Non fare la doccia subito dopo aver preso il sole

Nelle giornate estive in cui il sole si fa sentire meglio, sfruttare il sole è una delle questioni più importanti. Lunghe ore sotto il sole, che è la fonte più importante di vitamina D, possono innescare sia l'invecchiamento della pelle che il cancro della pelle. Uno dei problemi da considerare per il rilascio di vitamina D è di non fare la doccia per almeno 1-2 ore dopo aver preso il sole. Gli esperti del dipartimento di dermatologia del Memorial Ataşehir hanno fornito informazioni sulle cose da fare in estate per beneficiare correttamente del sole.

Il sole invecchia la nostra pelle

Man mano che l'estate si fa sentire meglio, tutti inevitabilmente sono esposti al sole in un modo o nell'altro. In questi mesi occorre stare più attenti, soprattutto tra le ore 10:00 e le ore 16:00, quando il sole si fa sentire moltissimo. Il sole ha effetti dannosi così come effetti positivi sulla sintesi della vitamina D e sulla psicologia. L'esposizione al sole a lungo termine, considerata soprattutto cumulativamente, rappresenta un rischio sia per il cancro della pelle che per l'invecchiamento della pelle. Questi rischi aumentano ancora di più nelle persone che sono state esposte seriamente al sole fin dall'infanzia. Anche se la persona che prende il sole a lungo e da anni non ha il cancro della pelle, sicuramente sperimenta l'invecchiamento cutaneo con macchie, vascolarizzazione e secchezza.

Non prendere il sole per abbronzarti

Considerando che le macchie ei danni sulla pelle scompaiono con l'esposizione al sole, si cerca di abbronzarsi. Le persone che cercano la bellezza della pelle e l'aspetto giovanile dovrebbero evitare di stare sotto il sole per lunghe ore per abbronzarsi. L'abbronzatura significa gravi danni alla pelle.

La doccia doposole ti impedisce di beneficiare della vitamina D.

Oltre agli effetti nocivi del sole, ha anche effetti positivi. Oltre a dare felicità, prendere il sole è molto importante per la sintesi della vitamina D. Per la sintesi della vitamina D è necessario prendere il sole per 10-20 minuti senza utilizzare creme protettive durante le ore in cui i raggi solari sono ripidi. Sebbene queste ore siano ore in cui gli effetti nocivi dei raggi solari sono bassi, non provocano l'invecchiamento della pelle e non rappresentano un rischio per lo sviluppo del cancro, poiché il tempo di esposizione è basso. Poiché la sintesi della vitamina D nella pelle non si avvia immediatamente, la doccia non deve essere fatta per almeno 1-2 ore dopo aver preso il sole. Se hai bisogno di una doccia; Dovresti fare una doccia con acqua tiepida senza usare sapone e shampoo.

Presta attenzione a questi mentre prendi il sole

  • Non si dovrebbe prendere il sole per abbronzarsi. L'eccessiva esposizione al sole che causa danni alla pelle invecchia la pelle e può predisporre al cancro.
  • Oltre a prendere il sole per la vitamina D, non si dovrebbe uscire al sole senza usare la protezione solare.
  • Le persone che prendono il sole eccessivamente fin dall'infanzia dovrebbero essere più sensibili alla protezione solare.
  • Non va dimenticato che le persone con la pelle chiara, gli occhi biondi e colorati fanno parte del gruppo a rischio.
  • Coloro che hanno più di 50 nei, nei rischiosi e nei nei rischiosi nati dalla nascita non dovrebbero prendere il sole e dovrebbero assolutamente usare una crema protettiva.
  • Quando si esce al sole, è importante indossare un cappello largo e occhiali oltre alla crema protettiva.
  • Andare sotto l'ombrellone potrebbe non fornire una protezione completa dagli effetti nocivi del sole. Poiché ci sono riflessi dalla sabbia e dai ciottoli, la crema dovrebbe essere utilizzata anche sotto l'ombrellone.
  • Per la sintesi della vitamina D, dovrebbe prendere il sole per 10-20 minuti a mezzogiorno senza usare una crema protettiva. Poiché la sintesi della vitamina D nella pelle non si avvia immediatamente, non fare la doccia per 1-2 ore. Prendere il sole con una crema protettiva riduce la sintesi della vitamina D.