Modi per prevenire il mal di testa durante il Ramadan

Le persone che digiunano con temperature elevate durante il Ramadan possono sperimentare lunghe ore di fame e sete, che possono manifestarsi come mal di testa. Fornire alimentazione e schemi di sonno, bere molta acqua e disporre i farmaci secondo le ore sahur e iftar forniscono protezione contro gli attacchi di mal di testa. Specialista del dipartimento di neurologia dell'ospedale Memorial Ataşehir. Dott. Hayal Toktaş ha fornito informazioni sulla relazione tra digiuno e mal di testa.

Gli attacchi di emicrania stanno peggiorando

Le persone che digiunano spesso soffrono di mal di testa a causa della fame e della sete prolungate. Cambiare i modelli di sonno e non aderire a regole alimentari sane durante il Ramadan sono le cause più importanti del mal di testa. Il mal di testa può verificarsi anche in persone che non hanno mai avuto mal di testa prima. Può portare a attacchi più frequenti e gravi in ​​quelli con cefalea di tipo emicrania.

Il mal di testa aumenta quando lo zucchero nel sangue sta diminuendo

Con l'effetto della fame e della sete a lungo termine, possono verificarsi cambiamenti della pressione sanguigna, diminuzione della glicemia e mal di testa. La fame e la sete prolungate sono fattori che scatenano il mal di testa primario, in particolare l'emicrania. Tuttavia, questi fattori scatenanti possono differire in ogni paziente con emicrania; In altre parole, non tutti i pazienti con emicrania sono influenzati negativamente dalla fame e dalla sete. Le persone con emicrania il cui fattore scatenante non è la fame possono digiunare.

Fai attenzione quando consumi bevande contenenti caffeina

Anche l'interruzione del sonno dovuta al sahur e la mancanza di sonno durante il Ramadan possono essere un fattore scatenante per l'emicrania. Anche il mancato mantenimento dei modelli di sonno e lo stress causato dall'insonnia possono portare a mal di testa. In questo processo, cibi e liquidi contenenti caffeina non dovrebbero essere consumati, soprattutto in un modo che possa disturbare il sonno. Potrebbe anche essere utile fare una doccia calda prima di dormire.

I cibi ricchi di grassi e salati possono scatenare attacchi

Per evitare il mal di testa, è necessario consumare cibi leggeri e sani durante il Ramadan. Durante il Ramadan, che coincide con i mesi estivi, la perdita di liquidi sarà maggiore a causa del lungo periodo di digiuno. Per questo, è molto importante bere molta acqua tra le ore iftar e sahur e per colmare questo divario.

I farmaci dovrebbero essere organizzati secondo i tempi sahur e iftar.

Negli attacchi di emicrania gravi, potrebbe non essere possibile recuperare senza trattamento. Pertanto, i pazienti con emicrania che vogliono digiunare dovrebbero rivolgersi a un neurologo per un trattamento preventivo che può essere applicato secondo le ore sahur e iftar. Le persone che hanno attacchi di emicrania con fattori di fame dovrebbero organizzare i loro farmaci preventivi secondo le ore sahur e iftar durante il Ramadan.

Fai esercizi di respirazione e rilassamento

Può essere utile fare esercizi di respirazione e rilassamento per mal di testa da lievi a moderati che si verificano durante il digiuno. A parte questo, andare all'aria aperta e dormire brevemente in una stanza buia e tranquilla può aiutare ad alleviare il dolore. Tuttavia, le persone che sono innescate dalla fame e hanno gravi attacchi di emicrania non dovrebbero insistere sul digiuno. Ogni mal di testa che si verifica durante il digiuno non dovrebbe sempre essere attribuito alla fame. Se c'è un mal di testa improvviso e progressivamente peggiorato e sintomi come nausea, vomito, febbre alta e perdita della vista accompagnano questa situazione, un neurologo dovrebbe essere consultato il prima possibile senza associare questa situazione alla fame.