Disturbi del sonno

Assoc. Dott. Turan Altay ha fornito informazioni sui disturbi del sonno.

Poiché un adulto dorme in media 7-8 ore al giorno, un terzo della nostra vita dorme. Come si può capire da questo, il sonno è un'esigenza indispensabile per l'organismo come cibo, acqua, respirazione e ha funzioni molto importanti. Non è possibile vivere senza dormire. Pertanto, avere una quantità sufficiente di sonno di qualità è un requisito indispensabile sia per proteggere la nostra salute che per svolgere le nostre funzioni durante il giorno. Sfortunatamente, fino a poco tempo fa, al sonno non veniva data sufficiente importanza; Si pensa che il sonno sia un processo passivo che inizia a causa dell'affaticamento del corpo dovuto alle attività diurne e dell'energia spesa, e alla scomparsa di stimoli esterni come la luce e il rumore durante la notte, e ha solo lo scopo di riposare il corpo . Con lo sviluppo della tecnologia, l'aumento del numero di laboratori del sonno e l'uso diffuso della ricerca relativa al sonno, sono state acquisite importanti informazioni sui meccanismi biologici, la struttura, le funzioni, le malattie e il trattamento del sonno negli ultimi 50 anni, e la nostra conoscenza di questa importante funzione del cervello che è rimasta "nell'oscurità" fino ad ora.Il giorno sta aumentando rapidamente. Attualmente sono stati identificati 85 diversi disturbi del sonno o malattie legate al sonno.

Sfortunatamente, né il pubblico né la maggior parte dei medici in Turchia e in altri paesi hanno ancora una conoscenza sufficiente dei disturbi legati al sonno. Tuttavia, alcuni di questi disturbi non solo influenzano negativamente la qualità e la durata del nostro sonno e riducono le nostre prestazioni quotidiane, ma soprattutto, causano complicazioni molto importanti che minacciano la nostra vita. Poiché i pazienti non sono consapevoli di ciò che accade durante il sonno, anche le osservazioni dei loro parenti sono molto importanti. Per questo motivo, i problemi legati al sonno non devono essere trascurati, devono essere valutati da esperti nei centri competenti (laboratori del sonno) e, se necessario, devono essere eseguiti tutti i test del sonno notturno e devono essere forniti i loro trattamenti.

Il numero di medici e laboratori del sonno che si occupano del sonno è aumentato rapidamente negli ultimi anni. Nel nostro Paese sono stati istituiti o sono in corso di costituzione in molte province più di 100 centri del sonno (laboratori), che fanno capo a ospedali universitari, ospedali statali e istituzioni sanitarie private.

Di seguito sono riportate alcune importanti informazioni di base sul sonno, insieme ad alcuni esempi dei disturbi del sonno più comuni che possono causare seri problemi di salute.

Il sonno è davvero un processo passivo e monotono?

Gli studi sul sonno non sono un processo passivo che inizia a causa della stanchezza, come si suppone il sonno, ma continua con il rilascio di molte sostanze biochimiche e ormoni che inducono il sonno, in cui l'orologio biologico (ritmo) del corpo svolge un ruolo regolatore, e i centri speciali nel cervello sono attivati ​​in una sequenza e in un ordine.ha dimostrato che si tratta di una funzione attiva.

L'ordine e la distribuzione (ritmo) di alcune funzioni corporee nell'organismo (sonno a proposito) entro 24 ore è regolato dal nostro orologio biologico. Da questo dipendono i tempi in cui verranno secrete sostanze o ormoni che portano il sonno o, al contrario, aumentano la veglia. Uno dei fattori più importanti che guidano il nostro orologio biologico è la "luce". La luce percepita dai nostri occhi (strato di retina) raggiunge il centro rilevante nel cervello, e questo centro invia messaggi stimolanti o inibitori ai centri che secernono sostanze e ormoni che causano sonnolenza o veglia (in altre parole, disturbi del sonno), a seconda la quantità di luce (giorno-notte). Pertanto, ci sono periodi durante i quali tendiamo a dormire entro 24 ore, o in cui non riusciamo a dormire facilmente, ad esempio, quando qualcuno che non dorme tutta la notte ed è molto stanco non riesce ad addormentarsi facilmente tra la mattina e il mezzogiorno, anche se sembra sorprendentemente attivo e loquace. D'altra parte, la melatonina, che è uno degli ormoni che causa il sonno, viene secreta di più dopo le ore serali e ci rende più facile dormire la notte.

Uno dei fattori che regolano il nostro ritmo biologico in termini di sonno è la temperatura corporea. Durante i periodi di bassa temperatura corporea, tendiamo a dormire di più. La temperatura corporea scende due volte durante il giorno. La più evidente di queste diminuzioni è intorno alle 14:00 del mattino e l'altra intorno alle 14:00 del pomeriggio (lo stato di sonnolenza che sopprime nel pomeriggio e che di solito attribuiamo al pranzo è in realtà dovuto alla diminuzione del temperatura corporea; di nuovo, è possibile dormire nel "sonno di mezzogiorno").

Quali altre prove ci sono che il sonno non è un processo passivo e monotono?

Il sonno non è un processo di sonno costante e monotono (il livello di coscienza). Ci sono diversi periodi di sonno che si susseguono e si ripetono in un certo ordine. Il sonno è principalmente diviso in REM (inglese: movimenti rapidi degli occhi) con movimenti oculari rapidi e periodi NREM (non REM) quando i movimenti oculari sono lenti o scompaiono. Il periodo NREM è anche diviso in quattro parti a seconda della profondità del sonno.

Si passa dalla veglia al sonno con il ciclo NREM I. I muscoli iniziano a rilassarsi. Questo periodo è molto breve e la transizione al periodo NREM II, che è un po 'più profondo e più lento delle onde cerebrali, e alcuni modelli di onde specifici del sonno emergono nell'elettrone cerebrale. Dopo un po ', il sonno diventa più profondo, l'attività del cervello (onde cerebrali) diventa molto più lenta, il polso e la frequenza respiratoria diminuiscono, la pressione arteriosa e la temperatura corporea diminuiscono ei muscoli si rilassano. Ecco perché NREM III e IV sono anche chiamati sonno profondo (lento). Il sonno profondo è il periodo di sonno che ha l'effetto più rilassante. Viene inserito il primo periodo REM, circa 90 minuti dopo essersi addormentati. Il sonno REM è il periodo in cui si vede la maggior parte dei sogni e quando sia il sistema nervoso centrale che altri sistemi e il metabolismo sono attivi vicino alla veglia e talvolta di più. La velocità delle onde cerebrali si avvicina alla veglia, il polso e la frequenza respiratoria aumentano di volta in volta, il metabolismo del cervello accelera. Gli occhi si muovono velocemente. Ciò che è interessante è che durante questo periodo tutti i muscoli tranne l'occhio e i muscoli respiratori perdono completamente la loro tensione e siamo in una fisiologica "paralisi" (altrimenti ci muoveremmo durante i sogni, in altre parole, "suoneremmo" i nostri sogni!). La situazione che capita a tutti di tanto in tanto e ci svegliamo ma non riusciamo a emettere un suono, non riusciamo a spostare il nostro posto, e quello che viene chiamato "incubo" tra la gente; Rappresenta il periodo in cui ci si sveglia durante il periodo REM e il tono muscolare (tensione) non è ancora tornato alla normalità.

Con il periodo REM, il primo ciclo (ciclo) di sonno è completato. Quindi passa di nuovo a NREM e una notte di sonno normale e indivisa consiste in 4-6 cicli simili.

I periodi di sonno menzionati devono essere osservati in questo ordine e a determinate velocità. Inoltre, sebbene la durata del sonno profondo occupi più spazio nella prima metà del sonno (primi cicli) per garantire il riposo, la durata dei periodi REM si prolunga nella seconda metà del sonno (soprattutto verso la mattina). Come puoi vedere, il sonno ha una struttura "architettonica". Un sonno diviso, superficiale, le proporzioni dei periodi di sonno sono distorte, insomma la sua architettura è danneggiata, non funzionerà, per quanto tempo si dorme, la persona lascerà il suo letto senza riposo.

Quali sono le funzioni del sonno?

Studi hanno dimostrato che il sonno ha la funzione di riposare il corpo e prepararlo per il giorno successivo, così come il risparmio energetico (accumulo di energia), la crescita (l'ormone della crescita viene secreto maggiormente durante il sonno e fornisce la crescita nei bambini), la rigenerazione delle cellule, riparazione dell'organismo, memoria, programmazione della memoria genetica che consente l'apprendimento di caratteristiche specie-specifiche, nuovo Mostra che ha le funzioni di apprendere - rendere l'informazione permanente e soprattutto adattarsi all'ambiente e proteggere dai pericoli (es. ibernazione) in alcune cose viventi. Il sonno ha anche un effetto sul nostro sistema immunitario; Tutti noi abbiamo sperimentato personalmente che ci ammaliamo più facilmente a causa della scarsa qualità o del sonno insufficiente.

Quanto dura il "sonno sufficiente"?

Il tempo di sonno adeguato varia da persona a persona ed è essenzialmente un tratto geneticamente (congenito). Negli esseri umani adulti, questo periodo varia tra 4-11 ore; Le solite 7-8 ore sono un valore medio. Tuttavia, considerando le informazioni che abbiamo fornito sopra sulla natura del sonno, dovremmo affermare che la qualità del sonno è importante quanto la durata del sonno, o anche di più. Molte persone possono svolgere le loro funzioni adattandosi nel tempo e riducendo un po 'il loro tempo di sonno abituale. Tuttavia, vari disturbi / malattie del sonno, condizioni avverse nell'ambiente in cui si dorme, farmaci usati per vari motivi, ecc. Molti fattori possono influire negativamente sulla qualità interrompendo il sonno e alterando la frequenza dei periodi di sonno. In questi casi, la persona dovrebbe dormire quanto vuole, non si sente riposata, ha difficoltà a svolgere le proprie funzioni durante il giorno, non può concentrarsi e persino addormentarsi ad ogni occasione.

Possiamo anche dire questo: la quantità (durata) del sonno in cui una persona si sente riposata e vigorosa quando si sveglia al mattino e che può svolgere senza interrompere le sue funzioni durante il giorno, senza sentire una mancanza di concentrazione e affaticamento , è sufficiente per lui.

"Disturbo del sonno" significa solo insonnia?

La lamentela di cui la persona è a conoscenza del suo sonno e che la infastidisce di più è l'insonnia. Pertanto, la maggior parte dei pazienti che consulta un medico lamenta l'insonnia. D'altra parte, l'eccessiva sonnolenza (stancarsi e addormentarsi durante il giorno) viene ignorata e persino considerata normale dalla maggior parte dei pazienti e dai loro parenti. È attribuito al trambusto della vita quotidiana, allo stress, alle difficoltà nella vita lavorativa, al traffico, all'età o alla pigrizia della persona. Tuttavia, molte malattie che richiedono attenzione e importanza dei medici di medicina del sonno a causa del lavoro o degli incidenti stradali che causano e di altre malattie potenzialmente letali, quasi sempre necessitano di esami del sonno e cure senza indugio, si manifestano con eccessiva sonnolenza. Pertanto, sebbene l'insonnia provochi più disagio alla persona, costituisce solo una piccola parte delle oltre 80 malattie del sonno definite, e le malattie più vitali o urgenti possono essere ignorate e ignorate.

Cos'è l'insonnia (insonnia) e quando si manifesta?

L'insonnia (insonnia) è il disturbo più comune e comune relativo al sonno in tutto il mondo e soprattutto nei paesi sviluppati. Studi condotti in diversi paesi indicano una prevalenza media di insonnia nella popolazione di circa il 35%, indipendentemente dal tipo, e rivelano che il 10-15% di essi copre casi moderati o gravi. Studi nel nostro Paese, sebbene in numero limitato e di portata più ristretta, danno risultati simili. La sua incidenza è maggiore nelle donne e aumenta con l'età.

L'insonnia è un disturbo importante che causa affaticamento, affaticamento, funzioni cognitive insufficienti, difficoltà di concentrazione, irritabilità estrema e alcuni altri sintomi psicologici riflessi durante il giorno a causa del sonno notturno ridotto e / o di scarsa qualità. Con queste caratteristiche l'insonnia influisce negativamente sulla vita sociale e professionale della persona, e provoca anche eventi più gravi come incidenti sul lavoro e stradali. I pazienti possono esprimere le loro lamentele sotto forma di sonno insoddisfacente o insoddisfacente, difficoltà ad addormentarsi, difficoltà a mantenere il sonno (molti risvegli brevi o lunghi), risvegli precoci o diverse combinazioni di questi.

In termini di durata, le insonnie possono essere suddivise in tre parti: se la durata dell'insonnia non è superiore a una settimana, è acuta o transitoria, se è compresa tra una settimana e tre mesi, subacuta o di breve durata, e se è è più di tre mesi, è menzionato come insonnia cronica. Le insonnie acute e subacute rappresentano forme estremamente comuni della malattia che quasi chiunque può incontrare almeno una volta nella vita. In generale, c'è un'incompatibilità temporanea e una reazione a condizioni ambientali definibili o fattori di stress psicologico che hanno una relazione temporale con l'insonnia. I reclami diminuiscono man mano che il paziente si adatta al fattore stressante e generalmente non costituisce un problema significativo.

D'altra parte, i dati disponibili mostrano che l'insonnia è generalmente una condizione cronica; Rivela che nell'80% delle persone con insonnia grave l'insorgenza dei sintomi risale a più di un anno e nel 30-80% dei pazienti con insonnia moderata o grave non si osserva alcun miglioramento significativo nel tempo. Ciò dimostra che sebbene l'insonnia cronica sia molto comune e causi gravi problemi, non viene presa sul serio sia dai pazienti che dai medici, è insufficiente nel determinare il tipo di insonnia e le cause sottostanti e spesso non viene fornito un trattamento appropriato ed efficace.

Ci sono molte ragioni per l'insonnia. È stato affermato sopra che la denuncia di insonnia aumenta con l'avanzare dell'età. Infatti, nella vecchiaia, la durata totale del sonno notturno diminuisce, il tempo per addormentarsi più a lungo, svegliarsi prima, il sonno profondo diminuisce e il numero di risvegli notturni aumenta. Il sonno diventa polifasico come nell'infanzia o nell'infanzia; In altre parole, la sonnolenza inizia durante il giorno. Oltre a questi cambiamenti "fisiologici" determinati dal normale invecchiamento, la qualità del sonno può essere deteriorata per effetto di malattie croniche frequentemente riscontrate negli anziani e di vari farmaci che vengono utilizzati continuamente per queste.Il disturbo del sonno è più pronunciato nelle persone anziane con demenza e crea un enorme problema sia per il paziente che per i suoi parenti.

La causa più comune di insonnia sono le malattie psichiatriche. Disturbi affettivi, in particolare depressione, psicosi, disturbi d'ansia, disturbi di panico, abuso di alcol e altre sostanze spesso causano insonnia.

Si può imparare l'insonnia?

L'insonnia psicofisiologica (appresa) è il tipo più comune di insonnia dopo le malattie psichiatriche. Il paziente, che non ha prima un problema di sonno significativo, di solito inizia a non essere in grado di dormire la notte dopo un evento stressante. Se questa situazione si protrae per molto tempo, anche se il fattore di stress che inizialmente causava l'insonnia è scomparso o ha perso importanza, l'ansia di non riuscire a dormire e l'eccessivo sforzo del paziente per dormire iniziano ad essere la causa dell'insonnia si. Tant'è che con l'avvicinarsi dell'ora di andare a letto, la tensione del paziente diventa sempre più, la sua mente si blocca sul fatto che sarà in grado di dormire quella notte, e ogni minuto di veglia quando va a letto aumenta la sua tensione e angoscia; ora sta lottando per dormire nel suo letto malato. Man mano che le notti continuano così, il paziente diventa ostile all'ambiente in cui dorme e al suo letto. Quindi, questo circolo vizioso diventa cronico e si trasforma in insonnia appresa.

Quali altre cause di insonnia?

Le abitudini che impediscono un sonno di qualità sono responsabili dell'insonnia dovuta a un'igiene del sonno impropria. Mancato rispetto degli orari e delle regole appropriate per il sonno, intreccio tra riposo e orario di lavoro, consumo eccessivo di bevande stimolanti come tè e caffè prima di dormire, uso del letto per scopi non legati al sonno (guardare la TV, leggere libri, scrivere, ecc.), insonnia È un esempio delle abitudini sbagliate che creano. Abbandonando queste abitudini, il sonno può essere regolato facilmente in breve tempo.

Disturbo della percezione del sonno è un termine usato per i casi in cui il disturbo soggettivo di insonnia del paziente non è coerente con i risultati oggettivi dell'esame del sonno. Il paziente afferma che sebbene dorma normalmente di notte, non dorme affatto o solo molto poco; in altre parole, la stima del tempo del sonno del paziente non corrisponde al tempo di sonno oggettivo. Gli studi rivelano che questi pazienti non differiscono significativamente dai normali in termini di tempo necessario per addormentarsi, tempo di sonno totale e pattern del sonno. In alcuni casi, anche se durante la notte si verificano più risvegli e il sonno viene parzialmente interrotto, si è visto che i pazienti percepiscono queste veglie troppo a lungo. La causa di questa rara condizione nei giovani adulti e in particolare nelle donne non è ben nota.

L'insonnia idiopatica (causa sconosciuta) è una malattia del sonno oggettiva e rara che a volte può essere familiare, inizia nell'infanzia e di solito dura tutta la vita, la durata del sonno può scendere a 4-5 ore quasi ogni notte, addormentarsi prolungato e aumentare la veglia. Sebbene la causa sia sconosciuta, vari processi fisiopatologici originati dal sistema nervoso centrale sono ritenuti responsabili in base a tutte queste caratteristiche elencate.

Cos'è la sindrome delle gambe senza riposo?

La sindrome delle gambe senza riposo (RLS) è un'importante causa di insonnia, che è abbastanza comune ma può essere facilmente trascurata se non si ottengono informazioni sufficienti dal paziente. I pazienti lamentano sensazioni alle gambe che sono chiaramente evidenti a riposo e soprattutto quando sono sdraiati, che non definiscono bene, ma che creano un bisogno di movimento estremamente scomodo e irresistibile. Cercano di esprimere questa sensazione, che non riescono a localizzare bene, in termini diversi come bruciore profondo, ritiro, formicolio, pizzicore, dolore, dolori, intorpidimento, elettrificazione. Con le sue caratteristiche dichiarate, RLS è un disturbo che rende estremamente difficile addormentarsi. È interessante notare che i pazienti muovono costantemente e in modo irregolare le gambe nel letto, le massaggiano, si agitano violentemente e addirittura si alzano dal letto per rilassarsi un po '. In effetti, il massaggio e il movimento rilassano significativamente i pazienti. Quando si fa un'anamnesi dettagliata, si può apprendere che i pazienti hanno bisogno di muovere le gambe continuamente durante il giorno, non è possibile stare seduti fermi nella stessa posizione per molto tempo, e quindi soffrono molto, soprattutto nei lunghi viaggi . Poiché la diagnosi si basa principalmente sull'anamnesi, è importante riconoscere la malattia e porre domande appropriate; Poiché i pazienti non sono in grado di esprimere bene il loro disagio, potrebbero anche non vedere l'insonnia e non parlarne mai.

Di solito c'è un tratto genetico (familiare). Tuttavia, la RLS può anche verificarsi a causa di altre condizioni: gravidanza, anemia da carenza di ferro, carenza di folati, neuropatia periferica, diabete, malattie renali (pazienti con uremia e dialisi), artrite reumatoide, discopatia, lesioni del midollo spinale. Può causare. Quando la loro presenza viene rilevata e trattata per la causa, i sintomi della RLS possono migliorare. Si ritiene che un disturbo correlato a una sostanza del sistema nervoso (dopamina) sia responsabile dei casi di causa sconosciuta (caratteristiche genetiche).

I movimenti periodici delle gambe e delle braccia (UPRP) durante il sonno spesso accompagnano la RLS. Si pensa già che i meccanismi fisiopatologici di entrambe le malattie siano gli stessi. Gli UPBH sono movimenti che si verificano principalmente ad intervalli di 5-90 (media 15-40) secondi durante il sonno NREM e raramente possono coinvolgere le braccia e il tronco. A volte può essere a scatti, ma è principalmente nelle contrazioni che possono durare fino a 5 secondi. Tipicamente, l'alluce è piegato all'indietro, che può essere unito dalla flessione della caviglia, del ginocchio e dell'anca. Infatti, sebbene provochi eccessiva sonnolenza diurna e disturbi di insonnia non siano in primo piano, può manifestarsi anche con insonnia provocando risvegli quando i movimenti durante il sonno sono frequenti e gravi. Pertanto, quando si sospetta una di queste due malattie, l'altra deve essere studiata attentamente.

Qual è il trattamento per l'insonnia?

Il principio principale è pianificare il fattore eziologico. Alcuni pazienti traggono benefici significativi dalla sola regolazione dell'igiene del sonno (abitudini). Indipendentemente dalla causa, tutti i pazienti con insonnia dovrebbero essere informati su alcune regole.

A cosa si dovrebbe prestare attenzione nel trattamento farmacologico per l'insonnia?

Se la denuncia di insonnia è di origine psichiatrica, il trattamento deve essere eseguito in base alla causa. I sonniferi (ipnotici) possono essere utilizzati per un periodo non superiore a una settimana, principalmente nelle insonnie temporanee o di breve durata. In linea di principio, l'uso ipnotico non è indicato nell'insonnia cronica! Se necessario, possono essere somministrati sotto il controllo del medico per il più breve periodo di tempo possibile e sotto il controllo del medico al fine di spezzare il circolo vizioso e le tensioni ad esso associate. La tolleranza si sviluppa nel tempo (la dose richiesta per lo stesso effetto aumenta nel tempo) a tali farmaci che i pazienti usano in modo casuale e su raccomandazione, e quando vengono interrotti, l'insonnia ritorna più gravemente.

Cosa significa ipersonnia, in quali situazioni si vede?

L'ipersonnia significa sonno eccessivo e necessità di dormire in ambienti e orari non idonei. Molte malattie del sonno causano questo sintomo; tuttavia, le informazioni su quelle più importanti verranno fornite qui.

Sindrome da narcolessia-cataplessia: in cui gli attacchi di sonno inevitabili si verificano in media a intervalli di 2-3 ore durante il giorno, la persona può sentirsi assonnata o stanca a parte questi attacchi, e anche i secondi periodi di sonno che chiamiamo micro-sonno possono interferire con la veglia, soprattutto a partire dall'adolescenza e dalla giovane età adulta, è una malattia. Oltre alla sonnolenza, uno dei sintomi importanti è la cataplessia, che può far accumulare e rimanere immobile per un po 'a causa dell'improvviso rilassamento dei muscoli. Nelle forme più leggere della cataplessia, c'è una perdita di tono (rilassamento) solo nei muscoli del collo o della mascella. In questo caso, solo la testa del paziente cade in avanti o all'indietro, oppure il suo mento si incurva. La cataplessia è solitamente innescata da improvvisi cambiamenti emotivi (tristezza, paura, risate, pianto). Un altro sintomo è la paralisi del sonno (paralisi del sonno), caratterizzata da improvvisa perdita di forza unilaterale o diffusa, a breve termine, degli arti e del tronco durante l'addormentamento o il risveglio. Inoltre, anche le allucinazioni di tipo visivo, che si verificano durante l'addormentarsi o il risveglio, sono sintomi della malattia.

Cos'è il russare?

Il russare è il suono generato dalla vibrazione dei tessuti molli circostanti mentre l'aria attraversa uno spazio ristretto durante la respirazione. Con l'aumentare della stenosi, il russare diventerà naturalmente più grave. Contrariamente alla credenza popolare, la stenosi del russare non è solo associata a una patologia del naso, ma è generalmente associata al restringimento del tratto respiratorio superiore dietro la lingua e intorno alla faringe.

Perché gli uomini russano più spesso delle donne?

La ragione di ciò è che il grasso è concentrato principalmente nell'area dell'anca nelle donne e intorno al collo e all'addome negli uomini. Soprattutto negli uomini in sovrappeso, questa situazione aumenta la pressione intra-toracica con la pressione della massa addominale sul diaframma da sdraiati (soprattutto in posizione supina); Con lo scivolamento indietro della lingua e il rilassamento dei tessuti molli e dei muscoli intorno alla faringe durante il sonno, emergono condizioni che provocheranno il russare. Si ritiene inoltre che le differenze nella struttura muscolare delle donne riducano il russare. Dopo la menopausa, a seguito dei cambiamenti ormonali, anche la struttura muscolare delle donne inizia ad assomigliare a quella degli uomini, dopo una certa età, il loro tasso di russamento si avvicina e diventa addirittura uguale a quello degli uomini.

Russare è una malattia?

Si ritiene che il russare ininterrotto, cioè senza respirazione irregolare, non causi danni al paziente se non crea disturbi durante il sonno. Chiamiamo questo tipo di russare russare semplice. Qui accade che l'ambiente, soprattutto il partner, sia disturbato dal rumore e il sonno venga interrotto. Le persone con un semplice russare si rivolgono al medico principalmente a causa dell'insistenza dei loro parenti.

Il russare semplice è inizialmente posizionale; cioè, si verifica in posizione supina. Il russamento si manifesta in ogni posizione a causa dell'aumento della stenosi delle prime vie respiratorie man mano che si ingrassa.

Tuttavia, studi recenti dimostrano che anche se non ci sono irregolarità legate alla respirazione (ad esempio, pause respiratorie) durante il sonno, il semplice russare può causare affaticamento nel corpo a causa della potenza spesa per respirare durante la notte, e quindi debolezza e sonnolenza diurna .

Il russare dovrebbe essere curato?

Se il russare non causa disturbi respiratori durante il sonno, può essere alleviato o addirittura eliminato con alcuni semplici accorgimenti.

Misure semplici come perdere peso, non bere bevande alcoliche prima di coricarsi, preferire pasti leggeri la sera, dormire su un cuscino alto e attaccare le fasce per il naso sono di solito molto utili. Un altro metodo è sdraiarsi sulla schiena legando una palla delle dimensioni di una palla da tennis. Poiché il russare si verifica più frequentemente in posizione supina, questo metodo, che a prima vista sembra strano, è per lo più efficace. Ogni volta che una persona dorme, sarà a disagio con la palla, quindi si girerà di lato e dormirà senza russare.

In caso di russamento grave in cui questi metodi non sono efficaci, vengono utilizzate altre opzioni di trattamento. Uno di questi è l'applicazione del dispositivo intraorale che mostra il suo effetto premendo la lingua (impedendole di tornare indietro) e allargando il cavo orale spingendo la mascella in avanti. Questi strumenti sono realizzati dai dentisti interessati all'argomento prendendo misure appropriate per la bocca di ogni paziente. La persona che russa dorme e dorme indossando questo dispositivo simile a una protesi dentale.

Un'altra opzione di trattamento è la chirurgia per alleviare il russare. Recentemente questi interventi sono diventati possibili anche con anestesia semplice e locale, soprattutto utilizzando strumenti laser. Tuttavia, questi interventi chirurgici non dovrebbero essere eseguiti in modo casuale, prima di tutto, dovrebbe essere ben determinato se il disagio consiste nel semplice russare, in altre parole, dovrebbe essere fornita l'indicazione corretta. Il modo migliore per farlo è valutare il russatore da un laboratorio del sonno, eseguire un esame del sonno se necessario e fare riferimento al medico ORL competente solo se si conclude che non ci sono gravi problemi respiratori legati al sonno.

Che cos'è la sindrome da apnea ostruttiva del sonno (OSAS)?

"Apnea" significa arresto del respiro. Nei casi in cui la stenosi del tratto respiratorio superiore (soprattutto nella parte posteriore della lingua e intorno alla faringe, come nel russare) è grave, i tessuti molli si rilassano con l'inizio del sonno e la pressione negativa creata durante la respirazione, con conseguente ostruzione del vie respiratorie per almeno 10 secondi È una malattia grave caratterizzata da inibizione per lungo tempo. Le pause respiratorie si ripetono frequentemente (a volte centinaia di volte) per tutta la notte, ciascuna della durata media di 20-40 secondi, nei casi più gravi può essere più di due minuti! Durante le pause respiratorie, la quantità di ossigeno nel sangue diminuisce in modo significativo, quindi una quantità sufficiente di ossigeno non può raggiungere il cuore, il cervello e altri organi.

Chi può vedere TUAS?

La prevalenza di OSAS nella comunità è stata determinata come almeno il 4% negli uomini e il 2% nelle donne a seguito di studi di laboratorio sul sonno. Proprio come il russare, la frequenza aumenta con l'aumentare dell'età; Dopo i 60 anni, questo tasso raggiunge il 28% per gli uomini. Questo tasso si avvicina al 20% nelle donne dopo la menopausa.

L'OSAS era generalmente conosciuta come la malattia degli uomini bassi, dal ventre grasso e dal collo corto.Oltre all'obesità, caratteristiche anatomiche come lingua grande, palato duro alto e ricurvo, palato molle cadente, lingua piccola lunga e curva, piccola struttura della mascella, tonsille grandi, iperplasia adenoide, colloquialmente nota come carne nasale e congestioni allergiche, che causano obesità nelle prime vie respiratorie preparano il terreno alla malattia. Tuttavia, il meccanismo della malattia è piuttosto complesso e non è sempre possibile spiegarlo solo con questi fattori. È un dato di fatto, l'OSAS può essere visto nelle persone obese che non hanno interruzioni respiratorie durante il sonno, così come nelle persone giovani e deboli (anche bambini) che non hanno un disturbo strutturale significativo che può causare la malattia.

Come posso rilevare la malattia?

Poiché durante il sonno si verificano problemi respiratori, il paziente stesso non è a conoscenza della situazione. La situazione viene quasi sempre notata dal coniuge o dai parenti del paziente. La scoperta più ovvia è russare. Quasi tutti i pazienti russano molto violentemente. Mentre il paziente russa regolarmente, la sua voce si interrompe improvvisamente. I parenti del paziente vengono prima a conoscenza di questa situazione. Mentre il muscolo sotto i polmoni, chiamato diaframma, continua a contrarsi durante la pausa respiratoria, i movimenti addominali e toracici continuano. Per questo motivo, è difficile per chi guarda dall'esterno capire a prima vista che la presa d'aria si è interrotta. Per superare l'ostruzione di cui sopra, il diaframma si contrae sempre di più, l'ampiezza dei movimenti addominali e toracici aumenta e dopo un punto, quando l'ostruzione viene superata con questo aumento dello sforzo respiratorio, il paziente riprende a respirare, emettendo un forte suono (quasi ruggente) di prima. Nel frattempo, c'è una breve veglia, ma il paziente non se ne ricorda, in quanto tale veglia rimane a livello elettrofisiologico (che può essere compreso solo dalle registrazioni prelevate dal cervello nel laboratorio del sonno). Quando il sonno continua, l'evento ricomincia nello stesso modo (poiché la stenosi diventa evidente) dopo poco tempo; In un circolo vizioso, gli episodi sotto forma di sonno-respirazione-cessazione-ripresa-breve veglia-addormentarsi continuano a ripetersi centinaia di volte durante la notte. Le pause respiratorie prolungate a volte rendono ansiosi i parenti del paziente e lo costringono a svegliarsi. A volte il paziente può svegliarsi con una sensazione di soffocamento.

Ogni russatore ha OSAS?

No. Quasi tutte le persone con arresto respiratorio durante il sonno russano, ma questo non significa che ogni russatore abbia OSAS! La diagnosi definitiva può essere fatta solo dalla valutazione dei medici specialisti competenti e dall'esame del sonno nel laboratorio del sonno.

Qual è il sintomo più importante della malattia che può essere notato dal paziente?

Il primo e più evidente sintomo della malattia è l'eccessiva sonnolenza diurna. Il paziente ha un sonno di scarsa qualità, che viene interrotto da tanti brevi risvegli dovuti a frequenti pause respiratorie per tutta la notte e non può essere approfondito, quindi non si rilassa. Poiché il paziente non ricorda la loro veglia e non è a conoscenza di ciò che accade di notte, pensa di dormire senza un buco. Tuttavia, questo non è il caso.

Non importa per quanto tempo il paziente dorme, non può alzarsi riposato al mattino. Durante il giorno, è costantemente riluttante, stanco, esausto e perde le sue energie. All'inizio, quando è a riposo (seduto senza lavorare, in riunione, leggendo il giornale o guardando la TV, ecc.), Soprattutto nel pomeriggio e la sera, attacchi di sonno che ha difficoltà a combattere e persino sonnellini (sonnellini) inizia quando ne ha l'opportunità. All'inizio queste scorciatoie durano pochi minuti, nel tempo possono volerci 1-2 ore quando l'ambiente è adatto o nel fine settimana; Tuttavia, indipendentemente dalla durata, non è rilassante, anche al risveglio il paziente avverte le vertigini. Con il progredire della malattia, la sonnolenza aumenta così tanto che il paziente non può impedire a se stesso di addormentarsi anche in ambienti non idonei (in luoghi pubblici come cinema-teatro, colloquio di lavoro o in visita, anche al telefono e soprattutto al volante).

Possono verificarsi seri lavori e incidenti stradali! Poiché la malattia non è ben conosciuta dalla maggior parte della società e anche da molti medici, la consultazione e la diagnosi sono ritardate. La maggior parte dei pazienti e dei loro parenti stretti si abitua a questa condizione di vecchia data e la accetta come quasi normale e personale. A un numero significativo di pazienti viene erroneamente diagnosticata la depressione a causa del loro aspetto pigro e riluttante. Inoltre, le persone spesso non ammettono di essere eccessivamente sonnolente; si preoccupano che venga percepita come pigrizia e tendono a negarlo. Cercano di spiegare la loro situazione a causa delle difficoltà delle condizioni di vita, dello stress eccessivo e della giornata faticosa. Tuttavia, non è corretto attribuire questa situazione di continuità alle ragioni esposte e ritarda la diagnosi di una malattia importante che causerà problemi molto importanti.

Ci sono altri risultati che potrei sospettare di OSAS? Quando dovrei fare domanda per un laboratorio del sonno?

Come affermato in precedenza, l'eccessiva sonnolenza diurna insieme a un forte russamento è la scoperta più sorprendente e importante. Inoltre, se sono presenti alcuni o tutti i seguenti sintomi, è tempo di contattare un centro per disturbi del sonno senza perdere un minuto!

  • Svegliarsi al mattino con grave secchezza delle fauci
  • Mal di testa mattutino
  • Essere più arrabbiato e più intollerante di prima
  • Ansia
  • Difficoltà a mantenere la concentrazione
  • Declino del successo scolastico nei bambini
  • Dimenticanza
  • Alzarsi una o più volte per notte senza dover prima andare in bagno
  • Anche in questo caso, le sudorazioni notturne sono più pronunciate rispetto al passato e non possono essere spiegate dalle condizioni climatiche
  • Diminuzione del desiderio sessuale, impotenza (negli uomini).

Quali sono le complicazioni più importanti della malattia?

  • Innanzitutto, l'eccessiva sonnolenza riduce l'efficienza scolastica o lavorativa, provoca una significativa perdita di manodopera, provoca gravi incidenti sul lavoro per disattenzione e mancanza di concentrazione e, soprattutto, provoca incidenti stradali. Studi condotti negli Stati Uniti rivelano che il TUAS è responsabile di quasi la metà degli incidenti causati da conducenti di veicoli pesanti e di lunga percorrenza. Sulla base di queste informazioni, non sarebbe sbagliato pensare che questa malattia sia alla base di una parte significativa degli incidenti stradali nel nostro paese!
  • A seconda della durata delle pause respiratorie, si verificano riduzioni significative della pressione parziale dell'ossigeno, che normalmente dovrebbe essere del 97-98% nel sangue, nei casi gravi questa percentuale può scendere al di sotto del 50%. Ciò significa che meno ossigeno va agli organi vitali (come il cuore-cervello). Di conseguenza, aumenta il rischio di infarto miocardico e soprattutto di ictus notturno (paralisi). Inoltre, durante o alla fine della respirazione del sonno, si verificano irregolarità nel battito cardiaco (anche interruzioni di breve durata nei casi avanzati), variazioni significative (aumenti) della frequenza cardiaca e della pressione sanguigna, e queste causano disturbi permanenti nel corso degli anni. Infatti, i pazienti con OSAS hanno un tasso più elevato di infarto del miocardio, ictus e ipertensione rispetto ad altri nella stessa fascia di età. Nuovi studi mostrano la presenza di OSAS nel 30-50% dei casi di ipertensione essenziale (causa non identificata)!

In breve, il ruolo di questa malattia è molto importante nell'emergere di malattie vitali legate al sistema cardiovascolare e al cervello; Pertanto, la diagnosi di OSAS non deve essere ritardata, se del caso, e deve essere trattata!

Come viene fatta una diagnosi?

Il modo indispensabile per una diagnosi definitiva è eseguire un esame del sonno per tutta la notte nel laboratorio del sonno del paziente quando vengono valutati i sintomi e si sospetta la presenza di OSAS. Per questo, il paziente viene in laboratorio la sera dell'appuntamento, compila alcuni questionari per informazioni più dettagliate e si prepara per la registrazione del sonno. Per poter monitorare e capire cosa succede durante il sonno, molti parametri devono essere registrati durante la notte. Elettroencefalografia, movimenti oculari e registrazioni dell'attività muscolare dalla mascella e dalle gambe per determinare quando il paziente era sveglio, quando dormiva, durante quali periodi di sonno e la loro frequenza durante la notte; Per determinare gli eventi respiratori, molti parametri come la respirazione bocca-naso, i movimenti respiratori del torace e dell'addome, la pressione parziale dell'ossigeno nel sangue, la frequenza cardiaca vengono registrati con elettrodi, cinture e altri sensori posti sulla testa e sul corpo. Sebbene i pazienti inizialmente temano di non riuscire a dormire in questo modo, si adattano facilmente alla situazione e dormono comodamente. Poiché gli elettrodi sono fissati molto bene con adesivi speciali, il paziente può muoversi e sdraiarsi nella direzione desiderata nel letto. Qui c'è solo la registrazione dei dati del paziente; il paziente non avverte dolore, né gli vengono somministrati farmaci. Tuttavia, al fine di non disturbare il sonno naturale del paziente, si prega di non assumere bevande stimolanti (tè-caffè-cola), alcol, fumo eccessivo, qualsiasi farmaco stimolante o sedativo il giorno dell'esame, in particolare nel pomeriggio. La mattina dopo si alza sempre all'ora in cui si sveglia. Al fine di dimostrare oggettivamente un'eccessiva sonnolenza diurna, è possibile eseguire test a breve termine (20 minuti) a intervalli di due ore, a volte per verificare se si addormentano o meno durante il giorno.

Una volta stabilita la diagnosi, la notte successiva è solitamente richiesto un secondo esame del sonno per regolare lo strumento "CPAP", che sarà descritto più dettagliatamente nella sezione del trattamento.

Come viene determinato il grado della malattia?

Come risultato dell'esame del sonno, vengono determinati il ​​numero e la durata delle pause respiratorie durante il sonno e il livello di esaurimento dell'ossigeno (il livello di ossigeno più basso). Nella sindrome dell'apnea notturna non ci sono solo pause respiratorie; superficializzazioni (ipopnea) si verificano anche nella respirazione, che porta alla carenza di ossigeno. Per determinare l'entità della malattia, viene calcolato il numero totale di disturbi respiratori durante il sonno (apnea e ipopnee) e viene calcolato il numero di disturbi respiratori per ora di sonno. Questo è chiamato "indice di apnea-ipopnea". Se il numero di apnea-ipopnee orarie (indice) è compreso tra 5-15, la malattia è lieve, se è compreso tra 15-30 è moderata e se è superiore a 30 è a livello avanzato.

Cosa significa "terapia CPAP"?

Il dispositivo CPAP (Continuous Positive Air Pressure) è costituito da una speciale maschera nasale, un tubo che fornisce aria a questa maschera e un tipo di compressore d'aria che produce continuamente pressione positiva. Mentre erano piuttosto ingombranti quando sono stati prodotti per la prima volta e funzionavano rumorosamente, ora sono stati ridotti a una dimensione che può stare in una borsa - comodamente sul comodino e possono lavorare molto silenziosamente. Grazie alle sue dimensioni ridotte, i pazienti possono portare facilmente con sé i propri strumenti mentre sono in vacanza o in viaggio. Anche la dimensione delle maschere si è ridotta e copre solo il naso.

Il dispositivo CPAP funziona creando una pressione positiva continua nella bocca, impedendo ai tessuti di allentarsi e restringere le vie aeree. Naturalmente, la pressione dell'aria richiesta per questo è diversa per ogni paziente. Dopo la diagnosi, la pressione viene gradualmente aumentata durante il sonno, partendo dal valore più basso durante le riprese con questo dispositivo la seconda notte; Infine c'è un valore che elimina le irregolarità respiratorie e il russare in ogni periodo del sonno e in ogni posizione. Successivamente, il paziente utilizza il proprio dispositivo di notte a casa con questa determinata pressione. Con il sollievo della respirazione e l'eliminazione del russare, il paziente inizia a dormire comodamente e senza interruzioni. I pazienti spesso notano un cambiamento positivo nel loro sonno dopo la notte della prova; Affermano che era la prima volta da molto tempo che dormivano così bene e si svegliavano riposati. In pochi giorni, il sonno diventa del tutto normale e tutti i sintomi precedentemente elencati causati dalla malattia scompaiono in breve tempo. Questo miglioramento positivo facilita l'adattamento dei pazienti al dispositivo. Il 70% dei pazienti con OSAS si adatta a questo trattamento e utilizza regolarmente i propri dispositivi.

La terapia CPAP è attualmente il metodo di trattamento più efficace e definitivo in tutti i casi di OSAS, indipendentemente dal livello (gravità). Tuttavia, questo effetto è valido fintanto che lo strumento viene utilizzato regolarmente. Se il paziente dorme senza indossare il suo dispositivo, il russamento e i disturbi respiratori continuano come prima.

Esistono altre opzioni di trattamento?

  • Indubbiamente, le semplici precauzioni menzionate nella sezione sul russare sono importanti in termini di alleviare un po 'di più il paziente e almeno non aggravare la sua condizione; tuttavia, nessuno di questi fornisce risultati sufficienti.
  • Dieta e dimagrimento sono indubbiamente necessari, ma i pazienti con OSAS non riescono a dimagrire facilmente a causa delle irregolarità del loro metabolismo e degli equilibri ormonali o recuperano il peso perso in breve tempo. Dopo aver utilizzato il dispositivo CPAP, si osserva che diventa più facile per loro perdere peso. Ciò può essere dovuto sia al miglioramento del loro equilibrio metabolico che alla riduzione della sonnolenza e quindi a una vita più attiva. Di conseguenza, con l'indebolimento, la stenosi delle prime vie respiratorie diminuisce, quindi è possibile utilizzare il dispositivo CPAP a pressioni inferiori nel tempo e quindi adattarsi meglio al trattamento.
  • In alcuni casi lievi, gli strumenti intraorali possono essere utili per un po '.
  • Il metodo chirurgico più comune è la chirurgia UPPP (uvulo-palato-faringo-plastica). Questo intervento è più completo e serio di quelli utilizzati per il semplice russare. Ha lo scopo di ridurre l'eccesso di tessuti molli nel tratto respiratorio superiore, in particolare la piccola lingua e il palato molle, e per rassodare i tessuti. Si è capito che questo metodo, che in passato ha avuto molto successo, non sempre ha dato un risultato definitivo e che russare e disturbi respiratori possono ripresentarsi anni dopo. Un rischio importante dell'intervento è che un sintomo premonitore della malattia come il russare scompaia e le pause respiratorie possono continuare silenziosamente, anche se si pensa che il paziente sia guarito. Sempre più nuove tecniche chirurgiche (come la sospensione della lingua, le applicazioni di radiofrequenza alla radice della lingua, gli interventi chirurgici alla mascella ...) vengono sperimentate e applicate con successo giorno dopo giorno.

    Le migliori opzioni chirurgiche vanno applicate ai giovani pazienti con un indice di apnea-ipopnea inferiore a 30, che non possono adattarsi al dispositivo CPAP o che non vogliono utilizzare il dispositivo CPAP per un po 'per risparmiare tempo.

  • Nei pazienti anziani o nei casi con indice di apnea-ipopnea superiore a 30 indipendentemente dall'età; Inoltre, nelle persone con eccessiva sonnolenza diurna anche se l'indice è basso, la prima scelta dovrebbe essere il dispositivo CPAP a meno che non vi sia un problema di compliance al trattamento. Come accennato prima, questo è il metodo di trattamento più affidabile e definitivo!