Cos'è una protesi d'anca?

L'artroplastica totale dell'anca, o come è noto al pubblico, è un intervento chirurgico per sostituire l'articolazione danneggiata in persone con calcificazione grave (artrosi) o danni all'articolazione dell'anca. Questo intervento ha una storia di circa 70 anni. Grazie ai grandi progressi nella tecnologia, nella tecnica chirurgica e nei materiali, ha raggiunto oggi il suo stato moderno.

In quali malattie viene utilizzata la sostituzione totale dell'anca?

È principalmente un'operazione eseguita dopo la mezza età. Non esiste un limite massimo per questo intervento chirurgico. Secondo l'indicazione, può essere applicato a chiunque abbia completato o stia per completare lo sviluppo osseo. Si tratta di un intervento chirurgico per alleviare il dolore e la brevità che produce una soluzione definitiva per i problemi di afflusso di sangue della testa del femore chiamata displasia dell'anca dello sviluppo o necrosi avascolare nei giovani di età compresa tra 20 e 40 anni e ha ottimi risultati.

In genere; Sequele di malattie infantili come calcificazione, lussazione dell'anca e spostamento della piastra di crescita, malattie reumatiche, sequele infiammatorie, tumori, fratture dell'anca in età avanzata e necrosi ossee dopo problemi di afflusso di sangue sono i gruppi di malattie in cui viene applicata la protesi dell'anca. Le persone con queste malattie sono candidate alla chirurgia sostitutiva dell'anca se non hanno beneficiato di trattamenti non chirurgici o se si prevede che non ne trarranno beneficio.

Come viene eseguita la chirurgia di sostituzione dell'anca?

  • Se il paziente non ha un'infezione attiva (come infezioni del tratto urinario, della gola o dei denti), vengono prelevati campioni di sangue per preparazioni chirurgiche e viene consultato l'anestesista.
  • Se non ci sono ostacoli, il paziente viene ricoverato in ospedale il giorno dell'intervento o 1 giorno prima dell'intervento.
  • Il diabete e le malattie della pressione sanguigna non impediscono questo intervento chirurgico. Ma deve essere sotto controllo.
  • Il fumo è sconsigliato in quanto aumenta il rischio di infezione.
  • L'intervento può essere eseguito in anestesia generale o in anestesia mentre il paziente è sveglio.
  • Un'incisione cutanea di 10-20 cm praticata dall'anca per la chirurgia viene utilizzata in base alle preferenze del chirurgo.
  • Dopo che le ossa danneggiate sono state rimosse e le protesi sono state posizionate; la capsula, il muscolo, la fascia, i tessuti sottocutanei e la pelle vengono suturati.
  • Dopo l'operazione, il paziente va a letto nel servizio.
  • I pazienti possono avere una normale nutrizione orale dopo una media di 4-6 ore dopo l'intervento.
  • I pazienti vengono eseguiti con supporto la sera dell'intervento o il giorno dopo l'intervento.
  • I pazienti devono utilizzare calze a compressione e deambulatori durante questo periodo.
  • La medicazione delle ferite viene eseguita 1 volta in 2 giorni.

Domande frequenti sulla chirurgia sostitutiva dell'anca

Quali sono i sintomi dei pazienti candidati alla sostituzione totale dell'anca?

Il dolore intenso è il sintomo più comune. All'inizio, il dolore quando si cammina inizia a essere a riposo e anche di notte addormentato.

  • Limitazione del movimento
  • Zoppicando
  • La brevità delle gambe sono altri segni e sintomi molto comuni.

Quali sono i rischi di ritardare l'intervento di sostituzione dell'anca?

La terapia con cellule staminali può essere applicata al posto della chirurgia di sostituzione dell'anca?

In particolare, i pazienti che saranno sottoposti ad applicazione di cellule staminali dovrebbero essere selezionati molto bene. La terapia con cellule staminali non impedisce questo intervento chirurgico nei pazienti in cui è necessaria la sostituzione dell'anca. Ma in casi selezionati, può essere applicato spiegando al paziente i risultati oggettivi del trattamento..

Esiste un limite di età per l'intervento di sostituzione dell'anca?

Anche se si presenta in casi speciali anche nella prima età adulta; È principalmente un'operazione eseguita dopo la mezza età. Non esiste un limite massimo per questo intervento chirurgico. Secondo l'indicazione, può essere applicato a chiunque abbia completato o stia per completare lo sviluppo osseo.

Chi non è una protesi d'anca?

Contrariamente alla credenza popolare, questo intervento chirurgico può essere applicato con successo alle giovani donne che stanno pianificando una gravidanza in futuro. Oltretutto:

  • Persone con scarsa igiene personale, demenza o malattie mentali
  • Individui con infezioni attive all'anca
  • Quelli con insufficienza avanzata nell'arteria o nella vena
  • Coloro che hanno una paralisi muscolare intorno all'anca a causa di malattie neurologiche non sono candidati idonei per questo intervento chirurgico.
  • Soprattutto, se l'esperienza del chirurgo è insufficiente o le condizioni dell'istituto sanitario non sono sufficienti, se non vengono utilizzati impianti della massima qualità, non si ritiene appropriato eseguire una protesi d'anca.

Quali sono i tipi di protesi totale d'anca? Qual è la struttura della protesi?

Mentre le parti principali delle odierne protesi moderne che poggiano sulla coscia e sul bacino sono in struttura cromata, cobalto o titanio; I distanziatori dove si uniscono possono essere anche in ceramica, polietilene o struttura metallica. Ad esempio, quando si tratta di protesi d'anca in ceramica; Resta inteso che il materiale utilizzato in questi distanziatori è ceramica. A parte questo, le parti principali che si adattano alle ossa sono in metallo. È completamente compatibile con il corpo.

A chi si applica la protesi d'anca con cemento e a chi senza cemento?

La sostituzione dell'anca senza cemento viene spesso utilizzata nei pazienti giovani. In questi pazienti, la protesi è fissata saldamente all'osso e l'osso del paziente viene saldato sulla protesi per garantire un ottimo fissaggio. Se la qualità dell'osso non è molto buona nei pazienti anziani, viene fissata all'osso con uno speciale riempitivo che chiamiamo cemento osseo protesico. Le protesi cementate sono preferite anche nei pazienti giovani la cui struttura ossea è compromessa o la cui anatomia non è adatta. Se ben eseguite, i risultati delle protesi cementate sono simili a quelle non cementate.

Quanto dura la vita di una protesi d'anca?

L'obiettivo è che la protesi dell'anca duri per tutta la vita quando viene utilizzato un chirurgo qualificato con un centro qualificato e materiali di qualità. Sebbene dipenda da molti fattori, si prevede che la protesi duri almeno 15 anni quando la qualità non è compromessa. Ci sono anche pazienti in cui questo periodo è di 30 anni o più. Nei pazienti che sono stati seguiti a intervalli regolari a lungo termine; Quando la protesi termina la sua vita, è possibile sostituire solo i distanziatori invece di sostituire l'intera protesi. In alcuni casi in cui la protesi termina la sua vita, è possibile sostituire l'intera protesi, comprese le parti principali che si adattano all'osso. In entrambi i casi la vita delle nuove protesi può essere la stessa delle prime.

Pianificazione domiciliare dopo l'intervento di sostituzione dell'anca

Ai pazienti viene spiegato in dettaglio come salire la scala con le stampelle mentre si torna a casa. All'inizio si preferiscono sedili e sedie con supporti che il paziente possa sostenere stando seduto e alzandosi. Bisogna fare attenzione che le sedie non siano troppo basse. Quando si è seduti, le ginocchia non devono rimanere più alte dei fianchi rispetto al pavimento. Le situazioni che comportano il rischio di scivolare a casa dovrebbero essere evitate. Mentre si fa il bagno, è necessario utilizzare una sedia da doccia alta o prestare attenzione a fare una doccia con supporto se si è in piedi.

Camminare dopo l'intervento di sostituzione dell'anca

Poiché i reclami di limitazione del movimento, dolore e zoppia migliorano dopo l'intervento di sostituzione dell'anca, i pazienti vengono eseguiti immediatamente al più tardi il giorno successivo. I pazienti vengono prima camminati con un deambulatore per essere controllati. Il deambulatore o le stampelle vengono abbandonati entro 2-3 settimane a seconda delle condizioni del paziente.

Correre dopo un intervento di sostituzione dell'anca

Dopo l'intervento di sostituzione dell'anca, è possibile iniziare attività sportive leggere come la corsa dopo il 4 ° mese.

Posizione sdraiata dopo l'intervento di sostituzione dell'anca

Esistono diverse tecniche chirurgiche per la sostituzione dell'anca. Le raccomandazioni postoperatorie possono anche variare a seconda della tecnica applicata. In generale, ai pazienti viene chiesto di sdraiarsi sulla schiena per un certo periodo di tempo dopo l'intervento chirurgico. Il tempo necessario per sdraiarsi sul lato operato o sull'altro lato dipende dal tipo di intervento chirurgico. I pazienti vengono istruiti su come girarsi e sdraiarsi. I pazienti rimangono in ospedale per 3-5 giorni dopo l'intervento. Grazie al protocollo di recupero rapido del paziente implementato negli ultimi anni, i pazienti possono essere dimessi il 2 ° giorno postoperatorio. Anche il ricovero a lungo termine ha un impatto negativo sul rischio di infezione.

Fare il bagno dopo l'intervento chirurgico di sostituzione dell'anca

Dopo l'intervento di sostituzione dell'anca, i pazienti possono fare il bagno dopo la 2a settimana.

Guida dopo un intervento di sostituzione dell'anca

Anche se varia in base alla preferenza del chirurgo dopo la sostituzione totale dell'anca, i pazienti possono iniziare a guidare dopo una media di 1 mese. Dopo 2 mesi, i pazienti possono utilizzare una bicicletta.

Pregare dopo l'intervento chirurgico di sostituzione dell'anca

Dopo l'intervento chirurgico di sostituzione dell'anca, si raccomanda ai pazienti di pregare su una sedia.

Uso della toilette dopo l'intervento chirurgico di sostituzione dell'anca

Il bagno turco non è consentito per 6 mesi dopo l'intervento di sostituzione dell'anca. Si sconsiglia di incrociare le gambe per 2 mesi.

Rapporti sessuali dopo l'intervento chirurgico di sostituzione dell'anca

Il rapporto sessuale è stato consentito 6 settimane dopo l'intervento di sostituzione dell'anca. Tuttavia, le posizioni del rapporto sessuale variano per i pazienti maschi e femmine. Ai pazienti vengono fornite immagini schematiche relative a queste posizioni.

Quali sono le complicazioni dopo l'intervento di sostituzione dell'anca?

La chirurgia sostitutiva dell'anca può avere potenziali rischi in mani inesperte. Inoltre, la percentuale di successo è molto alta in buoni centri, persone esperte e materiali di qualità. È uno degli interventi chirurgici con il più alto tasso di soddisfazione tra tutti gli studi di filiale.

L'infezione è il problema più temuto negli interventi di sostituzione dell'anca e vengono prese le misure più precauzionali per prevenirlo. Quando c'è un'infezione, viene in primo piano anche la sostituzione della protesi. Richiede anche l'uso di antibiotici per lungo tempo. Il rischio di infezione è estremamente basso nei buoni centri. La durata della protesi dovrebbe essere molto lunga con i design moderni. Tuttavia, un lavoro pesante a lungo termine accorcia naturalmente la vita della protesi. I distanziatori protesici a causa di ciò possono essere indossati prematuramente. Piccole particelle dovute all'abrasione possono accumularsi all'interfaccia dell'osso e della protesi e causare l'allentamento della protesi. In questo caso, la protesi deve essere cambiata. Se non viene modificato, può causare osteoporosi irreversibile. Poiché la chirurgia di revisione è più tecnica e difficile del primo intervento chirurgico, deve essere eseguita in buoni centri e mani esperte. Sebbene vi sia il rischio di coaguli dopo la sostituzione dell'anca; L'uso postoperatorio di calze a compressione, fluidificanti del sangue e mobilizzazione precoce può essere prevenuto o trattato con successo quando si verifica. La lussazione della protesi, lesioni vascolari e nervose, fratture intorno alla protesi sono altre complicazioni che possono essere viste.