Problemi di pelle estiva nei bambini

Specialista del Dipartimento per la salute e le malattie dei bambini del Memorial Hospital. Dott. Özlem Okutan ha fornito informazioni sulle comuni malattie della pelle nei bambini e sulle precauzioni che possono essere prese durante i mesi estivi.

Insieme alle soleggiate giornate estive, i problemi della pelle aumentano, soprattutto nei bambini con pelle sensibile.

Eruzione cutanea

L'eruzione cutanea è uno dei disturbi più comuni che si verificano nei bambini con pelle sensibile in estate. Si manifesta con un'eruzione cutanea pruriginosa e in rilievo, soprattutto in estate. Si verifica a causa della congestione delle ghiandole sudoripare. Più è umido l'ambiente, più gravi sono i sintomi. Se la pelle si apre a causa del prurito possono svilupparsi infezioni secondarie.

Precauzioni:

Indossare indumenti di cotone, bagni frequenti e la pelle dovrebbe essere ventilata il più possibile. Nei casi più gravi, è possibile utilizzare anche farmaci secondo le raccomandazioni del medico.

Ustioni causate dall'effetto diretto della luce solare

I raggi solari possono causare ustioni lievi e moderate, nonché un'eccessiva esposizione alla luce solare e queste lesioni rappresentano un rischio per il cancro della pelle in futuro. Luce del sole; Oltre a ustioni di primo grado con secchezza, arrossamento e lieve gonfiore della pelle, può anche causare gravi ustioni con sacche piene di liquido chiamate "bulla" di tanto in tanto. Una scottatura solare moderata ne è un esempio. Mentre è sufficiente per raffreddare la pelle e assumere farmaci antidolorifici in caso di ustioni superficiali lievi, sarà utile rivolgersi a un istituto sanitario in caso di ustioni gravi. Alcuni bambini possono anche sviluppare reazioni allergiche alla luce solare. Queste reazioni possono avvenire in modi diversi; eruzione cutanea, gonfiore, prurito; Può essere sotto forma di bolle d'acqua o solo macchie rosse. Alcune erbe (dopo il contatto con la pelle), profumi, medicinali applicati sulla pelle, prodotti per la protezione solare e alcuni farmaci per via orale possono anche causare allergie solari.

Precauzioni:

I bambini dovrebbero stare lontani dal sole durante le ore 10: 00-16: 00 quando i raggi del sole sono intensi e bisogna fare attenzione a bere molti cibi liquidi. Si raccomanda che i bambini di età inferiore ai 6 mesi non siano esposti alla luce solare diretta. Indossare abiti sottili e un cappello per il bambino. Lozioni contenenti 15 protezioni devono essere applicate in piccole quantità alle aree esposte come mani e viso. È adatto anche per i bambini più grandi indossare cappelli. A seconda del tono della pelle del bambino, si possono preferire lozioni con protezione 40 e oltre. Si consiglia di applicare queste lozioni sul corpo 30 minuti prima di esporsi al sole, rinnovate ogni 2 ore o dopo il bagno. È opportuno che non rimangano sotto il sole per più di 15 minuti.

Lesioni cutanee causate da punture di mosche e insetti

Possono verificarsi eruzioni cutanee pruriginose sulla pelle a causa di punture di mosche e punture di insetti. È opportuno utilizzare gel e creme antiprurito nel trattamento. Un medico dovrebbe essere consultato in caso di ritardo nella guarigione in aree pruriginose, formazione di ferite aperte o infezione dell'area.

Precauzioni:

Le finestre possono essere coperte con tende in tulle e le zanzariere possono essere utilizzate per le culle. L'uso di sostanze chimiche insetticide sotto forma di spray può essere dannoso.

Malattie della pelle che possono essere trasmesse dalle piscine

Una di queste malattie sono le infezioni fungine superficiali della pelle. Anche l'infiammazione degli occhi chiamata "congiuntivite" è una malattia infettiva che può essere trasmessa nelle piscine.

Precauzioni:

L'aiuto di un medico dovrebbe essere cercato contro le infezioni fungine. Per precauzione, non utilizzare oggetti comuni (asciugamani, ecc.) Per i bambini e prestare attenzione a mantenere la pelle asciutta. I colliri chiamati congiuntivite possono essere trattati con colliri antibiotici applicati localmente.