I pacemaker impediscono i momenti?

Gli esperti del Memorial Health Group, dipartimento di cardiologia hanno fornito informazioni sugli effetti dei pacemaker sul processo di gravidanza.

"Ops! O non potrò essere madre? "

Come molti gruppi di pazienti, anche i pazienti a cui è stata impiantata una batteria nel cuore a causa di disturbi del ritmo provano la stessa paura prima della gravidanza.

Tuttavia, questa paura che stanno vivendo è completamente infondata. Perché le donne che hanno una batteria nel cuore possono rimanere incinte e avere un bambino con un parto normale o un taglio cesareo.

Milioni di persone in tutto il mondo portano pacemaker. Questi piccoli dispositivi ad alta tecnologia sono utilizzati per molti scopi, dalla prevenzione del battito cardiaco lento al trattamento dell'insufficienza cardiaca, agendo come una pompa per il cuore e prevenendo le morti improvvise. Il dispositivo, che elimina i reclami sperimentati dopo l'inserimento, aiuta il paziente a tornare alla vita normale aumentando la qualità della vita. Le persone che vivono con un pacemaker possono fare il loro lavoro, guidare, viaggiare, nuotare, continuare i loro hobby e la vita sessuale e persino diventare madri.

La maggior parte dei pazienti a cui è stato impiantato un pacemaker nel cuore sono quelli con problemi di ritmo. L'aritmia, o disturbo del ritmo, è una situazione in cui il ritmo accelera al di sopra dei limiti normali o rallenta in modo significativo, insieme alla perdita dell'ordine tra i battiti cardiaci. Soprattutto le donne affrontano il problema dell'aritmia a causa di motivi ormonali. Aritmia, innescando l'infrastruttura esistente fin dall'infanzia; Può verificarsi per motivi quali stress eccessivo, sforzo intenso, paura e tensione, così come durante le prime mestruazioni nel periodo della ragazza, nei periodi mestruali successivi e durante la gravidanza.

Come si manifesta il disturbo del ritmo?

Pazienti; "Ho un bernoccolo", "il mio cuore batte forte", "ho la sensazione di un pugno nel petto", "un uccello mi svolazza nel petto", "il mio cuore corre costantemente". Il disturbo del ritmo può essere fatale quando compare per la prima volta e può aumentare ed esacerbarsi, causando danni alle funzioni cardiache o addirittura insufficienza cardiaca. Pertanto, la causa sottostante dovrebbe essere studiata e la causa dell'aritmia dovrebbe essere determinata da esami come ECG, EKO, sforzo e Holter. I disturbi del ritmo delle persone con una storia familiare di morte cardiaca improvvisa dovrebbero essere studiati in dettaglio eseguendo studi genetici insieme alla causa sottostante.

Possono verificarsi disturbi del ritmo durante la gravidanza?

Durante la gravidanza, possono verificarsi alcuni disturbi del ritmo a causa dello stress e del carico della gravidanza. I farmaci beta-bloccanti sono usati in queste aritmie. Questo gruppo di farmaci è sicuro considerando gli effetti collaterali di altri farmaci. Altri farmaci antiaritmici utilizzati nei disturbi del ritmo radicali e incurabili vengono sospesi durante la gravidanza. Questi farmaci potrebbero dover essere sostituiti con altri farmaci che hanno meno effetti collaterali. Durante la gravidanza, soprattutto la bradicardia, cioè le situazioni in cui il cuore lavora lentamente, è molto importante. Alcune frequenze cardiache che possono essere tollerate nella vita normale (45-50) influenzano negativamente l'alimentazione del bambino durante la gravidanza e le basse frequenze cardiache rappresentano un pericolo per il bambino.

Una donna con aritmia può essere una madre?

Possono esserci alcune irregolarità nel ritmo anche in un cuore normale durante la gravidanza. Tuttavia, questo è entro limiti tollerabili. Il più delle volte, è sufficiente per alleviare le preoccupazioni del paziente. Tuttavia, se la paziente ha un disturbo del ritmo predeterminato e si pianifica una gravidanza, la paziente deve essere sotto stretta sorveglianza. Perché i farmaci usati per il disturbo del ritmo sono farmaci che non sono sicuri per il bambino, ad eccezione dei beta-bloccanti. Se c'è la possibilità di curare radicalmente il disturbo del ritmo per questo; Se ciò è possibile con metodi interventistici come la procedura elettrofisiologica e l'ablazione transcatetere a radiofrequenza, i pazienti devono sottoporsi a questi trattamenti prima della gravidanza. Perché durante la procedura vengono ricevute radiazioni intense e questa quantità rappresenta un pericolo per il bambino. Il bambino può essere protetto con protezioni molto speciali e grembiuli di piombo, ma questo non è preferito dai medici. Pertanto, è importante che le pazienti eseguano queste procedure prima della gravidanza.

È possibile impiantare un pacemaker nelle donne in gravidanza per il trattamento?

In termini di trattamento, l'impianto di una batteria nel cuore di una persona che si pensa sia "troppo presto per l'impianto di un pacemaker" ma la cui gravidanza è all'ordine del giorno, può essere preso prima della gravidanza. Con il pacemaker impiantato si previene anche il rischio per la vita del bambino. L'impianto del pacemaker viene eseguito nel laboratorio di angioelettrofisiologia e la madre è esposta alle radiazioni, anche se un po '. Pertanto, è un vantaggio eseguire la procedura del pacemaker prima della gravidanza.

Una donna con una batteria nel cuore può essere una madre?

Anche nell'infanzia, ai pazienti può essere impiantato un pacemaker. Un pacemaker può essere impiantato in un bambino di pochi mesi o anche di pochi giorni. Nei giovani possono verificarsi situazioni in cui è richiesto frequentemente l'impianto di un pacemaker. Le persone con pacemaker potrebbero voler avere figli nella loro vita sociale durante e dopo il matrimonio. Va bene che queste persone si sposino e abbiano figli. Non ci sono ostacoli per le donne che vivono con le batterie nel cuore dal diventare madri. Tuttavia, le donne incinte con questa condizione dovrebbero essere seguite da vicino rispetto alle donne in gravidanza normali. I controlli della batteria dei pazienti portatori di pacemaker vengono già eseguiti periodicamente ogni 6 mesi. Nelle donne in gravidanza portatrici di pacemaker, questi controlli possono essere effettuati ogni 3 mesi, a condizione che vari in base alle esigenze del paziente. Tuttavia, in alcuni casi, può essere fatto una volta al mese. Lo decide il dottore. Questi controlli non danneggiano il paziente o il bambino. È molto importante verificare che il pacemaker funzioni bene e fornisca un supporto adeguato.

Non aver paura di "Non posso essere una madre"!

Il pacemaker non danneggia neanche il bambino. Al contrario, una batteria viene inserita nel cuore della madre in modo che il bambino, che può essere danneggiato dall'aritmia, cresca sano nel grembo materno. Non c'è problema per la futura mamma quando le donne incinte che convivono con un pacemaker vengono seguite in buona collaborazione con il cardiologo e l'ostetrica e viene effettuato un sano scambio di informazioni. Non è necessario che temano "Non posso essere una madre, scusa". Le donne incinte portatrici di pacemaker possono partorire con parto normale o taglio cesareo. Durante la gravidanza, le normali mamme in attesa sane non hanno bisogno di seguire regole diverse da quelle a cui devono prestare attenzione.

Gli utenti del defibrillatore dovrebbero stare attenti!

Esistono molti tipi di pacemaker. In generale, non vi è alcun ostacolo mortale per la madre e il bambino per i pacemaker diversi dai defibrillatori. Tuttavia, la questione dei defibrillatori riguarda un'area più specifica. I defibrillatori sono pacemaker inseriti in disturbi del ritmo potenzialmente letali. Naturalmente, i disturbi del ritmo potenzialmente letali possono rappresentare un rischio durante la gravidanza e il parto. In queste pazienti, una gravidanza dovrebbe essere decisa solo in casi molto particolari, a seguito di una valutazione molto attenta e buona.