comune dopo la diagnosi, si consiglia al paziente l'angiografia.

Devono essere prese misure per i fattori di rischio

Se la malattia cardiovascolare non viene rilevata negli esami, vengono prese misure correttive per i fattori di rischio al fine di prevenire la malattia cardiovascolare negli anni a venire. In pazienti con molteplici fattori di rischio come diabete, fumo, ipercolesterolemia (colesterolo maligno sopra un certo livello), malattie della pressione sanguigna, a volte è raccomandata l'angiografia coronarica diretta considerando il dolore toracico del paziente. Alcuni pazienti possono essere resistenti all'angiografia coronarica standard. In questo caso, tra le persone si consiglia l'angiografia coronarica TC, chiamata anche "angiografia virtuale". Pertanto, viene rilevata la malattia coronarica.

Le misure protettive vengono alla ribalta

Il trattamento della malattia coronarica è in due modi, interventistico e preventivo. Nei trattamenti interventistici; Vengono applicati stent, palloncino e talvolta trattamenti che possono raggiungere il by-pass. La malattia stessa può essere trattata chirurgicamente con metodi invasivi, oltre al palloncino dello stent, per proteggere altri vasi. Nell'ambito del trattamento preventivo, si consigliano esercizi lievi e moderati cinque giorni alla settimana in base alle condizioni di salute della persona. È importante che i fumatori abbandonino questa abitudine, che i pazienti diabetici siano seguiti da un endocrinologo, dimagriscano sotto il controllo di un dietologo in caso di obesità e limitino questo se si consuma alcol.