5 motivi per cui la depressione infantile

La depressione infantile di solito si manifesta in uno stato di riluttanza. Questa riluttanza provoca il deterioramento del sonno e dell'appetito e il bambino, che ha difficoltà a concentrarsi nel tempo, va incontro a un esaurimento nervoso. Le famiglie hanno una grande responsabilità nel realizzare tutto questo. È importante che i genitori prestino attenzione agli atteggiamenti e ai discorsi comportamentali dei loro figli. Gli esperti del Dipartimento di Psicologia del Memorial Health Group hanno fornito informazioni sulle cause della depressione nei bambini e sulla "terapia del gioco" applicata per proteggere i bambini dalla depressione.

Alto rischio di depressione in età adulta

Depressione infantile; È un problema di adattamento sperimentato come risultato del riflesso di effetti esterni sul bambino durante l'infanzia, il periodo di gioco o il periodo scolastico. Inoltre, i bambini che soffrono di depressione durante l'infanzia hanno maggiori probabilità di avere problemi come entrare in un periodo depressivo, ricevere diagnosi di disturbo bipolare o disturbi alimentari in età adulta. Tuttavia, la distrazione può spesso essere scambiata per depressione. Per questo motivo, si raccomanda ai genitori di prestare molta attenzione nell'osservare la salute mentale dei propri figli e di cercare il prima possibile il supporto di esperti quando devono affrontare un problema.

Può svilupparsi per molte ragioni.

Depressione infantile;

  1. Si può vedere con la nascita del fratello.
  2. Può essere visto in un ambiente familiare conflittuale.
  3. La pressione inconscia dei genitori sul bambino può causare depressione.
  4. Il disadattamento comportamentale può essere la causa della depressione infantile.
  5. La perdita dei genitori o il divorzio dei genitori può causare depressione nei bambini.

Consulenza per adulti, terapia del gioco per bambini

La ludoterapia aiuta i bambini a esprimersi mettendo / usando giocattoli al posto delle parole. La terapia del gioco è per i bambini ciò che la consulenza è per gli adulti. Quando gli adulti hanno problemi, affrontano il processo di risoluzione con uno psicoterapeuta di cui si fidano. D'altra parte, è difficile per i bambini notare ed esprimere le cose che li infastidiscono, perché la loro capacità di esprimersi non è ancora sviluppata da adulti. La ludoterapia offre ai bambini l'opportunità di esprimere i propri pensieri, sentimenti, bisogni e desideri nel modo più naturale, cioè attraverso il gioco. Un terapista del gioco che è un esperto nel campo comprende e risolve i problemi dei bambini e allo stesso tempo serve a sviluppare le loro capacità di coping in modo sano.

Utile per lo sviluppo della personalità e per la depressione

I benefici della terapia del gioco per lo sviluppo mentale e della personalità dei bambini sono i seguenti:

  • Rende più facile per il bambino esprimere le proprie emozioni.
  • Aumenta la fiducia in se stessi del bambino.
  • Riduce l'ansia causata da eventi traumatici nella vita del bambino.
  • Crea legami sani nelle relazioni interpersonali.

La terapia del gioco non è la stessa cosa del gioco

Il terapista del gioco lavora con i bambini di età compresa tra 3 e 11 anni. Vengono enfatizzati i casi che lamentano eventi della vita complessi e difficoltà psicologiche. Il processo terapeutico di ogni bambino procede a un ritmo diverso. Perché la durata o la brevità di questo periodo è correlata alla gravità del trauma vissuto dal bambino. In sintesi, varia a seconda di come il bambino percepisce l'evento. La terapia del gioco non è la stessa cosa del gioco. La ludoterapia consente ai bambini di rivelare le loro reazioni naturali alle condizioni di vita. La presenza del terapista del gioco fornisce un ambiente adatto affinché il bambino si senta accettato e compreso e sia consapevole delle situazioni difficili.

Attenzione a questi traumi!

  • Bambini il cui ambiente familiare è in conflitto, i cui genitori sono in fase di divorzio o che sono soggetti a violenza domestica,
  • Bambini che hanno subito abusi emotivi, fisici o sessuali,
  • Bambini adottati,
  • Bambini che devono affrontare la morte o la malattia di una persona cara,
  • Figli di famiglie che non sanno stabilire confini,
  • Bambini che soffrono di gelosia tra fratelli,
  • Bambini che manifestano sintomi fisici come mal di testa o dolori di stomaco non dovuti a ragioni mediche,
  • Bambini con problemi di autostima,
  • Bambini che soffrono di malattie croniche,
  • Bambini con diagnosi di deficit di attenzione,
  • Bambini con disturbo del controllo della rabbia,
  • Bambini con ansia da separazione,
  • I bambini che sperimentano un'eccessiva timidezza dovrebbero essere assolutamente seguiti da esperti e dovrebbe essere garantito loro di continuare la vita in buona salute con la giusta guida.