La psoriasi può essere sotto controllo con la fototerapia

Nel metodo di fototerapia, che è il processo di esposizione della pelle del paziente ai raggi ultravioletti in sessioni regolari sotto la supervisione di un medico, i raggi ultravioletti; Vengono utilizzati gli effetti della soppressione della proliferazione cellulare, della regolazione del sistema immunitario e dell'arresto dell'infiammazione. All'inizio delle malattie in cui viene utilizzata la fototerapia; Sono in arrivo psoriasi, linfomi cutanei, vitiligine, eczema cronico, prurito diffuso di causa sconosciuta, malattia del lichene. Soprattutto a causa della prevalenza della psoriasi, la fototerapia è una delle malattie più comuni. Gli esperti del dipartimento di dermatologia del Memorial Bahçelievler Hospital hanno fornito informazioni sul metodo di fototerapia e sulle malattie che viene applicato.

Tasso di successo più alto nei pazienti affetti da psoriasi in età avanzata

Il determinante della selezione del trattamento per la psoriasi sono le caratteristiche come l'entità della malattia, la posizione dei sintomi, la gravità dell'unghia e il coinvolgimento delle articolazioni, la risposta ai trattamenti precedenti e il progresso della malattia. I farmaci utilizzati nel trattamento della psoriasi con un coinvolgimento diffuso hanno gravi effetti collaterali. La psoriasi è considerata un esordio precoce quando inizia prima dei 40 anni e un esordio tardivo quando inizia dopo i 40 anni. Il metodo di fototerapia è la migliore opzione di trattamento, specialmente nei pazienti con psoriasi in età avanzata. Perché le altre malattie di questi pazienti rappresentano un problema nell'uso di farmaci per la psoriasi grave.

È un metodo preferito soprattutto nei bambini, negli anziani, nelle donne incinte e nelle madri che allattano.

I raggi solari sono di 3 tipi come UVA, UVB e UVC. Nel trattamento delle malattie della pelle, i raggi UVB (ultravioletti B) o UVA vengono utilizzati assumendo prima i farmaci. La luce UVB è principalmente preferita nel trattamento dei disturbi dermatologici. Prima del trattamento con radiazioni UVB, i pazienti vengono valutati in termini di conformità al trattamento. Una storia medica dettagliata e la storia della droga sono messe in discussione. Viene determinato se ci sono lesioni premaligne e maligne che possono impedire il trattamento nei pazienti. Il trattamento non viene iniziato nei pazienti con alcune malattie della pelle geneticamente ereditate, malattia del lupus, gravi malattie del cuore e dell'apparato respiratorio. Periodo di gravidanza e allattamento, pazienti pediatrici, anziani sono i gruppi di pazienti in cui il trattamento con UVB è particolarmente preferito. Il trattamento inizia con la più piccola dose di UV adatta al tipo di pelle della persona. L'aumento della dose è determinato in base alla gravità dell'eruzione cutanea in ciascuna sessione. Lo scopo dell'aumento della dose è quello di ottenere un arrossamento minimo rilevabile. L'applicazione viene continuata fino a quando le lesioni regrediscono completamente o sostanzialmente. Se il trattamento viene interrotto, i dosaggi vengono determinati nuovamente. Gli effetti collaterali più comuni osservati nel trattamento UVB sono arrossamento, secchezza e prurito della pelle. È alleggerito con creme idratanti. È importante coprire l'area genitale durante il trattamento e proteggere il viso se non c'è malattia nell'area del viso. Gli occhiali devono essere indossati durante il trattamento in termini di possibile rischio di cataratta sugli occhi. È necessario fare attenzione quando il trattamento dovrebbe richiedere troppo tempo.

La migliore opzione di trattamento per la psoriasi cronica ea grandi placche: PUVA

Il trattamento PUVA, invece, è un metodo di trattamento eseguito applicando i raggi UVA insieme a una sostanza chiamata Psoralen, che aumenta la sensibilità delle cellule della pelle ai raggi UVA. Il materiale Psoralen viene utilizzato assumendolo per via orale o applicandolo esternamente. Viene generalmente utilizzato nel trattamento della psoriasi, dell'eczema atopico, della vitiligine e di molte malattie simili. È la migliore opzione di trattamento soprattutto nei tipi di psoriasi cronica e con placche grandi. La terapia PUVA non è adatta durante la gravidanza e l'allattamento. Non è raccomandato per quelli con grave insufficienza epatica e renale a meno che non sia assolutamente necessario. La dose iniziale è determinata dal tipo di pelle. Possibili effetti collaterali sono prurito, secchezza della pelle, secrezione delle unghie, nausea, vomito, mal di testa e aumento degli enzimi epatici. A differenza del trattamento UVB, è importante proteggere gli occhi dopo il trattamento. Poiché l'invecchiamento cutaneo accelera quando l'esposizione incontrollata alla luce solare e il rischio di sviluppo di cancro della pelle aumenta, è necessario prestare attenzione alla dose massima e ai tempi di trattamento che possono essere somministrati. Il follow-up è richiesto per i trattamenti a lungo termine. La terapia PUVA può essere anche con l'applicazione esterna del farmaco. I farmaci vengono applicati sulla pelle e viene applicata la luce UVA. Questo trattamento dovrebbe essere preferito soprattutto nei pazienti con coinvolgimento di palme e piante dei piedi.

La struttura genetica, il sistema immunitario e la risposta allo stress sono efficaci nella recidiva della malattia.

I metodi di trattamento UVB e PUVA hanno alte percentuali di successo. Tuttavia, questi metodi di trattamento potrebbero non eliminare completamente la malattia. Fornendo maggiori miglioramenti, prolunga il periodo di ripetizione. Perché la struttura genetica della persona, il sistema immunitario e la risposta allo stress sono efficaci nella recidiva della malattia.