Cancro linfatico, sintomi e trattamento del linfoma

Con l'avanzare dell'età, l'incidenza nella società aumenta cancro alla linfaè una malattia che colpisce allo stesso modo uomini e donne. Linfoma Può manifestarsi con sintomi diversi. Sintomi di linfoma Situato tra; Influenza che non va via per molto tempo, tosse secca che ricorda l'asma, gonfiore di una delle tonsille sono i punti che devono essere presi in considerazione.

Trattamento del linfomaNonostante i crescenti fattori di rischio e l'aumento dell'incidenza della malattia negli ultimi anni, sono stati ottenuti risultati abbastanza positivi.. Linfomaè un tipo di cancro che risponde bene ai farmaci e al trapianto di midollo. Le percentuali di successo possono raggiungere oltre il 90% in alcuni sottotipi di linfoma con i trattamenti odierni. Nei casi in cui non c'è risposta al trattamento, oltre a farmaci speciali che prendono di mira solo le cellule tumorali, che vengono definiti "farmaci intelligenti"; trapianto di cellule staminali anche malattia del linfoma È tra le opzioni importanti per il controllo.

Cancro alla linfa Cos'è il linfoma?

Tumori del sangue è un'espressione usata come sinonimo di tutti i tumori originati da o dal midollo osseo in cui viene prodotto il sangue. Linfoma Costituisce il 50 per cento dei tumori del sangue. Linfoma; Linfoma di Hodgkin e linfoma non Hodgkin diviso in due denominati. Linfomi non Hodgkin È visto 8 volte di più dell'altro.

Cancro al linfoma Esistono anche sottotipi di due importanti varietà. Linfoma non Hodgkin Esistono almeno 40-50 sottotipi. Linfoma di Hodgkin Si possono menzionare 6-8 sottotipi. Il decorso clinico, la risposta al trattamento e i farmaci utilizzati nel trattamento di tutti questi sono diversi tra loro. Perciò diagnosi di linfoma Dopo l'inserimento, il sottotipo della malattia deve essere determinato correttamente. Di conseguenza miglior ospedale per il trattamento del linfoma La ricerca diventa piuttosto importante. Gli ospedali con centri di oncologia con personale esperto ed esperto dovrebbero essere preferiti.

Sintomi di linfoma

Sintomo del linfoma La prima cosa che viene in mente è che il paziente ha notato una massa crescente nel suo corpo. Questa massa può esercitare pressione su alcune aree. Cancro linfaticoSi manifesta come un sintomo clinico, con l'allargamento patologico delle ghiandole chiamate “linfonodi”. Perché il luogo in cui cresce la massa tumorale sono prevalentemente i linfonodi. Pertanto, la maggior parte dei pazienti viene in ospedale notando che i linfonodi sono ingranditi nelle aree del collo, delle ascelle e dell'inguine. Sintomi del linfoma Uno di questi è che il sistema immunitario del paziente non funziona adeguatamente e può mostrare sintomi simil-influenzali. L'influenza è una malattia che dovrebbe guarire entro una settimana dalla sua insorgenza. Inoltre, il tempo può essere prolungato quando si verificano sinusiti e infezioni polmonari. Tuttavia, se ci sono situazioni come il peggioramento della tabella delle infezioni che durano per settimane, è necessario ottenere il parere di un esperto.

Attenzione alla perdita di peso e alla sudorazione notturna!

Sintomi del linfoma Il gonfiore dei linfonodi può anche essere visto nella gabbia toracica o nella cavità addominale.

Potrebbe non essere direttamente evidente quanto sia cresciuto il pubblico qui. Tuttavia, la pressione creata da questo può causare reclami nel paziente. La crescita della linfa nel petto può causare problemi come dolore al petto, tosse secca e mancanza di respiro. Una massa che cresce nella zona addominale influisce negativamente sul funzionamento dello stomaco e del sistema intestinale. Anche dolore addominale, diarrea, costipazione e disturbi digestivi sono sintomi del linfoma. Alcuni pazienti possono anche avere disturbi legati agli effetti sistemici del cancro come febbre, perdita di peso e sudorazione notturna. Quando il paziente presenta questi sintomi, se esiste un sospetto clinico di linfoma, viene esaminato per determinare la presenza di una massa in crescita e rilevabile. Dovrebbe essere controllato se c'è una qualsiasi massa o lesione nel corpo del paziente con i metodi di imaging di accompagnamento. Tuttavia, il linfoma non si verifica solo con l'allargamento dei linfonodi. Può anche coinvolgere il fegato, la milza, il sistema gastrointestinale e i polmoni. Può verificarsi il coinvolgimento degli organi. Anche il midollo osseo può essere colpito da queste malattie. Perché ogni tessuto del corpo ha il potenziale per essere trattenuto dal linfoma.

Sintomi di linfoma; Può anche manifestarsi sotto forma di tosse allergica, attacchi d'asma e sinusite. Perché sintomo nel linfoma e nessuno dei risultati è unico per la malattia. Molte altre malattie possono avere gli stessi sintomi. A volte sintomo di cancro alla linfa Può anche manifestarsi in modo simile alle malattie reumatiche. Il paziente può rivolgersi all'ospedale con reclami di malattie reumatiche e la situazione può sorgere con le ricerche. In breve, il linfoma può imitare qualsiasi malattia. Perciò sintomi di linfoma Dovrebbe essere ascoltato.

Sintomi del cancro della linfa uno è l'allargamento di una delle tonsille piuttosto che il gonfiore di entrambe. Una crescita asimmetrica rischio di contrarre linfoma più alto. Le tonsille sono in realtà un tessuto linfoide. Come il linfonodo, è il tessuto linfoide situato nella parte interna della bocca, nella gola, ed è un organo di questo sistema. Può intrappolare quell'area lì e farla crescere. Poiché la crescita delle tonsille suggerisce principalmente un'infezione, il paziente viene trattato per l'infezione. Se non vi è alcun miglioramento nel periodo previsto, ad esempio, in un periodo di 10 giorni, è necessario indagare su altre cause sottostanti.

Cause di linfoma

"Che cosa causa il linfoma?" Sebbene non sia possibile dare una risposta chiara alla domanda, è possibile menzionare alcuni fattori di rischio. Come per tutti i tipi di cancro, il fumo e l'uso di altri prodotti del tabacco sono indicati come uno dei motivi più importanti. Inoltre, si può affermare che l'esposizione a sostanze chimiche come benzene e pesticidi sia la causa del cancro della linfa. Inoltre, la malattia può essere riscontrata più frequentemente nei casi di malattie reumatiche e immunodeficienza. Anche alcune infezioni virali che influenzano in modo significativo il sistema immunitario sono importanti il linfoma è la causa. Ad esempio, il linfoma può essere visto a causa di alcune malattie infettive come l'epatite C, HTLV 1, HIV, AIDS.

Fattori ambientali quotidiani cause di linfoma Non è molto prominente nelle classifiche. Tuttavia, il linfoma è leggermente più comune nei lavoratori agricoli, in particolare quelli impegnati nella coltivazione in serra. È necessario sapere che fattori come l'irrorazione incontrollata, il camminare nelle serre spruzzate senza indossare maschere e indumenti e l'inalazione dell'aria medicata nella serra sono efficaci. In caso contrario, il pesticida sulla verdura che torna a casa non dovrebbe essere considerato un fattore. Anche i dipendenti delle industrie produttrici di vernici corrono lo stesso rischio se non vengono prese le precauzioni necessarie. Oltretutto; Con le informazioni attuali non è possibile indicare come motivo candeggina, detergenti, deodoranti o telefoni cellulari prodotti da prodotti chimici domestici. Chiunque viva una vita attiva senza peso ha un vantaggio su molte malattie. Tuttavia, non ci sono informazioni che l'obesità influenzi direttamente il linfoma. Non va dimenticato che l'eccesso di peso è un fattore di rischio per tutti i tipi di cancro.

Tipi di linfoma di linfoma

I tumori più comuni in ematologia sono i linfomi con cancro dei linfonodi. Queste malattie Linfoma di Hodgkin e Linfomi non Hodgkin (Inglese: linfoma non Hodgkin) lo dividiamo in due grandi gruppi. I linfomi non Hodgkin costituiscono un paniere in cui vengono raccolte molte malattie con biologia e processi diversi, i cui trattamenti hanno caratteristiche completamente differenziate e acquisite.

Linfoma di Hodgkin

Linfoma di Hodgkinsi manifesta con l'allargamento dei linfonodi. In alcuni pazienti Linfoma di Hodgkin sintomi; È visto come perdita di peso, sudorazione notturna e febbre ricorrente. La tomografia computerizzata e la biopsia del midollo osseo sono generalmente necessarie per determinare lo stadio della malattia.

Linfoma di Hodgkinè uno dei tipi di cancro con un elevato successo terapeutico oggi. In ogni fase, il trattamento viene effettuato con l'obiettivo di debellare completamente la malattia. Nel mondo Linfoma di Hodgkin Ci sono alcuni gruppi che lavorano per registrare gli sviluppi nel trattamento della malattia e conducono studi su larga scala, uno di loro è il gruppo di studio tedesco sul linfoma di Hodgkin (GHSG). Nel trattamento della malattia specifico per il paziente, i fattori chiamati fattori di rischio sono importanti. Nei pazienti con stadi iniziali e senza fattori di rischio negativi, è sufficiente una chemioterapia e radioterapia a breve termine chiamate ABVD. Tuttavia, se la malattia è progredita, potrebbe essere necessario un trattamento molto più efficace (protocollo BEACOPP intensificato) per eradicare completamente la malattia e prevenirne la ricaduta. In caso di ricaduta, la chemioterapia ad alte dosi e il trapianto autologo di cellule staminali sono spesso la migliore opzione di trattamento per l'eradicazione completa della malattia.

Linfoma non Hodgkin

I linfomi non Hodgkin si dividono in 3 grandi gruppi: linfomi indolici (a lenta progressione), linfomi aggressivi (a rapida progressione) e molto aggressivi (a rapidissima progressione). Il decorso di queste malattie e le loro cure differiscono notevolmente. Anche i linfomi non Hodgkin sono divisi in 2 gruppi in termini di tipo di cellula immunologica: linfomi a cellule B e linfomi T. In generale, i linfomi a cellule T hanno una prognosi peggiore rispetto ai linfomi a cellule B. Pertanto, nel moderno trattamento dei linfomi a cellule T. vengono scelte modalità di trattamento più intense ed efficaci. Mentre in passato il protocollo chemioterapico CHOP veniva somministrato alla maggior parte dei linfomi non Hodgkin, oggigiorno vengono applicati trattamenti più efficaci alla malattia, a seconda del sottogruppo della malattia. È anche possibile trattare alcuni tipi di linfoma con agenti antibiotici senza utilizzare la chemioterapia. Ad esempio, alcuni tipi e stadi di linfomi che si verificano nello stomaco o negli occhi possono essere completamente eliminati con un trattamento antibiotico. Per scegliere il trattamento più appropriato da offrire al paziente, è necessario conoscere esattamente il sottogruppo, lo stadio ei fattori prognostici del linfoma. La scelta di un centro oncologico completamente attrezzato è molto importante in questo senso.

I tipi più comuni di linfomi non Hodgkin

Linfomi a progressione lenta

Linfomi a rapida progressione

Linfomi a progressione molto rapida

Linfoma follicolare

Linfoma diffuso a grandi cellule B.

Linfoma di Burkitt

Leucemia linfatica cronica

La maggior parte dei linfomi T.

Linfoma B linfoblastico

Immunocitoma

Linfoma a cellule mantellari

Linfoma T linfoblastico

Linfomi a progressione lenta (indolente): La malattia viene solitamente diagnosticata allo stadio III o IV. Se la malattia viene diagnosticata nello stadio I o II, il trattamento viene eseguito con l'obiettivo di eliminare la malattia con la radioterapia. Nelle fasi avanzate, la chemioterapia viene applicata in alcuni casi, se non ce n'è bisogno, il paziente viene seguito senza trattamento (inglese "aspetta e guarda"), perché in questi casi, iniziare il trattamento prima che sia necessario non fornisce un vantaggio per il paziente. Nei linfomi indolenti a cellule B, un farmaco chiamato Rituximab, che prende di mira la molecola CD20 sulle cellule del linfoma B, aumenta l'effetto della chemioterapia e influisce in modo significativo sui tassi di risposta e sui tempi di risposta.

Linfomi (aggressivi) rapidamente progressivi: I linfomi diffusi a grandi cellule B costituiscono la maggior parte dei linfomi aggressivi. Il trattamento, applicato con l'obiettivo di debellare completamente la malattia, è costituito da Rituximab e chemioterapia CHOP. Nei linfomi aggressivi a cellule T, l'aggiunta di Etoposide al protocollo CHOP (protocollo CHOEP) aumenta la percentuale di successo, come dimostrato da studi tedeschi e scandinavi. Poiché la prognosi dei linfomi a cellule T più aggressivi è infausta, la chemioterapia ad alte dosi e il trapianto autologo di cellule staminali dopo 6 cicli di chemioterapia svolgono un ruolo importante nel controllo permanente della malattia.

I linfomi a cellule mantellari, invece, sono l'equivalente di un linfoma aggressivo in cui sono stati compiuti importanti progressi negli ultimi anni. Il trattamento farmacologico è prescritto principalmente per i giovani pazienti. Nei pazienti giovani, le cellule staminali vengono raccolte dal paziente dopo questo trattamento, la terapia ad alte dosi e il trapianto di cellule staminali danno i migliori risultati. Il trattamento di mantenimento dopo la chemioterapia prolunga la durata della vita dei pazienti anziani.

Linfomi molto rapidamente progressivi: Un altro gruppo è rappresentato dai linfomi molto aggressivi. I più importanti sono il linfoma di Burkitt ei linfomi linfoblastici. Questi tipi di linfoma si riscontrano principalmente nei pazienti giovani. Il linfoma di Burkitt è il tipo di cancro a più rapida progressione negli esseri umani. L'obiettivo del trattamento di queste malattie è di sradicare la malattia. Tuttavia, questo obiettivo non può essere raggiunto con semplici trattamenti. La malattia può essere eliminata definitivamente con le chemioterapie, che consistono in molti farmaci e ricordano il trattamento della leucemia.

Trattamento del linfoma

Al trattamento del linfoma In primo luogo diagnosi di linfoma Inizia mettendolo. Per questo, prima deve essere eseguita una biopsia. Il linfoma può essere diagnosticato osservando queste cellule al microscopio. Tuttavia, questa valutazione morfologica non è sufficiente per sottotipizzare la malattia. Sono sicuramente necessari diversi test per una diagnosi accurata. Inoltre, ci sono test speciali che determinano quale tipo di linfoma è con tecniche di colorazione speciali.

Test genetici per il trattamento del linfoma

Analizzando le strutture genetiche delle cellule determinate per avere linfoma, il sottotipo viene riconosciuto correttamente. Questo risultato trattamento del linfoma È estremamente importante per il suo successo. Dopo che la diagnosi è stata fatta definitivamente, è necessario indagare se la malattia si è diffusa nell'organismo. Per questo, la PET-CT viene utilizzata più frequentemente. Con questo esame viene mostrato in quale parte del corpo è coinvolto il linfoma.

Trattamento del linfoma I pazienti possono consultare un medico in molte fasi diverse. Generalmente il linfoma è suddiviso in 4 stadi a seconda della prevalenza. Stadi di linfoma Le fasi 1 e 2 sono chiamate anticipate e 3 e 4 sono chiamate più avanzate. Diagnosi definitiva del cancro della linfa Dopo che è stato posizionato, viene effettuata una valutazione speciale per determinarne lo stadio. In altre parole, è possibile vedere fino a che punto il paziente può rispondere a quale trattamento con questa tecnica di punteggio. Vengono riuniti e valutati una serie di fattori come l'età del paziente, il livello del valore chiamato LDH nel sangue, se la malattia è in uno stadio avanzato, se c'è un coinvolgimento diverso dal linfonodo. Di conseguenza, i pazienti rientrano nel gruppo a basso o alto rischio. Standard se il paziente ha un profilo di rischio elevato dai trattamenti per il linfoma meno probabilità di trarne vantaggio. Pertanto, questi gruppi di pazienti potrebbero dover ricevere trattamenti più severi. Se il profilo di rischio è basso, si preferiscono trattamenti più standard.

Chemioterapia nel trattamento del linfoma

Trattamento del linfomachemioterapia ha un posto importante. Il modo e il modo in cui viene applicata la chemioterapia varia a seconda delle condizioni della malattia. Oltre ai metodi terapeutici standard, ambulatoriali; pazienti ad alto rischio a decorso rapido e ad alto rischio o follow-up ospedaliero chemioterapia è implementato. Trattamento del linfomachemioterapiagli intervalli sono generalmente da 3 a 4 settimane e, dopo 6 cicli, sono attesi risultati definitivi dal trattamento. Durante questo periodo si osserva anche la risposta ricevuta tramite valutazioni intermedie. Questi follow-up vengono effettuati dopo il secondo o terzo ciclo.

Chemioterapia, soprattutto nei tumori del sangue trattamento del linfoma È uno dei metodi di trattamento più utilizzati. Per ogni malattia vengono utilizzate diverse combinazioni di farmaci. La gravità dei farmaci aumenta anche quando gli standard vengono superati e quando vengono applicate dosi elevate. Poiché questi farmaci sono dannosi anche per le cellule sane, ciò che appare in molte chemioterapie classiche; Dopo il trattamento, possono verificarsi problemi dovuti a perdita di capelli, disturbi del sistema gastrointestinale, ulcere alla bocca, perdita di appetito, perdita di peso, debolezza e infezioni gravi. Poiché le complicazioni che possono verificarsi in tali trattamenti possono essere previste in anticipo, vengono prese le precauzioni necessarie e il paziente viene cercato di sopravvivere al periodo di trattamento nel modo più privo di rischi.. Trattamento del linfoma Oltre alla chemioterapia, la radioterapia viene talvolta utilizzata come supporto. Nei casi in cui la malattia è comune, la radioterapia può essere utilizzata per alleviare quella zona, anche se la malattia non è a scopo terapeutico, in modo da eliminare la pressione che può essere causata dalle linfa che sono cresciute troppo in qualsiasi area.

L'immunoterapia aumenta il successo del trattamento del linfoma!

Nel trattamento del cancro della linfa Oltre alla chemioterapia, l'immunoterapia è uno dei trattamenti che viene frequentemente utilizzato o applicato insieme. I farmaci chiamati "anticorpi monoclonali" sviluppati per le cellule tumorali sono spesso usati nel trattamento. La particolarità di questi farmaci è che aderiscono alle cellule del linfoma e quindi attivano il sistema immunitario e lo distruggono attraverso di esso. Trattamento del linfoma Esistono trattamenti con "anticorpi monoclonali" che vengono applicati insieme alla chemioterapia e differiscono a seconda del tipo di ogni linfoma. Tali trattamenti aumentano le possibilità di successo.

Farmaci per linfoma

Ci sono stati trattamenti applicati al linfoma negli ultimi 10-20 anni, ma il loro slancio e il loro riconoscimento sono aumentati negli ultimi 10 anni. Oggi le terapie mirate non si limitano agli "anticorpi monoclonali". Sono stati inoltre sviluppati numerosi altri farmaci e molecole che non sono anticorpi monoclonali. Questi sono chiamati "mirati" o "medicina intelligente". Molecole mirate grazie a farmaci intelligenti; Interrompe una serie di meccanismi che si trovano nelle cellule cancerose e non si trovano nelle cellule sane. Pertanto, quando i farmaci vengono somministrati al paziente, le cellule tumorali vengono colpite intensamente e le cellule sane ne sono minimamente colpite. Gli effetti collaterali dei farmaci utilizzati nelle terapie mirate non sono mai gli stessi degli effetti collaterali dei farmaci chemioterapici convenzionali. Quasi tutti i pazienti non presentano problemi come perdita di capelli, nausea, vomito e perdita di appetito. I pazienti tollerano anche effetti collaterali lievi e molto facilmente controllabili.

L'opzione di trattamento più efficace nel linfoma: trapianto di midollo osseo

Il trapianto di midollo osseo o di cellule staminali è frequentemente utilizzato nel trattamento del linfoma. Ci sono due tipi di midollo osseo e questi sono; Trapianti allogenici ottenuti dalle cellule staminali della persona definita autologa, cioè utilizzando le cellule staminali di un'altra persona. Lo scopo dei due è diverso l'uno dall'altro. In generale, lo scopo principale del trapianto di midollo osseo o di cellule staminali è; Il trapianto di midollo osseo o di cellule staminali non è una terapia iniziale. Non appena viene diagnosticata la paziente trattamento del linfoma Il trapianto di midollo osseo non può essere eseguito per. Trattamento del linfoma In primo luogo, ha lo scopo di eliminare o sopprimere la malattia con la chemioterapia, l'immunoterapia e la radioterapia, quindi viene utilizzato il metodo del trapianto quando ritenuto necessario in base alla risposta. In alcune malattie, anche se il trattamento standard viene somministrato al livello iniziale e si ottiene il successo, è probabile che la malattia si ripresenti dopo un po '. Il trapianto di cellule staminali viene eseguito in questi pazienti per ridurre al minimo il rischio di recidiva.

Trattamento del linfoma del cancro linfatico: trapianto autologo di cellule staminali

Anche se la malattia viene debellata con un trattamento standard, le cellule cancerose microscopiche invisibili rimangono indietro e devono essere distrutte da dosi molto elevate di chemioterapia. A causa di questo trattamento, viene colpito anche il midollo osseo che produce le cellule del sangue. Per questa ragione trattamento del linfomaIn precedenza, le cellule staminali del paziente vengono prelevate con vari metodi e, dopo procedure speciali, vengono congelate e conservate. Quindi, al paziente viene applicata una dose molto elevata di chemioterapia. Dopo il trattamento, le cellule del midollo osseo del paziente, precedentemente conservate, vengono trasferite al paziente. Queste cellule si insediano nel midollo osseo e lì si moltiplicano e iniziano a produrre sangue. In altre parole, viene eseguito il bypass e quelle celle vengono salvate. Tuttavia, il trapianto autologo potrebbe non essere sempre possibile. Poiché il midollo osseo dei pazienti con coinvolgimento del midollo osseo non può essere preso, in primo luogo, i fratelli oi genitori che hanno una probabilità del 25% di adattamento vengono indirizzati alla banca del midollo osseo se necessario.

Il corpo del paziente può rigettare le cellule staminali di qualcun altro?

Il morale è molto importante nel cancro della linfa

Il paziente ha una prospettiva positiva e crede che si riprenderà, al trattamento del linfoma È anche importante per il dottore morale siccome aiuterà. Sebbene la morale non sia efficace per sconfiggere il linfoma da solo, consente al paziente di adattarsi al processo di trattamento. Paziente al trattamento del linfoma Più si adatta e più crede che si riprenderà e sopravviverà, le possibilità di successo aumentano naturalmente.

Quanto dura la vita del linfoma?

Il decorso clinico dei linfomi è diviso in due come veloce e lento. I linfomi rapidi si verificano in un tempo molto breve. La massa può crescere in brevissimo tempo e manifestarsi entro mesi o addirittura settimane. Il tasso di crescita della massa è molto lento in quelli lenti. Può richiedere un processo che può richiedere mesi o addirittura anni. Aspettativa di vita del linfoma è anche variabile. Se i linfomi a progressione rapida non vengono trattati, il paziente può essere perso entro mesi o settimane. In quelli a lenta progressione, anche in assenza di cure, il paziente può vivere a lungo, anche 15-20 anni. Pertanto, anche l'approccio terapeutico applicato ai pazienti in due diversi gruppi di linfoma è diverso. Poiché la vita non può essere possibile con linfomi a progressione rapida, l'obiettivo dovrebbe essere basato sull'eradicazione della malattia e sul pieno recupero. Per quelli con un decorso lento, spesso è sufficiente un follow-up regolare.