Fai attenzione contro l'influenza in gravidanza

La congestione nasale può essere molto dolorosa in alcuni periodi di gravidanza. Sebbene non vi siano allergie o malattie note come l'influenza, la congestione nasale può essere osservata in circa un terzo delle donne in gravidanza. Questa condizione è chiamata "influenza della gravidanza" o "rinite della gravidanza". L'influenza gestazionale di solito si manifesta nelle ultime 6 settimane o 2 mesi di gravidanza ei sintomi scompaiono completamente dopo circa due settimane dalla sua insorgenza. Tuttavia, in alcune donne in gravidanza, la congestione nasale può verificarsi durante l'intero periodo della gravidanza e persino continuare per un po 'dopo la nascita.

Gli esperti del dipartimento ORL del Memorial Etiler Medical Center hanno fornito importanti informazioni sull '"influenza in gravidanza", che è una delle lamentele importanti delle donne incinte.

In gravidanza, la congestione nasale di solito si verifica anche con il naso che cola. La secchezza si verifica nella gola poiché la respirazione dalla bocca viene eseguita di notte a causa della congestione nasale. Inoltre, può causare una sensazione di non essere in grado di respirare di notte, tosse e insonnia. La cefalea può anche svilupparsi a causa del gonfiore della mucosa e di conseguenza una diminuzione dell'aerazione delle cavità sinusali.

L'ormone della madre scatena il raffreddore

L'estrogeno, che aumenta durante la gravidanza ed è un ormone materno, provoca gonfiore dei tessuti che rivestono il naso e innesca un aumento della secrezione nel naso. Inoltre, l'aumento del volume della circolazione sanguigna nel corpo durante la maternità provoca l'espansione dei vasi sanguigni e il rigonfiamento della mucosa nasale. Altri ormoni materni possono anche svolgere un ruolo in questo evento. Di conseguenza, la congestione nasale è la base dell'influenza in gravidanza.

Non confonderlo con la sinusite

L'influenza in gravidanza non deve essere confusa con la sinusite o altre malattie. Oltre alla congestione nasale nella sinusite o nell'influenza, si osservano insieme sintomi come rinorrea infiammatoria, debolezza, febbre, mal di testa e mal di gola. I sintomi della rinite allergica includono prurito e starnuti agli occhi, al naso e alla gola. La sensibilità della paziente agli allergeni come polvere o polline che in precedenza hanno causato disturbi può aumentare durante la gravidanza.

È importante agire

Il catarro in gravidanza può disturbare le donne, soprattutto quando sono sdraiate. Per questo motivo, sollevare la testa può ridurre la pienezza (congestione) nel naso. Un'abbondante assunzione di liquidi fornisce sollievo dai sintomi della gola; Previene la condensazione e l'essiccazione della gola e delle secrezioni nasali. I bagni caldi e la respirazione a vapore possono alleviare la congestione nasale. Camminare e fare un po 'di esercizio fisico sono buoni. Gli usi ripetuti di spray di acqua salata sono molto utili in quanto possono restringere la mucosa nasale e aiutare a pulire meccanicamente il naso. Le bande che allargano l'ala del naso possono essere utili in quanto aumentano l'ingresso di aria nel naso. Possono essere utilizzati anche dispositivi di umidificazione; Tuttavia, la dovuta attenzione dovrebbe essere prestata alla pulizia dei serbatoi di liquidi e dei filtri che possono ospitare germi. Fumo di sigaretta, ambienti polverosi, inquinamento atmosferico e sbalzi di temperatura provocano un aumento della congestione poiché influenzano negativamente il funzionamento del naso. Tali ambienti dovrebbero essere evitati e dovrebbero essere prese misure preventive.

Assicurati di ottenere il supporto di un esperto

Poiché il primo trimestre di gravidanza è la fase di formazione del bambino, non è preferibile utilizzare alcun farmaco diverso dalle soluzioni per il lavaggio nasale durante questo periodo. Dopo questo periodo, nei casi in cui la congestione nasale persiste nonostante le precauzioni prese e nei casi di angoscia, è possibile applicare in modo limitato spray per apertura nasale o per alleviare l'edema sotto la supervisione di un medico. Quando necessario, possono essere applicati alcuni farmaci antisecretori e antiallergici previo parere dell'ostetrica. Le applicazioni ripetute di alcune soluzioni per il lavaggio del seno nasale sono molto efficaci e sicure nella gestione dell'influenza in gravidanza.

Tuttavia, se la congestione nasale continua nonostante tutto, va ricordato che i sintomi possono essere causati da altre malattie. Oltre alla deviazione del setto nota come curvatura ossea o curvatura nasale, il gonfiore dei turbinati e le malattie dei seni possono anche causare congestione nasale causando un restringimento anatomico. Quando questi problemi si aggiungono alla presenza dell'influenza in gravidanza, la situazione può essere più inquietante. Potrebbe essere necessario trattare questi problemi nel periodo post-gravidanza.