Fatti vaccinare per proteggerti dall'influenza durante la gravidanza!

L'influenza, che è abbastanza comune in autunno e in inverno, è una malattia pericolosa che può portare a epidemie in tutto il mondo. Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia del Memorial Hospital op. Dott. Banu Göker Özdemir ha fornito informazioni su "Influenza contagiosa e talvolta pericolosa e modi per proteggere le donne incinte da questa malattia".

Cos'è l'influenza?

L'influenza è una malattia infettiva. Sintomi; Febbre alta, forte dolore muscolare e articolare, debolezza, affaticamento, tremore, mal di testa e tosse dopo circa 1-4 giorni di incubazione in una persona infetta dal virus. I principali modi di trasmissione sono; Tosse: goccioline sparse in giro per starnuti, contatto diretto con persone malate o contatto con oggetti contaminati da secrezioni contenenti virus da persone malate.

Sebbene rara, l'influenza può diventare pericolosa per la vita!

La malattia influenzale può trasformarsi in un quadro grave in gruppi a rischio come gli anziani e quelli con malattie croniche e può trasformarsi in gravi complicazioni come la polmonite e raramente pericolose per la vita. Cambiamenti fisiologici nella frequenza cardiaca, la quantità di sangue pompato dal cuore, il consumo di ossigeno, la capacità polmonare e il sistema immunitario durante la gravidanza possono aumentare la probabilità di complicanze legate all'influenza.

Il modo più semplice per affrontare questa malattia è evitare la contaminazione.

Per proteggersi è necessario vestirsi in base alle condizioni stagionali, assumere cibi liquidi in abbondanza, consumare molta verdura fresca e frutta ricca di vitamina C.

Nelle condizioni odierne, non esiste un trattamento molto efficace per l'influenza. Sebbene ci siano farmaci sviluppati contro il virus dell'influenza, questi dovrebbero essere assunti entro le prime 48 ore dopo che i sintomi iniziano ad essere efficaci. Il trattamento più efficace è alleviare i sintomi che si verificano. Serve a prevenire la febbre alta con vari farmaci antipiretici e antidolorifici, per alleviare debolezza, malessere e dolori muscolari comuni. Inoltre, dovrebbe essere applicato il riposo a letto per aumentare la resistenza del corpo.

Se non consigliato dal medico, il vaccino antinfluenzale non deve essere somministrato a donne in gravidanza nei primi tre mesi!

Il vaccino antinfluenzale è stato all'ordine del giorno negli ultimi anni in termini di metodi di prevenzione dall'influenza ... Con il coordinamento dell'Organizzazione Mondiale della Sanità, i tipi di virus che causano epidemie vengono determinati ogni anno e di conseguenza, il tipo di vaccino è cambiato ogni anno.

Il vaccino antinfluenzale raggiunge un livello protettivo nel corpo entro 1-2 settimane dalla somministrazione. Se i tipi di virus inclusi nel vaccino sono simili al tipo di virus che ha causato le epidemie, fornisce una protezione di circa il 70% negli adulti sani. Questo tasso scende al 50% nel gruppo a rischio.

Poiché il vaccino antinfluenzale è ottenuto da virus inattivati ‚Äč‚Äčindeboliti, ad oggi gli studi non hanno mostrato un effetto negativo sulla gravidanza. Tuttavia, a meno che non sia assolutamente raccomandato dal medico, non dovrebbe essere applicato nei primi tre mesi in cui si sviluppano gli organi del bambino. La raccomandazione del Ministero della Salute su questo tema è che le future mamme nel gruppo ad alto rischio dovrebbero essere vaccinate dopo i primi tre mesi. Il vaccino antinfluenzale può essere somministrato in sicurezza anche alle madri che allattano.

Se l'influenza si verifica durante la gravidanza, la malattia può essere più grave!

Quando inizia la stagione influenzale, anche le future mamme possono contrarre questa infezione. Normalmente, questo virus non dovrebbe essere trasmesso al bambino e avere un effetto negativo. Nemmeno la gravidanza stessa costituisce un fattore di rischio per l'influenza.

Poiché le future mamme sono generalmente costituite da individui sani e giovani, è raro vedere effetti avversi e gravi complicazioni dell'influenza. Tuttavia, va tenuto presente che se queste complicazioni si verificano durante la gravidanza, possono avere un decorso più grave.

Sarà opportuno che le future mamme, la cui gravidanza coincida con i mesi autunno-inverno, ricevano informazioni sul vaccino antinfluenzale dalle loro pazienti e ostetriche e siano vaccinate solo quando ritenuto necessario dal loro medico.