Incontinenza urinaria nelle donne

Gli esperti del dipartimento di ginecologia e ostetricia del Memorial Şişli Hospital hanno fornito informazioni sull'incontinenza urinaria nelle donne.

"Incontinenza urinaria" è il problema dell'incontinenza della persona al di fuori del suo controllo. È un enorme problema di salute per le donne, specialmente quelle nel periodo postmenopausale. Causa difficoltà sia sociali che igieniche per le donne con questo problema L'incontinenza urinaria è uno dei maggiori problemi delle donne durante e dopo la menopausa. È molto importante consultare un ostetrico per essere sensibili a questo problema e per conoscere i metodi di trattamento.

Poiché i problemi di incontinenza urinaria sono solitamente accompagnati dalla denuncia di "prolasso" degli organi genitali, la Chirurgia pelvica ricostruttiva (correttiva) e l'Uroginecologia sono riunite nello stesso sotto-dipartimento del Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia. L'incontinenza urinaria è una malattia che colpisce circa il 10-30% delle donne in pre-menopausa e tra il 35% e il 56% delle donne in post-menopausa.

La ragione più importante per i disturbi dell'incontinenza urinaria nelle donne è la struttura genetica. Questo problema si verifica spesso in individui il cui tessuto connettivo è intrinsecamente debole e incline a cedimenti. Altri motivi sono;

  • Malattie respiratorie croniche
  • Nascite difficili
  • Precedenti operazioni vaginali
  • Menopausa
  • Radioterapia
  • Provoca stitichezza cronica.

Esistono principalmente tre tipi di incontinenza urinaria.

  • Incontinenza urinaria di tipo stress: si verifica insieme all'aumento della pressione intra-addominale come tosse, tensione, starnuti.
  • Incontinenza urinaria da urgenza: si verifica con la contrazione della vescica, a volte senza motivo, a volte per motivi come il rumore dell'acqua e il riso
  • Incontinenza urinaria di tipo traboccante: si sviluppano a causa dell'incapacità della vescica urinaria di contrarsi a causa del diabete e di varie malattie nervose.

Nel trattamento di pazienti che presentano disturbi di incontinenza urinaria, prima di tutto vengono applicate opzioni conservative, cioè non chirurgiche. Tra loro;

  • Esercizi di Kegel e kone (esercizi per rafforzare i muscoli intorno alla vagina)
  • Pessari vaginali (dispositivi per prevenire il prolasso)
  • Terapie di stimolazione elettrica (FESS)
  • È possibile elencare i trattamenti farmacologici.

Il trattamento chirurgico è un'opzione importante per i pazienti che non sono adatti a trattamenti conservativi. In passato, le tecniche chirurgiche che richiedevano un ricovero a lungo termine e una bassa percentuale di successo a lungo termine sono state sostituite da operazioni eseguite in massimo 30 minuti, che non richiedono anestesia generale e ricovero.