La causa del dolore all'orecchio è l'output di occlusione vascolare

Il 52enne Tuncay Fırat İpekçi, che vive a Mardin, si è rivolto al più vicino centro sanitario lamentando forti dolori all'orecchio e intorpidimento al braccio sinistro. Sono stati eseguiti molti test, ma non è stato possibile determinare la causa del dolore all'orecchio. Tuncay Fırat İpekçi, che è apparso a molti medici per la diagnosi ma non ha ottenuto alcun risultato, alla fine si è rivolto al Memorial Diyarbakır Hospital. Negli esami eseguiti qui, è stato rivelato che la vena principale che andava al braccio sinistro di İpekçi era completamente bloccata e che questo era il motivo per cui si verificava il dolore all'orecchio.

Specialista del dipartimento di radiologia interventistica del Memorial Diyarbakır Hospital. Dott. Tuncay Fırat İpekçi, che ha aperto la vena occlusa del braccio con la procedura di angiografia eseguita da Kerem Toprak, si è sbarazzato di tutte le sue lamentele. İpekçi dice di essere molto felice di aver riacquistato la salute senza intervento chirurgico e di aver goduto di una vita indolore.

Non riuscivo a dormire la notte a causa del dolore alle orecchie

Tuncay Fırat İpekçi ha detto che ha avuto un momento difficile a causa del dolore all'orecchio e dell'intorpidimento del braccio sinistro e ha detto: "Ho sempre pensato che fosse un problema con il mio orecchio. Mentre stavo lavorando, c'era anche intorpidimento e intorpidimento nel mio braccio sinistro. La mia vita era come un incubo. Ho visitato molti medici, ma nessuno è uscito per diagnosticare la mia malattia. Non mi sarebbe mai venuto in mente che avrei riacquistato la salute senza un intervento chirurgico con una procedura di 1 ora. La tecnologia e l'esperienza dei medici mi hanno riportato alla mia salute ", ha detto.

La congestione nel suo braccio sinistro stava provocando il mal d'orecchi

Uz. Dott. Kerem Toprak ha dichiarato: “Dopo il primo esame del nostro paziente, abbiamo eseguito esami con Doppler, ecografia e tomografia. Come risultato dell'esame, abbiamo determinato che la vena principale che porta al braccio sinistro del nostro paziente era completamente occlusa, quindi il braccio sinistro non poteva essere alimentato e che il sangue veniva prelevato dalle vene che portavano al collo con mezzi alternativi. Questi modi alternativi non erano sufficienti per nutrire alcuni altri organi, e hanno anche causato disturbi come intorpidimento e intorpidimento al braccio ", ha detto.

Il nostro paziente è completamente guarito

Uz, affermando di aver comunicato a Tuncay Fırat İpekçi che la vena principale del braccio sinistro dovrebbe essere aperta altrimenti potrebbe causare diversi problemi di salute. Dott. Toprak ha detto: "Il nostro paziente ha accettato il metodo angiografico non chirurgico che abbiamo raccomandato per aprire la vena occlusa nel braccio, tenendo conto dei nostri avvertimenti. Abbiamo preparato il nostro paziente per la procedura. Con l'anestesia locale, siamo stati in grado di aprire sufficientemente il vaso occluso raggiungendo il livello vascolare con l'aiuto di cateteri sottili attraverso un'incisione di 1-3 mm dall'inguine, e abbiamo dimesso il nostro paziente lo stesso giorno. Negli esami di controllo abbiamo riscontrato una significativa diminuzione dei reclami del nostro paziente e che sono scomparsi completamente alla fine dei 20 giorni ”.

L'aterosclerosi è la causa più importante delle occlusioni vascolari

Uz, il quale ha affermato che la causa più importante delle occlusioni vascolari è l'aterosclerosi, cioè l'arteriosclerosi. Dott. Kerem Toprak “Fattori di rischio come il colesterolo cattivo, l'ipertensione, l'età avanzata, il fumo e il diabete danneggiano la parete del vaso e rendono il vaso più suscettibile alla formazione della placca. Le placche costituite da colesterolo e grasso si accumulano sulle pareti dei vasi e ne provocano l'ostruzione nel tempo. La modifica dello stile di vita, una dieta povera di grassi e povera di colesterolo sono una parte importante del trattamento. Smettere di fumare e iniziare un regolare esercizio fisico può rallentare la progressione della malattia. Tuttavia, se c'è una stenosi o un'ostruzione, non ci sono farmaci per aprirla. È assolutamente necessario intervenire per aprire la vena ”, ha detto.