Usi correttamente gli antidolorifici?

"Fammi prendere un antidolorifico così il mio mal di testa andrà via"

"Questo farmaco ha un cattivo sapore, farò un'iniezione."

"Chissà se nel vicino ci sono troppi antidolorifici?"

"Lascia che l'intensità del mio dolore aumenti un po 'di più, lascia che prenda la pillola in questo modo"

Queste frasi, che siamo abituati a sentire da persone con problemi di dolore e percepite a prima vista come ordinarie, in realtà indicano un grande errore. L'uso inconscio di antidolorifici non allevia il dolore e non va al di là di un effetto psicologico. Uz. Dalla clinica del dolore del Memorial Hospital. Dott. Mehmet Çelik ha fornito informazioni su "L'uso corretto degli antidolorifici".

Gli antidolorifici sono tra i gruppi di farmaci più consumati

Abbiamo preso molti antidolorifici per molto tempo, a volte per un normale mal di denti e talvolta per il dolore cronico di lunga durata. L'uso di questi farmaci è spesso senza il controllo del medico, prendendo medicine dalla farmacia con informazioni per sentito dire o usando l'aumento dei farmaci del vicino. Tuttavia, con il rapido sviluppo della medicina negli ultimi anni, molte conoscenze tradizionali sugli antidolorifici sono state lasciate indietro. Abbiamo nuovi punti di vista e una nuova comprensione alla luce della conoscenza e dell'esperienza che abbiamo acquisito oggi. Di conseguenza, l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha sviluppato vari principi riguardanti l'uso di farmaci antidolorifici. Lo scopo di questi principi è standardizzare l'uso di analgesici in tutto il mondo e impedire che i pazienti affetti da dolore siano esposti agli effetti collaterali dei farmaci, fornendo al contempo un trattamento del dolore efficace e adeguato.

Principi di utilizzo dei farmaci antidolorifici:

La via orale è il modo preferito di utilizzare gli antidolorifici.

L'uso di farmaci per via orale è il modo più indolore e senza sforzo. Pertanto, se possibile, si dovrebbe cercare un sollievo dal dolore con compresse o capsule orali. Tuttavia, soprattutto nella nostra società, i farmaci orali sono sottovalutati e l'opinione pubblica è convinta che i farmaci intramuscolari o endovenosi, chiamati "aghi", siano più efficaci. Per questo motivo, la convinzione che "un medico che scrive un'iniezione sia un buon medico" è diffusa come una falsa credenza. Oggi molti analgesici orali sono molto più efficaci dei farmaci intramuscolari o endovenosi. I metodi di somministrazione del farmaco non orale vengono utilizzati se ci sono situazioni che impediscono l'assunzione di farmaci per via orale come difficoltà a deglutire e vomitare.

La selezione dei farmaci antidolorifici dovrebbe avvenire in un sistema di passaggi.

Gli antidolorifici sono divisi in 3 gruppi in base alla loro potenza. Da quale di questi passaggi parte il paziente viene deciso in base alla gravità del dolore. Dopo l'inizio del trattamento, il paziente deve essere rivalutato dal medico a intervalli appropriati e gli aggiustamenti devono essere effettuati tenendo in considerazione gli effetti e gli effetti collaterali dei farmaci.

Il dosaggio del farmaco dipende dalla persona.

Il dolore è definito come "una sensazione spiacevole specifica per la persona" dall'Organizzazione Mondiale della Sanità. Il fatto che il dolore sia unico per questa persona fa sì che il trattamento sia personalizzato. Pertanto, sebbene ci siano dosi raccomandate per ogni analgesico, queste dosi non sono definitive. Il paziente doloroso deve essere valutato a intervalli regolari dal medico e la dose efficace deve essere determinata individualmente.

Gli antidolorifici non dovrebbero essere usati per prendere il dolore, ma dovrebbero essere presi a intervalli regolari.

L'uso di farmaci antidolorifici quando si verifica il dolore è uno degli errori più comuni. Tuttavia, questo ordine è inappropriato, specialmente nel dolore cronico. I pazienti con dolore cronico dovrebbero usare i loro farmaci a intervalli regolari, indipendentemente dalla presenza o assenza di dolore in quel momento. In questo modo si impedisce che il livello ematico del farmaco fluttui e si aumenta l'efficacia del trattamento. Un altro errore che impedisce un uso regolare del farmaco e mantenere costante il livello sanguigno è quello di utilizzare i farmaci in base ai pasti.

Gli antidolorifici non devono essere utilizzati a seconda dei pasti come mattina, mezzogiorno e sera.

Perché i pasti non sono uguali. Invece, sarebbe opportuno utilizzare i farmaci a determinati intervalli di tempo in base alla dose giornaliera di farmaco. Se usati secondo questi principi, gli analgesici possono essere efficaci e sufficienti nell'85% di tutto il dolore cronico.