Sei allergico alla frutta estiva?

"I peli della pesca mi danno fastidio."

"Non riesco nemmeno a toccare l'albicocca, la prugna e la ciliegia."

"Dopo aver mangiato melone, anguria, inizia a prudere".

La ragione di tutti questi reclami potrebbe essere la tua allergia a cibi che non puoi anticipare. Molti frutti e verdure, soprattutto frutta estiva, possono causare un problema di salute chiamato "allergia alla bocca", che è spesso visto nella società.

Gli esperti del dipartimento delle malattie toraciche dell'ospedale Memorial Ateşhir hanno fornito informazioni sull '"allergia orale".

La sindrome da allergia alimentare ai pollini è una condizione in cui alcuni pazienti con raffreddore da fieno hanno un'allergia orale ad alcuni tipi di frutta e verdura. È stato rilevato in circa il 40% dei pazienti allergici alla betulla o al polline di graminacee. Il motivo è che gli allergeni nei pollini sono simili a quelli di alcuni alimenti. È generalmente visto nei bambini più grandi e negli adulti.

Quali sono i sintomi dell'allergia orale?

I sintomi includono bruciore e prurito alle labbra, alla bocca e alla gola; occhi acquosi e pruriginosi; si possono vedere starnuti e naso che cola. Nei casi più gravi può svilupparsi "orticaria (orticaria)". Più raramente possono verificarsi vomito, diarrea, sintomi di asma e persino shock. In alcuni pazienti, sbucciare o addirittura toccare il frutto in questione può causare prurito, eruzioni cutanee e gonfiore sulla pelle. I sintomi di solito si verificano pochi minuti dopo il contatto con il cibo, raramente più di un'ora. Sebbene i reclami possano essere visti in qualsiasi momento dell'anno, peggiora durante la stagione dei pollini. I cibi crudi sono le cause più comuni di questo disagio. Questo perché quando gli alimenti sono cotti, le proteine ​​che provocano allergie spesso perdono il loro effetto. Tuttavia, le nocciole fanno parte di questo, possono causare sintomi anche una volta cotte.

Quali alimenti possono causare allergie?

Per chi è allergico a betulla, kiwi, mela, pera, pesca, nettarina, albicocca, ciliegia, prugna, sedano, carota, prezzemolo, patata, pomodoro, pepe, lenticchia, fagiolo, coriandolo, finocchio, prugna, nocciola, arachide, con i sintomi di mandorle e semi di girasole. In allergia ai pollini di erba; Melone, anguria, kiwi, arancia e pomodoro possono causare reclami. La sindrome da allergia orale può svilupparsi con sedano, carota, melone, anguria e mela nell'allergia all'assenzio, che è una delle piante che spesso causano allergie. Essere allergici a un polline non significa che ci saranno problemi con tutti gli alimenti associati a quel polline.

Diagnosi di allergia orale

Il punto più importante nella diagnosi è avere sintomi quando una persona ha già mangiato quel cibo. Anche i test cutanei e gli esami del sangue possono essere utili nella diagnosi. I sintomi nella maggior parte dei pazienti sono lievi e di solito non progrediscono.

Processo di trattamento

Poiché attualmente non esiste un metodo di trattamento per eliminare questa situazione, è necessario evitare il cibo responsabile o consumarlo in forma cotta. A volte può essere utile sbucciare la buccia del frutto. Questo perché la quantità di allergeni nella buccia di alcuni frutti come le pesche è maggiore della parte carnosa del frutto.