Gozzo e terapia con iodio radioattivo

Gli esperti del Dipartimento di Medicina Nucleare del Memorial Hospital hanno fornito informazioni sulla "terapia con gozzo e iodio radioattivo".

Cos'è il gozzo?

L'allargamento della ghiandola tiroidea per qualsiasi motivo è chiamato gozzo. È più comune nelle donne che negli uomini. È una malattia molto comune nella nostra società. La predisposizione genetica, una dieta povera di iodio, un consumo eccessivo di cibi goitrogenici possono essere la ragione di ciò. Esistono molti tipi di gozzo. Il trattamento per ciascuno è diverso. Il metodo di trattamento appropriato dovrebbe essere determinato in base al tipo di gozzo.

Gozzo tossico

Il gozzo tossico è un tipo di gozzo che si verifica a causa della ghiandola tiroidea che secerne più ormoni. Questo tipo di gozzo è visto come gozzo nodulare (ghiandolare) o gozzo non nodulare (non decorato). È anche chiamato gozzo tossico tra le persone.

Sintomi del gozzo tossico

Nel gozzo tossico, il tasso metabolico del corpo è aumentato. Palpitazioni cardiache, disturbi del ritmo cardiaco, tremori alle mani o al corpo, sudorazione profusa, pelle sempre calda e umida, irritabilità estrema e perdita di peso sono i sintomi più comuni. Inoltre, l'incapacità di aumentare di peso nonostante l'aumento dell'appetito, la protrusione degli occhi, la caduta dei capelli, l'aumento del numero di defecazioni e il deficit di attenzione sono sintomi comuni in alcuni pazienti. La ghiandola tiroidea può essere di dimensioni quasi normali o estremamente grande.

Come viene diagnosticata?

Se la ghiandola tioride è sovraccarica di lavoro è determinato dall'analisi del sangue. Dopodiché, i test che cerchiamo aiutano a capire che tipo di gozzo sia; scintigrafia ed ecografia.

Trattamento

La terapia con iodio radioattivo è spesso il trattamento più appropriato per il gozzo che lavora troppo. Dopo che lo iodio radioattivo è stato assunto per via orale, viene assorbito dallo stomaco e dal sistema intestinale ed è trattenuto in particolare dalle cellule tiroidee. La radioattività intrappolata nella ghiandola tiroidea assicura che le cellule vengano distrutte e la loro funzione inibita, attenuando così la loro capacità di crescita. Poiché altri organi del corpo non hanno la capacità di catturare lo iodio, non sono influenzati e danneggiati dalla radioattività. La radioattività che non viene trattenuta dalla ghiandola tiroidea viene escreta principalmente nelle urine e molto meno nelle feci. L'effetto del trattamento inizia a emergere dopo la prima settimana e il processo si completa alla fine del terzo mese. Questo effetto è molto permanente e il trattamento non ha effetti collaterali. È noto che i gozzi sovraccarichi, trattati con farmaci e metodi chirurgici, spesso si ripresentano. Questa possibilità è molto bassa dopo il trattamento con iodio radioattivo.

Vantaggi della terapia con iodio radioattivo

Con una singola dose, è possibile trattare il gozzo tossico con un successo permanente fino al 90%. Il trattamento di solito è una sola volta, è un metodo più sicuro rispetto al trattamento con costosi e più effetti collaterali, le corde vocali sono danneggiate nella modalità chirurgica o non ci sono complicazioni come la rimozione accidentale delle ghiandole paratiroidi (ghiandole che regolano il metabolismo del calcio corporeo), metodi radioattivi rispetto ai farmaci e metodi chirurgici.Rende il trattamento con iodio il metodo di trattamento più preferito. Inoltre, è noto che i gozzi tossici trattati con farmaci e metodi chirurgici spesso si ripresentano. Dopo il trattamento con iodio radioattivo, questa possibilità diminuisce notevolmente a causa dei motivi spiegati in precedenza nella sezione sul trattamento.

Come viene trattata?

I pazienti con tiroide sovraccarico devono rivolgersi al dipartimento di diagnosi e trattamento della medicina nucleare del Memorial Hospital con esami precedenti. Qui il paziente viene visitato da medici specialisti e vengono esaminati i suoi esami. Di solito sono necessarie 2 settimane per fornire lo iodio radioattivo da utilizzare nel trattamento. Il giorno del trattamento è determinato. Il paziente viene informato sulle regole da seguire e sulle precauzioni da prendere dopo l'inizio del trattamento. I pazienti dovrebbero venire in ospedale affamati alla data del trattamento. Lo iodio radioattivo viene somministrato per via orale in forma liquida o in capsule al paziente e al paziente viene chiesto di non mangiare per 1 ora. I pazienti possono continuare le loro attività quotidiane nel quadro delle regole da seguire; Sono chiamati a controlli a intervalli regolari e vengono richiesti esami e viene monitorato l'effetto del trattamento.

Modulo informativo per pazienti che ricevono terapia con radioiodio

Cos'è il radioiodio e come tratta? Il radioiodio è la forma radioattiva dello iodio ed emette radiazioni. È anche conosciuto come ATOM tra le persone. Il radioiodio somministrato per via orale come capsula o liquido viene assorbito dal sistema digestivo e si raccoglie nelle cellule della ghiandola tiroidea (gozzo) e la radiazione che emette arresta la crescita e l'attività delle cellule tiroidee. La funzione della ghiandola tiroidea iperattiva ritorna normale o i tessuti tiroidei indesiderati scompaiono.

Quali malattie viene utilizzato il radioiodio nel trattamento?

  • Nelle malattie del gozzo in cui la ghiandola tiroidea è sovraccarica e causa alti livelli di ormone della ghiandola tiroidea nel sangue.
  • In alcuni tumori della tiroide.

Quali sono gli effetti collaterali della terapia con radioiodio?

La terapia con radioiodio è stata utilizzata con successo da 50 anni nel trattamento delle malattie della ghiandola tiroidea (gozzo). Durante il trattamento, non ci saranno effetti collaterali significativi, i tuoi capelli non saranno sciolti e non si verificherà infertilità. Alcuni pazienti potrebbero manifestare gonfiore delle ghiandole salivari e diminuzione della saliva in futuro. La frequenza di questo effetto collaterale diminuisce con la gomma da masticare e il consumo di limone per due giorni.

Qual è la quantità di iodio radioattivo somministrata ed è richiesta l'ospedalizzazione?

La dose di radioiodio varia a seconda della natura della malattia tiroidea. Ad alcuni pazienti può essere somministrata una dose bassa, ad alcuni pazienti può essere somministrata una dose alta. Se deve essere somministrata una dose bassa, il paziente non ha bisogno di essere ricoverato in ospedale, può tornare a casa dopo il trattamento. Se la dose è alta, deve stare in una stanza speciale preparata per il trattamento con radioiodio in ospedale in modo che non emetta radiazioni nell'ambiente circostante. La quantità di questa dose è determinata dalla legge. Durata della degenza in ospedale; Può variare da 3 giorni a 1 settimana a seconda della dose applicata e della radiazione rilevata nell'organismo con misurazioni giornaliere.

Come e per quanto tempo il radioiodio viene escreto dal corpo?

Una porzione significativa di iodio orale viene trattenuta dalla ghiandola tiroidea. Lo iodio trattenuto in altre parti del corpo è piccolo e non causa alcun danno ai tessuti. Radioiodio; Viene escreto dal corpo principalmente attraverso le vie urinarie e in parte attraverso la saliva, il sudore e le feci. Quelli che non vengono smaltiti scompariranno spontaneamente dopo un po 'e non ci saranno radiazioni nel tuo corpo tra 10 giorni e 1 mese. Durata della permanenza nel corpo; È più breve a basse dosi e più lungo a dosi più elevate. Quali cibi e bevande dovrebbero essere considerati prima della terapia con radioiodio?

  • Tutti gli alimenti, le bevande e i medicinali che contengono iodio devono essere sospesi prima del trattamento.
  • Farmaci proibiti prima del trattamento e periodi da sospendere prima del trattamento
  • Sciroppi per la tosse contenenti iodio per 2 settimane
  • Pillole vitaminiche contenenti iodio per 2 settimane
  • Tintura di iodio, soluzione lugol, tinture per capelli 2 settimane
  • Materiali utilizzati nelle riprese a raggi X 2-3 settimane
  • Farmaci ormonali tiroidei (Levothyron, Tefor 4-6 settimane, Thyromel 2 settimane)
  • Farmaci usati nel trattamento del gozzo (Propycil, Tiramozol 1 settimana)
  • Alimenti che non dovrebbero essere consumati prima del trattamento:
  • Sale iodato, salgemma
  • prodotti del mare
  • Cibo in scatola, cibo pronto che contiene iodio o preparato con sale iodato.
  • Tè, caffè solubile
  • Latte, yogurt, formaggio e gelato
  • Come bere il radioiodio e cosa dovrebbe essere considerato quando si beve?
  • Il radioiodio viene somministrato al paziente in un bicchiere d'acqua o sotto forma di capsula da uno specialista in Medicina Nucleare.
  • Mentre si beve, è necessario prestare attenzione per evitare di versare anche una goccia di liquido sul pavimento.
  • Il paziente non deve mangiare o bere nulla per 4-6 ore prima del trattamento.
  • Se hai nausea e vomito dopo aver bevuto radioiodio, informa immediatamente il tuo medico.

Cosa dovrebbe essere considerato dopo aver bevuto iodio radioattivo?

  • Il paziente non deve mangiare o bere per 2 ore dopo aver bevuto il radioiodio.
  • Bere molta acqua o succo di frutta, dovrebbero essere preferiti cibi succosi. Consuma il tuo primo pasto come una colazione leggera
  • La gomma da masticare o le fette di limone devono essere masticate per due giorni per prevenire l'accumulo di radioiodio nella ghiandola salivare.
  • Andando spesso in bagno, il radioiodio accumulato nelle urine deve essere eliminato. Dopo il bagno, le mani devono essere lavate con abbondante acqua e sapone. Dopo aver usato il bagno, lo sciacquone deve essere risciacquato almeno 2 volte e lavato con abbondante acqua.
  • Ogni giorno, dovrebbe essere lavato sotto forma di doccia, il bagno dovrebbe essere pulito dopo il lavaggio, la biancheria dovrebbe essere cambiata e la biancheria dovrebbe essere lavata separatamente.
  • Si dovrebbe dormire da soli in camera da letto per una settimana dopo il trattamento.
  • Non dovresti essere in stretto contatto a lungo termine con altre persone e colleghi per una settimana, ma non dovrebbe essere eccessivo.
  • Soprattutto i neonati, i bambini piccoli e le donne incinte non dovrebbero essere vicini a 2 metri e non baciarli a lungo.
  • Forchette, cucchiai, piatti e bicchieri separati devono essere utilizzati per alcuni giorni e devono essere lavati con abbondante acqua e la lavastoviglie non deve essere utilizzata.
  • Dovrebbero essere usati asciugamani separati per le mani e per il viso e i vestiti dovrebbero essere lavati separatamente.
  • Se prescritto dal medico quando si lascia l'ospedale, i farmaci devono essere iniziati 48 ore dopo il trattamento.

Chi non riceve la terapia con radioiodio?

  • Assolutamente non applicato alle donne incinte !!!
  • Poiché non c'è gravidanza prima del trattamento, dovrebbe essere assicurata con un test di gravidanza e non dovrebbe essere incinta per 6 mesi dopo il trattamento.
  • La terapia con radioiodio può essere applicata alle madri che allattano solo dopo che hanno smesso di allattare.
  • Inoltre, non viene applicato a pazienti che utilizzano farmaci contenenti iodio o filmati con sostanze di iodio.