La tua malattia non ti impedisce di diventare madre

Ho una malattia cronica, posso essere madre? Se pensi che le tue preoccupazioni possano essere infondate. Quando si tengono sotto controllo malattie croniche come il diabete, la pressione sanguigna e la tiroide, non costituiscono un ostacolo all'avere un figlio. Le future mamme con malattie croniche possono eseguire un parto senza problemi prendendo le precauzioni necessarie insieme al proprio medico durante la gravidanza.

La futura mamma che ha una malattia cronica a lungo termine e assume farmaci dovrebbe parlare con il suo medico e ottenere informazioni sui problemi che potrebbero verificarsi. Prendere le precauzioni necessarie per quanto riguarda i problemi che possono sorgere durante la gravidanza garantisce una sana conclusione della gravidanza. Memorial Ataşehir Hospital Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia op. Dott. Parvana Seyidova fornisce le seguenti informazioni alle future mamme con malattie croniche.

Inizia i controlli del diabete 3 mesi prima

Le madri con diabete vengono attentamente monitorate 3 mesi prima del concepimento e l'adeguamento della glicemia è vitale per il sano sviluppo del bambino nel grembo materno. Se la glicemia non è controllata nelle prime settimane di gravidanza, quando la futura mamma non si rende conto di essere incinta, può causare alcune anomalie nello sviluppo del bambino. Ricordando che il corpo ha bisogno di più energia durante la gravidanza e quindi la glicemia è inferiore al normale, op. Dott. Parvana Seyidova ha detto: “Durante la gravidanza, la mancanza di una quantità sufficiente di ormone insulinico nel sangue, mentre la necessità di glucosio aumenta, può causare lo sviluppo della chetosi. In questa situazione, dove l'energia è ottenuta dal grasso, può avere conseguenze pericolose sia per lo sviluppo del bambino che per la salute della futura mamma. Inoltre, l'aumento di ormoni come progesterone, estrogeni, cortisone e lattogeno durante la gravidanza può causare una resistenza all'insulina. Il periodo di gravidanza è importante anche per le madri diabetiche come prima della gravidanza. Se l'equilibrio dell'insulina non può essere raggiunto dopo il terzo mese di gravidanza, il rischio di anomalie del sistema scheletrico cardiaco, parto prematuro, aborto spontaneo, parto grande o natimortalità può aumentare nei bambini. La gravidanza dovrebbe essere pianificata dopo l'esame del fondo oculare, i controlli renali, cardiaci e del sistema circolatorio devono essere effettuati prima della gravidanza e si è visto che non ci sono complicanze del diabete ", ha detto.

Il diabete può verificarsi con la gravidanza

Le cellule pancreatiche, che possono secernere una quantità sufficiente di insulina prima della gravidanza, potrebbero non essere in grado di secernere una quantità sufficiente di insulina con il progredire della gravidanza. Per questo motivo, può verificarsi una situazione chiamata zucchero gestazionale, in cui la glicemia aumenta durante la gravidanza, anche se prima non ci sono sintomi di diabete. In rari casi in cui il diabete è persistente dopo la nascita, la madre deve continuare la terapia insulinica fintanto che dà latte. Se la futura madre ha il diabete di tipo 2, i farmaci ipoglicemizzanti utilizzati vengono sospesi e viene pianificato un trattamento insulinico simile.

Fai controllare gli ormoni tiroidei durante la gravidanza

I cambiamenti ormonali e metabolici che si verificano durante la gravidanza possono influenzare i test per la ghiandola tiroidea. Alcuni ormoni secreti dal corpo durante la gravidanza possono influenzare il decorso della malattia della tiroide. Dicendo che la placenta crea un ostacolo parziale al passaggio degli ormoni tiroidei dalla madre al bambino, op. Dott. Parvana Seyidova ha detto: “I livelli di ormone tiroideo del nascituro dipendono dalla madre fino alla fine del primo terzo della gravidanza. I livelli di T4 della madre giocano un ruolo molto importante nella crescita del bambino e nello sviluppo delle prime funzioni cerebrali. La mancanza di iodio, necessario per la produzione di ormoni tiroidei, è un problema importante in Turchia. Durante la gravidanza, si raccomanda alle madri di assumere almeno 200 microgrammi di iodio al giorno. Il 2% delle donne in gravidanza soffre di ipotiroidismo causato da carenza di iodio. Ciò può causare aborti spontanei, intossicazione da gravidanza, rischio di emorragia postpartum, ipotiroidismo congenito nel neonato e disfunzione mentale e cognitiva nel bambino. "Se l'ipotiroidismo viene rilevato nel periodo pre-gravidanza, viene avviata la terapia sostitutiva per l'ormone tiroideo", dice.

Non aver paura dell'epilessia e rimanda il tuo sogno di maternità

Le future mamme con epilessia, che è una malattia neurologica, possono avere bambini sani quando vengono fornite le necessarie precauzioni e cure mediche durante la gravidanza. Farmaci appropriati che possono influenzare meno la gravidanza possono essere somministrati alla futura mamma che ha l'epilessia prima e durante la gravidanza. Tuttavia, se c'è un farmaco che è molto importante per la madre e deve essere assunto, dovrebbe essere continuato. In caso contrario, il livello di rischio potrebbe essere più alto, soprattutto per il bambino. Ha lo scopo di fornire il miglior controllo delle crisi nelle future mamme con epilessia. Nonostante questi rischi crescenti sia per la madre che per il bambino, la maggior parte delle donne incinte con epilessia non ha problemi durante la gravidanza o il parto.

Non trascurare l'ipertensione

L'ipertensione, che è un importante problema di salute, deve essere presa molto più seriamente durante la gravidanza. A volte la pressione alta può iniziare con la gravidanza. Circa il 10% delle future mamme può soffrire di ipertensione. Ricordando che le future mamme con ipertensione dovrebbero tenere sotto controllo la loro pressione sanguigna durante la gravidanza, op. Dott. Seyidova elenca i problemi che possono causare tensione come segue; “Quando la pressione alta, che è molto importante per la salute sia del bambino che della madre, viene trascurata nelle future mamme; Si possono manifestare alcuni sintomi come visione offuscata, piccola quantità di minzione, mal di testa, macchie bianche nel campo visivo, dolore nella parte superiore dell'addome. A livelli più avanzati possono verificarsi effetti negativi come paralisi, coma, morte materna e infantile.

Non lasciare il tuo bambino senza ossigeno

L'asma è una delle malattie polmonari più comuni riscontrate durante la gravidanza. L'asma può essere riscontrato nel 4% di tutte le gravidanze. Avvertendo che l'asma che non può essere tenuto sotto controllo durante la gravidanza può causare problemi sia alla madre che al bambino, op. Dott. Parvana Seyidova ha detto: “Dopo che una donna con asma decide di diventare madre, dovrebbe essere valutata da un pneumologo e i suoi test di funzionalità polmonare dovrebbero essere normalizzati prima che si verifichi la gravidanza. Poiché il bambino ha bisogno di ossigeno per crescere nel grembo materno, gli attacchi di asma devono essere trattati in modo appropriato e tempestivo. Se durante la gravidanza viene applicato il trattamento corretto, l'asma non influisce negativamente sulla salute della madre e del bambino. Tuttavia, se non vengono utilizzati i farmaci determinati dal medico, se non vengono effettuati controlli regolari, se non vengono evitati i fattori che peggiorano l'asma come il fumo, si possono incontrare situazioni negative.