I giovani sono sfortunati negli attacchi di cuore

Le malattie cardiache sono uno dei problemi di salute più importanti al mondo. L'età media di coloro che hanno avuto un infarto in Turchia varia tra i 35-65 anni. Il problema più grande è riscontrato nella popolazione giovane. Poiché lo sviluppo vascolare non è completato nei giovani, l'infarto può causare direttamente perdite vitali. Gli esperti del dipartimento di cardiologia del Memorial Health Group hanno fornito informazioni sulle malattie cardiache e sulle precauzioni da prendere.

Puoi scoprire il tuo rischio di attacco cardiaco utilizzando il calcolatore del rischio di attacco cardiaco.

Le vene del ponte che si sviluppano con l'età salvano vite

I giovani hanno meno probabilità di avere un attacco di cuore rispetto agli anziani. Perché invecchiando, si formano "vene ponte" tra le vene. In questo caso, il cuore può continuare ad essere alimentato prelevando il sangue dall'altro vaso in caso di occlusione vascolare. Poiché una tale struttura non si verifica nei giovani, il cuore, che non è preparato per una crisi, può improvvisamente fermarsi e causare la morte. Questi ambienti che lasciano in vita la persona si sviluppano dopo i 50 anni. Un altro fattore che causa attacchi di cuore tra i giovani è l'uso di droghe. Inoltre, anche il fumo, l'alcol e alcune bevande acide influiscono negativamente sulla salute del cuore.

Se tuo figlio dice che ho il fiato corto ...

Gli studenti muoiono a causa di morte cardiaca improvvisa durante le lezioni di educazione fisica all'età di 10 anni e oltre. I fattori familiari giocano un ruolo importante qui. La storia del cuore della famiglia dovrebbe essere conosciuta. In una famiglia con cuore strutturale, disturbi del ritmo cardiaco e malattie del muscolo cardiaco, il tasso di morte improvvisa è del 30%. Tuttavia, la causa di tali morti non è un attacco di cuore, ma disturbi del ritmo causati da un'eccessiva scarica di adrenalina. Sebbene non sia possibile prevederlo in anticipo, è necessario tenere conto dei reclami dei bambini in giovane età. I bambini con mancanza di respiro e palpitazioni devono essere portati immediatamente dal medico.

Gli sport agonistici danneggiano i giovani

Il 70-80% delle morti improvvise di atleti sono causate da un infarto. È il fattore di stress che innesca la crisi. Le placche dense di colesterolo formate nella parete del cuore si rompono a causa dello stress. Il livello di adrenalina aumenta negli atleti che praticano sport agonistici sotto stress intenso e quando si include l'uso di droghe, le placche vengono strappate. Queste rotture della placca si coagulano e provocano improvvisamente l'ostruzione dei vasi. Questo porta a morti per attacchi di cuore. Gli sport competitivi come il calcio e il basket comportano molti più rischi per i giovani atleti.

Anche gli atleti non professionisti sono a rischio

Anche le partite di astroturf giocate tra amici comportano il rischio di morte improvvisa. Ciò è dovuto al fatto che i giocatori non sono professionisti. Gli atleti dilettanti che giocano una partita sul tappeto una volta alla settimana non hanno condizioni sufficienti. Dal momento che non praticano sport regolarmente e vivono sedentari, sperimentano una scarica di adrenalina elevata con la partita che si tiene una volta alla settimana, che porta con sé un infarto.

Anche guardare una partita insieme può essere dannoso per il cuore.

Anche le partite guardate con la psicologia di comunità possono causare danni. Una persona può sperimentare lo stress che non prova mentre guarda una partita da sola, con la psicologia di comunità. Il rischio di avere un attacco di cuore è molto più alto in ambienti di partita così affollati.

Gli atleti non dovrebbero trascurare i loro controlli per la salute del cuore

Non c'è modo di prevedere un attacco di cuore. Gli esami dettagliati dovrebbero essere eseguiti meticolosamente in modo che gli atleti non si perdano sul campo. Soprattutto coloro che sono impegnati in sport competitivi dovrebbero sottoporsi annualmente a tutti gli esami del sangue, l'ecocardiografia e gli esami da sforzo. Quelli con una storia di morte improvvisa nei loro parenti di primo grado, gli atleti con ispessimento del muscolo cardiaco e quelli con malattie muscolari dovrebbero essere indirizzati agli esami superiori.