Proteggi il tuo bambino dalle malattie invernali

Le malattie che aumentano durante i mesi invernali colpiscono soprattutto i bambini. Fattori come trascorrere più tempo in luoghi chiusi e affollati, ambiente scolastico e asilo nido fanno ammalare i bambini più spesso. Memorial Şişli Hospital Pediatric Health and Diseases Department Head Prof. Dott. Metin Karaböcüoğlu ha fornito informazioni sui modi per proteggere i bambini dalle malattie durante i mesi invernali.

Malattie comuni nei bambini durante i mesi invernali

Aumentare la densità di agenti patogeni e microrganismi nell'aria, spendere più energie e stancarsi del corpo a causa del freddo, convivere in luoghi chiusi e affollati sono i fattori che causano l'aumento delle malattie nei mesi invernali. Malattie come raffreddore, raffreddore, influenza, tonsillite, tracheite, sinusite e otite media sono più comuni nei bambini in inverno. La maggior parte di queste malattie può essere trattata in regime ambulatoriale. Ogni bambino deve avere queste malattie per acquisire resistenza contro le malattie. Anche nei paesi più sviluppati, i bambini di età inferiore ai 5 anni si ammalano in media 6-8 volte all'anno. È naturale che i bambini che iniziano l'asilo e la scuola si ammalino più spesso nei primi anni.

Le madri malate dovrebbero continuare ad allattare i loro bambini

Il latte materno è finora l'unico farmaco con una protezione dimostrata. Il raffreddore, il naso che cola, gli starnuti e la semplice febbre della madre non sono una scusa per tagliare il latte materno. Al contrario, le sostanze formatesi nel corpo della madre contro il microbo in quel momento forniscono protezione contro la malattia passando al bambino con il latte materno.

Non si dovrebbero somministrare vitamine extra per proteggere il bambino dalle malattie.

Uno degli errori commessi da madri e padri è quello di dare ai propri figli alimenti come arance, mandarini e agrumi e cercare di proteggerli dalle malattie dando loro un'eccessiva vitamina C. È utile assumere una quantità sufficiente, ma troppa vitamina C non previene le malattie. È necessario assicurarsi che il bambino consumi la quantità necessaria di carboidrati, proteine, latte e latticini e frutta e verdura in abbondanza. Anche l'assunzione di vitamina A, selenio, ferro e zinco è molto importante. Tutte queste esigenze possono essere soddisfatte da tutti i tipi di alimenti naturali, non è necessario assumere integratori extra.

I bambini che praticano sport dovrebbero stare più attenti

Le famiglie dovrebbero vestire i propri figli secondo le norme stagionali. Evita il freddo eccessivo, la sudorazione eccessiva e l'uso di abiti spessi per il bambino. Sebbene il freddo non provochi da solo la malattia, il corpo che rimane freddo al freddo è più facilmente influenzato dai microbi. La stanchezza aumenta anche il rischio di ammalarsi. La malattia è più comune durante i periodi stanchi e insonni. Soprattutto i bambini che praticano sport devono avere un riposo e un'alimentazione adeguati.

Il vaccino antinfluenzale protegge solo dall'influenza

L'influenza, a differenza del comune raffreddore, delle infiammazioni delle alte vie respiratorie e dell'influenza, è una malattia che può essere trasmessa al massimo 1-2 volte l'anno. La malattia influenzale è una malattia che causa febbre alta, dolore muscolare diffuso e può portare a malattie gravi e pericolose come otite media, polmonite e infiammazione cerebrale. Ecco perché raccomandiamo che i bambini di età superiore a 6 mesi siano vaccinati contro l'influenza. Tuttavia, proprio come il vaccino contro il morbillo non protegge tuo figlio dalla varicella o dalla meningite; Non va dimenticato che il vaccino antinfluenzale inoltre non protegge dal raffreddore e dall'influenza. Pertanto, è sbagliato pensare che chi ha il vaccino antinfluenzale non si ammalerà mai più.

I rimedi erboristici non hanno dimostrato la loro efficacia

Non è stato scientificamente dimostrato che i medicinali a base di erbe proteggano dalle malattie. Questi farmaci possono anche avere effetti collaterali e avere effetti particolarmente negativi sul fegato. Per proteggere i propri figli dalle malattie, le famiglie non dovrebbero bere medicinali a base di erbe, i cui contenuti non conoscono, con informazioni per sentito dire.

Stai lontano dal fumo di sigaretta

Poiché il fumo aumenta il rischio di malattie nei bambini, è necessario tenere i bambini lontani dal fumo di sigaretta e dall'inquinamento atmosferico. Poiché le malattie possono diffondersi molto rapidamente in luoghi chiusi e affollati, è importante tenere i bambini lontani da questi ambienti a meno che non sia necessario.

Condizioni da applicare a un medico:

  • Un medico dovrebbe essere consultato per ogni febbre osservata nei primi 3 mesi del bambino.
  • Bambini di età superiore a 3 mesi; Se ci sono situazioni come febbre alta, debolezza, non essere nutriti a sufficienza e non essere in grado di prendere liquidi dalla bocca, devono assolutamente essere portati dal medico.
  • Febbre alta e respiro sibilante nel bambino con tosse, tosse che sveglia il bambino dal sonno durante la notte e respiro troppo spesso sono motivi premonitori per portare i bambini dal medico senza indugio.