Lavoro e terapia occupazionale

Mentre la terapia occupazionale viene chiamata "terapia occupazionale" in Inghilterra, è stata chiamata "ergotherapie" in vari paesi europei.

La terapia occupazionale è una specialità che garantisce la salute e il benessere di una persona attraverso l'occupazione.

È una scienza che mira a sviluppare la capacità residua della persona dopo malattia o disturbi legati agli incidenti utilizzando attività significative e mirate per la persona e per ottenere la massima indipendenza nella vita quotidiana. I terapisti occupazionali lavorano con tutte le fasce d'età e hanno una vasta gamma di aree di lavoro.

Terapia occupazionale in Europa e in America;

  • Neurologia (ictus, lesioni cerebrali traumatiche, lesioni del midollo spinale),
  • Ortopedia (fratture, protesi di ginocchio),
  • Reumatologia (artrite reumatoide, spondilite anchilosante)
  • Malattie dei bambini (autismo, paralisi cerebrale, malattie muscolari)
  • Psichiatria (dipendenze, schizofrenia, depressione)
  • È un metodo comune utilizzato da molto tempo per la riabilitazione in aree come la geriatria.

Gli obiettivi del lavoro e della terapia occupazionale applicati dopo l'ictus:

  • Aiutare il recupero delle funzioni perse dopo l'ictus ai massimi livelli applicando approcci terapeutici specifici che rispettano i principi del trattamento neurofisiologico.
  • Nei casi in cui le funzioni non vengono restituite;
    • Insegnare nuove abilità
    • Adattare alla persona gli strumenti ausiliari utilizzati durante le attività della vita quotidiana
    • Aumentare l'indipendenza organizzando l'ambiente di vita
  • Per prevenire nuove deformità articolari e perdita di movimento
  • Garantire la continuità della partecipazione nella società fornendo indipendenza personale
  • Organizzare l'ambiente di lavoro a casa e al lavoro
  • Alzare il morale

Cosa copre il trattamento post-ictus?

  • Valutazioni complete per i problemi del paziente,
  • Determinare le priorità dei pazienti e dei loro parenti nel trattamento in base al loro stile di vita,
  • Informare i pazienti e i loro parenti sulla situazione attuale e spiegare i loro ruoli nel programma di trattamento,
  • Per superare i disturbi post-ictus nel paziente:
    • Applicazione di terapie specifiche per le funzioni cognitive e fisiche,
    • Preparazione di attività che migliorano la funzionalità
    • Insegnare al paziente nuove tecniche per affrontare i problemi,
  • Della persona;
    • Bisogni di base quotidiani (lavarsi, vestirsi, nutrirsi, ecc.)
    • Attività imprenditoriali e produttive (scuola, vita domestica ecc ...)
    • Adattando gli strumenti (forchetta, cucchiaio, spazzolino da denti, sedia a rotelle, matita, ecc.) Che utilizza per svolgere le sue attività di svago o
    • Garantire la massima indipendenza prendendo accordi ambientali (posizionare maniglie nei bagni, servizi igienici, posizionare rampe vicino alle scale, sistemare i mobili della cucina, ecc.),
  • Comprende visite domiciliari per verificare l'idoneità del domicilio del paziente dopo un ictus e per apportare le modifiche necessarie.