Le vitamine sono sempre utili?

Gli esperti del dipartimento delle malattie interne del policlinico Etiler Memorial hanno fornito informazioni sul "fabbisogno giornaliero di vitamine del nostro corpo e sui danni derivanti dall'uso non necessario di vitamine". "L'indebolimento del nostro sistema immunitario e delle nostre difese contro le infezioni durante le stagioni è particolarmente importante per gli anziani, i bambini, i gruppi di malattie in gravidanza e croniche". Le vitamine sono composti organici che non contengono calorie e valore nutritivo, ma che sono necessari per il corretto funzionamento di cellule e organi del corpo umano e per il verificarsi di eventi metabolici, che devono essere assunti in una certa quantità con cibi o bevande, e hanno un'attività biologica avanzata. Il corpo umano può produrre solo alcuni precursori della vitamina A, vitamina D e niacina molto al di sotto del fabbisogno. A causa di carenze nell'assunzione di vitamina, ci sono alcuni malfunzionamenti nel lavoro dell'organismo umano, del metabolismo dei tessuti e delle cellule Le vitamine sono principalmente divise in due gruppi. Si tratta di vitamine liposolubili A, D, E, K e vitamine del gruppo B idrosolubili (B1, B2, B3, B5, B6, B9-acido folico e B12), vitamina C, biotina (vitamina H), vitamina P.

Qual è il fabbisogno giornaliero di vitamine?

Il fumo, l'uso di alcol, la gravidanza, la malattia, il trattamento del cancro, alcuni disturbi del sistema digerente, i disturbi ormonali e alcuni fattori ambientali aumentano la necessità di vitamine. Tuttavia, le vitamine assunte in eccesso dal corpo non ne traggono beneficio e la maggior parte di esse viene escreta immodificata attraverso i dotti biliari o i reni. Di seguito, mostriamo come un diagramma le fonti di vitamine ei disturbi che possono verificarsi in un'assunzione eccessiva: Vitamina A: Si trova nel latte, nelle uova e in alcune verdure verdi. Ha un effetto altamente tossico se assunto più del necessario, provoca nausea, vomito, mal di testa, inappetenza, disturbi visivi, dolori muscolari e articolari nell'assunzione giornaliera di oltre 50.000 U. Soprattutto a causa delle donne incinte che assumono più di 20.000 U di vitamina A al giorno, il bambino può soffrire di disabilità fisiche e mentali. Un'assunzione eccessiva di beta carotene, che è il precursore della vitamina Gene A, può causare effetti collaterali simili. Vitamina D: Il latte e i latticini sono la principale fonte di vitamina D. Inoltre, il corpo umano può sintetizzare la vitamina D dal colesterolo con la luce solare. L'assunzione di più di 5.000 unità di vitamina D al giorno può causare stitichezza, dolore addominale, secchezza delle fauci, danni ai reni, formazione di calcoli, disturbi elettrolitici e problemi alla funzione cardiaca e al ritmo. Vitamina E: Trovato in oli vegetali, noci, erbe a foglia verde e carne, alcuni effetti collaterali possono verificarsi oltre 1000 unità al giorno. Vitamina C: Si trova nella frutta fresca, nella verdura, in particolare negli agrumi, 1 g al giorno è la dose massima sicura raccomandata, può causare irritazione del sistema digerente, nausea, dolori addominali, disturbi elettrolitici nel sangue e formazione di calcoli renali in un uso più elevato. Vitamina B6: Si trova in pollo, pesce, verdure a foglia verde, patate, banana, noci, pane integrale, sebbene sia originariamente utilizzato nel trattamento di alcuni danni ai nervi, il suo uso oltre 100 mg per più di 6 mesi può aumentare il danno a i nervi e il danno nei nervi è molto più veloce nell'uso di più di 2000 mg al giorno. Vitamina K: Questa vitamina, che fornisce la coagulazione nel sangue ed è di origine animale, può essere assunta solo con dosi elevate durante il trattamento e queste persone possono avere un rischio di coagulazione del sangue ed embolia. I principali effetti tossici noti delle vitamine sono descritti sopra. I valori vitaminici degli alimenti cambiano a causa delle condizioni ambientali odierne, dei disturbi nutrizionali, delle abitudini alimentari dei fast food, del fumo, dell'uso di alcol e degli additivi di sostanze sintetiche. Le persone dovrebbero richiedere integratori vitaminici in determinati momenti, ma il modo migliore da seguire in questi casi è consultare un medico e utilizzare la vitamina giusta nella giusta dose.