Trattamento dell'ictus Una corsa contro il tempo

Non semplificare disturbi come deficit visivo temporaneo, difficoltà a parlare, incapacità di tenere qualcosa in mano e perdita di potere ...

L'ictus è tra le prime cause di disabilità nel mondo e la terza causa di disabilità in Turchia. Lo stile di vita gioca un ruolo importante nel rischio di ictus che aumenta con l'età. Diabete, fumo, colesterolo alto e eccesso di peso causano ictus. Gli esperti del Memorial Health Group Stroke Rehabilitation and Research Unit hanno fornito informazioni sull'ictus e sul suo trattamento.

L'ictus si manifesta all'improvviso

L'ictus non è una malattia ma una condizione. È una perdita della funzione cerebrale che si verifica all'improvviso e non ha precursori. Questa situazione è chiamata paralisi tra le persone, il che è parzialmente vero. Se il paziente non può parlare in quel momento; funzione vocale, non può ingoiare; funzione di deglutizione, incapace di vedere; la funzione visiva diventa paralizzata. In breve, la paralisi si verifica quando si perde una funzione del cervello. Il problema dell'occlusione vascolare si riscontra nell'80-85% dei pazienti che presentano paralisi improvvisa. I rischi che portano all'ictus possono essere elencati come perdita di forza nelle braccia e nelle gambe, disturbi del linguaggio improvvisi, perdita improvvisa della vista, improvvisa perdita di sensibilità, vertigini, squilibrio, visione doppia, nausea e vomito a causa del mal di testa.

Esiste una stretta relazione tra infarto e ictus

Il rischio di infarto si manifesta in giovane età e il rischio di ictus in età avanzata. Rischio di ictus in un paziente che ha avuto un infarto; Un paziente che ha avuto un ictus ha un rischio maggiore di avere un attacco di cuore. Se un paziente con un ictus non viene trattato bene ei suoi rischi non sono ben ridotti, aumenta il rischio di avere un attacco di cuore e di morire per un attacco di cuore. Allo stesso modo, se i rischi di un paziente con un attacco di cuore non sono gestiti bene, il rischio di un ictus aumenterà con l'età.

L'aritmia nel cuore aumenta il rischio di ictus

Alcune condizioni cardiache aumentano direttamente il rischio di ictus. Uno di questi sono i disturbi del ritmo nel cuore. Il disturbo del ritmo chiamato "fibrillazione atriale" pone le basi per lo sviluppo di coaguli nel cuore e aumenta il rischio di ictus. Per questo motivo, i disturbi del ritmo dovrebbero essere riconosciuti precocemente e l'ictus dovrebbe essere prevenuto con fluidificanti del sangue, se presenti.

Il fumo è un fattore efficace per l'ictus

Nei paesi in via di sviluppo e sottosviluppati, il rischio di ictus aumenta a causa delle condizioni di vita. L'ictus, che si osserva all'età di 70-75 anni nelle società occidentali, ha raggiunto i 60 anni nei paesi in via di sviluppo come la Turchia. Va detto che anche il fumo pesante ha un effetto su questo.

Lo stress non ha alcun effetto diretto sull'ictus

Lo stress eccessivo provoca picchi di pressione sanguigna. Pertanto, si può affermare che svolge un ruolo importante nell'emergenza dell'emorragia cerebrale e persino dell'occlusione vascolare cerebrale. Lo stress è spesso una condizione che aumenta i disturbi del ritmo cardiaco. In questo modo, è possibile affermare che può innescare il rischio di ictus. Ma non è vero dire che aumenta il rischio di ictus, come fa nel cuore.

Il trattamento dell'ictus è una corsa con il tempo

Il più grande ostacolo al trattamento dell'ictus sono gli individui. Poiché non è noto che l'ictus possa essere curato, è troppo tardi per i pazienti raggiungere l'ospedale. Per avere successo nel trattamento dell'ictus, il vaso occluso deve essere aperto il prima possibile. Ciò è possibile mediante un farmaco che scioglie il coagulo somministrato attraverso una vena o mediante metodo angiografico, come nel cuore, aprendo il vaso occluso. Se non è intervenuto in tempo, la vena aperta non ha effetto. Anche se la vena viene aperta in ritardo, aumenta il rischio di sanguinamento nel cervello. Il dissolvente di coaguli deve essere applicato entro 4,5 ore dopo l'ictus e il trattamento angiografico deve essere applicato al paziente nelle prime 8 ore. Se il trattamento farmacologico somministrato per via venosa avviene entro le prime 1,5 ore, uno dei tre pazienti trattati; Se viene eseguito nelle prime tre ore, uno dei 7 pazienti; Se eseguita nelle prime 4,5 ore, la paralisi scomparirà in uno degli 11 pazienti.

L'ictus si sta addormentando

Una parte significativa degli ictus si verifica durante il sonno. Poiché non è noto quando si verifica l'ictus, il trattamento diventa più difficile. Pertanto, quando si verificano i sintomi dell'ictus, se il paziente non è solo, compiti importanti ricadono sulla persona accanto a lui. Per comprendere la paralisi facciale, al paziente può essere chiesto di sorridere e mostrare i denti; In questo modo, si può vedere che il viso non scivola di lato. Gli si può dire di alzare le due braccia in aria; Se qualcuno cade presto, c'è un problema. Se la persona non riesce ad alzarsi mentre cerca di alzarsi, ha difficoltà a parlare e non riesce a formare correttamente le frasi, significa che ha un ictus. Se siamo consapevoli di tutti questi sintomi, non dovremmo aspettare, dovremmo portare il paziente in un ospedale a tutti gli effetti senza perdere tempo. Non si deve perdere tempo spruzzando acqua sul viso del paziente e mantenendo la testa sotto l'acqua fredda. Se l'ambulanza impiega molto tempo per arrivare, il paziente deve essere portato in ospedale il prima possibile con la propria auto.

Il trattamento giusto al momento giusto riporta il paziente alla sua vecchia vita.

Affinché un paziente con ictus sia considerato fortunato, dovrebbe essere portato in ospedale dove il "trattamento è stato fatto" nelle prime 4,5 ore. Un paziente che riceve le cure giuste al momento giusto può tornare alla sua vecchia vita al 70%.