Il caldo estivo stanca il cuore

Nei mesi estivi, possono esserci fluttuazioni della frequenza cardiaca per mantenere l'equilibrio termico del corpo con l'effetto del calore. Per questo motivo, non solo l'ipertensione e i cardiopatici, ma anche le persone sane sono influenzate negativamente dal caldo. I pazienti cardiaci e vascolari la cui circolazione sanguigna è disturbata dall'effetto di un clima estremamente caldo possono correre il rischio di un attacco di cuore se non prendono le necessarie precauzioni. È possibile tutelare la salute del cuore con alcune precauzioni da prendere per evitare il caldo estivo. Professore Associato di Cardiologia al Memorial Dicle Hospital. Dott. Serkan Akdağ ha fornito informazioni sulle cose da considerare per la salute del cuore durante i mesi estivi.

Le malattie cardiache sono il problema più pericoloso per la vita

Le malattie cardiovascolari sono i più importanti problemi di salute potenzialmente letali tra le malattie croniche. Secondo i dati dell'Organizzazione mondiale della sanità; Ogni anno, una media di 18 milioni di persone nel mondo e 200mila persone in Turchia muoiono a causa di malattie cardiache. Questo numero aumenta ogni anno che passa. Nella formazione di malattie cardiache e attacchi di cuore; Anche la dieta irregolare, lo stress e fattori ambientali, in particolare il fumo, svolgono un ruolo efficace.

Il caldo innesca un attacco di cuore

Uno dei fattori di rischio importanti per un infarto in estate è il clima estremamente caldo e umido. Il caldo può causare un improvviso calo o un aumento della pressione sanguigna. Questi improvvisi cambiamenti nei pazienti cardiovascolari e negli anziani possono scatenare un attacco di cuore. Il contatto prolungato con i raggi solari può preparare il terreno a questa situazione. Per questo motivo è molto importante proteggere i pazienti cardiovascolari dal calore e non essere esposti direttamente alla luce solare. Questi pazienti non dovrebbero uscire tra le ore 11.00-16.00 quando il sole è in posizione verticale, e coloro che devono stare all'aperto dovrebbero preferire luoghi ombreggiati o usare un ombrellone.

È richiesto un consumo di acqua sufficiente per l'equilibrio dei fluidi

Al fine di mantenere l'equilibrio dei liquidi del corpo, è molto importante sostituire il liquido perso a causa dell'eccessiva sudorazione. Soprattutto in estate, 2,5-3,0 litri di consumo di acqua al giorno aumentano l'umidità. Inoltre, si raccomanda ai pazienti affetti da pressione sanguigna e cardiaci di sottoporsi agli esami e ai follow-up necessari sotto il controllo di un cardiologo.

Una sana alimentazione acquista importanza

Soprattutto nei caldi mesi estivi, la restrizione generale di sale per i pazienti ipertesi dovrebbe continuare e si dovrebbe prestare attenzione a non aumentare l'assunzione di sale con il cibo. Dovrebbero essere preferiti latte magro o scremato e latticini, olio d'oliva, oli vegetali come girasole e olio di mais. 3-4 porzioni di varie verdure fresche e frutta al giorno sono necessarie per la regolarità dei movimenti intestinali. Tuttavia, il consumo eccessivo di frutta dovrebbe essere limitato, soprattutto per i pazienti con diabete e obesità, poiché aumenterà la glicemia e porterà ad un aumento di peso. I legumi come lenticchie, ceci e fagioli sono alimenti che devono essere presenti a tavola. Gli alimenti contenenti additivi e sale come salame, salsiccia, salsiccia non dovrebbero essere consumati il ​​più possibile.

La temperatura ambiente con aria condizionata è inferiore a 25 gradi

Usati inconsciamente nei caldi mesi estivi, i condizionatori d'aria possono causare molti problemi di salute oltre ad avere effetti negativi sul cuore. Il mancato mantenimento dell'equilibrio caldo-freddo può causare un ingresso improvviso da un ambiente molto caldo a un ambiente freddo raffreddato dall'aria condizionata, spasmi nei vasi sanguigni ed effetti negativi sulla pressione sanguigna e sui vasi coronarici. Per evitare questa situazione, soprattutto in presenza di cardiopatici, l'ambiente non dovrebbe essere inferiore a 25 gradi e si dovrebbe evitare il contatto diretto con il condizionatore d'aria.