I calcoli della cistifellea possono provocare dolore o tranquillamente

Dolore e gonfiore nell'angolo in alto a destra dell'addome dopo i pasti possono indicare calcoli biliari. La mancata presa precoce delle precauzioni contro questo disturbo, che a volte può manifestarsi senza sintomi, può far sì che i calcoli ostruiscano il dotto biliare e causino immagini più gravi. Assoc. Dott. Alper Yurci ha fornito informazioni sui calcoli biliari e sul trattamento endoscopico del dotto biliare (ERCP).

È pericoloso che la pietra cada nel canale

La formazione di calcoli nella cistifellea e i calcoli rimasti nel sacco non possono causare alcun disturbo al paziente. Tuttavia, la vita quotidiana della persona viene influenzata negativamente poiché le pietre si muovono attraverso la vescica e cadono nel dotto biliare. I calcoli che cadono causano ittero o infiammazione a causa del dolore addominale e dell'ostruzione del flusso biliare. Soprattutto i calcoli provenienti dalle vie biliari colpiscono il dotto pancreatico, causando un'infiammazione pericolosa per la vita della ghiandola pancreatica.

Soluzione non chirurgica con metodo ERCP

I risultati degli esami tipici sono spesso sufficienti per la diagnosi di calcoli biliari pericolosi. Tuttavia, per la diagnosi definitiva, devono essere eseguiti esami del sangue, delle urine, delle feci e dell'ecografia (US). Grazie a questi esami si ottiene una diagnosi definitiva. Se la diagnosi non può essere raggiunta, possono essere utilizzati altri metodi di imaging come la tomografia computerizzata e la risonanza magnetica. Inoltre, per i calcoli nel dotto biliare, viene utilizzato un intervento endoscopico chiamato ERCP sia nella diagnosi che nel trattamento.

Le pietre possono formarsi nella cistifellea e progredire nel dotto biliare o formarsi nelle vie biliari. Anni dopo la rimozione della cistifellea, può verificarsi la formazione di calcoli. L'ERCP, cioè il trattamento endoscopico dei calcoli biliari, è il processo di rimozione non chirurgica e invasiva dei calcoli nelle vie biliari. Nel processo di rimozione dei calcoli, viene eseguita la sfinterotomia per allargare la bocca del dotto biliare. Pertanto, le pietre possono essere tirate nell'intestino con questo metodo. Successivamente, queste pietre vengono rimosse utilizzando un catetere grazie al metodo ERCP. Potrebbe essere necessario rompere pietre molto grandi mentre si trovano nel dotto biliare.

Il paziente può tornare alla sua vita normale in breve tempo dopo la procedura.

Dopo ERCP, il paziente viene portato in una stanza di riposo. Si possono vedere gonfiore o disturbi del gas. Il paziente deve essere tenuto sotto osservazione fino alla scomparsa della maggior parte degli effetti della procedura. Il paziente può rimanere in ospedale a seconda delle sue condizioni. Tuttavia, i pazienti vengono spesso dimessi dopo essere rimasti per un po 'nella stanza di riposo. Anche se il paziente è sveglio e cosciente dopo la procedura, i farmaci somministrati influenzano il giudizio e i riflessi per il resto della giornata. Pertanto, i pazienti non devono guidare ed evitare attività che richiedono attenzione. La maggior parte dei pazienti torna alla vita normale entro 24 ore.

Cioccolato e uova non sono raccomandati per questa condizione.

Si raccomanda che le persone con calcoli asintomatici o silenti nella cistifellea non aumentino di peso. Durante il giorno dovrebbe essere consumata una quantità sufficiente di liquidi in modo che il contenuto di bile non sia ricco di colesterolo; Evita cibi grassi eccessivi, cioccolato e uova. Quelli con calcoli biliari dovrebbero prestare attenzione alla loro dieta e allo stile di vita quotidiano. I pazienti con calcoli biliari devono consultare un medico immediatamente dopo il rilevamento della pietra.