Le voci di disastri naturali colpiscono profondamente i bambini

Il panico del terremoto a Izmir colpisce sia i bambini che vivono lì che i bambini che seguono psicologicamente gli eventi dai media. Secondo gli esperti, che affermano che i disastri naturali provocano effetti traumatici su bambini e giovani, i disastri naturali come i terremoti che colpiscono completamente la società fanno tremare i sensi di "sicurezza" e "normalità" nei bambini. I sentimenti comuni dei bambini dopo i disastri naturali sono stati spiegati dal pedagogo Dr. Melda Alantar ha spiegato: “Le persone non hanno la capacità di prevenire completamente i fenomeni naturali. Per questo motivo, la sensazione che la vita sia fuori controllo diventa molto evidente nei bambini dopo i disastri naturali. I disastri causano l'interruzione dell'ordine naturale e abituale. Il bambino può perdere la sua fiducia al pensiero "Se sta accadendo un tale disastro, mi può accadere ogni tipo di male". Potrebbe pensare di non essere al sicuro. Alcuni bambini possono sentirsi in colpa perché il disastro è dovuto alle loro precedenti malefatte. Potrebbe esserci chi evita di parlare degli eventi accaduti, così come chi vuole parlarne costantemente. Alcuni bambini potrebbero non mostrare nessuno di questi comportamenti e la loro angoscia potrebbe non essere notata esternamente. In alcuni bambini, i comportamenti legati a queste angosce possono manifestarsi dopo settimane o mesi. "

Sintomi osservati nei bambini dopo calamità naturali

  • Nei bambini in età prescolare si possono osservare comportamenti come comportamento infantile, suzione del pollice, bagnarsi, abbracciare i genitori, malizia, disturbi del sonno, anoressia, paura del buio e allontanarsi dai loro amici e dalla solita routine quotidiana.
  • I bambini della scuola primaria possono provare rabbia, aggressività, incubi, desiderio di non andare a scuola, distrazioni, ritiro dagli amici e dalle attività, regressioni accademiche e comportamentali.
  • Gli adolescenti possono avere sintomi come disturbi dell'alimentazione e del sonno, emozioni complesse, contraddizioni, irritabilità, disturbi fisici (mal di testa e dolori di stomaco, ecc.), Distrazione, fallimento scolastico, delinquenza, alcol, fumo e uso di droghe.

In che modo i genitori possono aiutare i propri figli colpiti da calamità naturali?

  • Non esitare a parlare di eventi con tuo figlio.
  • Assicurati di agire con calma ed esprimi che, come genitore, sarai sempre lì per lui o per lei. Sii onesto con tuo figlio riguardo a quello che è successo. Non negare la gravità della situazione.
  • Lascia che i bambini esprimano i loro sentimenti e pensieri. Alcuni bambini vogliono raccontare gli eventi più e più volte, questo fa parte del processo di guarigione. Ascolta attentamente.
  • Assicurati che i membri della famiglia stiano insieme. Assicurati di mantenere le promesse di aiutare tuo figlio a fidarsi di nuovo degli adulti.
  • Non lasciate che i vostri figli guardino notizie e programmi sui disastri che sono spesso presenti nei media. Menziona qualsiasi altro suggerimento di programma che possono guardare.
  • Fornisci informazioni brevi e accurate adatte all'età del bambino. Dite loro che possono partecipare alla cerimonia, se lo desiderano, e fornire informazioni su ciò che accadrà lì.
  • Ricorda a tuo figlio che questi disastri naturali stanno riunendo tutte le persone nella nostra società e nel mondo.

In che modo gli educatori possono aiutare gli studenti colpiti da disastri naturali?

  • Parla ai tuoi studenti di come si verificano i disastri naturali.
  • I bambini possono prendere parte ad alcune attività concrete per ritrovare la sensazione di poter controllare la propria vita; ad esempio, donare per i feriti, inviare cartoline o lettere ai loro parenti, piantare alberi per commemorare il defunto.

Per informazioni dettagliate: Memorial Hospital 444 7 888