Cambiamenti della pelle durante la gravidanza

Uz. Dal dipartimento di dermatologia del Memorial Hospital. Dott. Ayfer Aydın ha fornito le seguenti informazioni sui cambiamenti nella pelle delle future mamme durante la gravidanza; È difficile prevedere quale tipo di cambiamento della pelle si verificherà durante la gravidanza in quale donna. Mentre alcune donne incinte non hanno problemi di pelle durante la gravidanza, alcune potrebbero avere problemi come secchezza della pelle, crepe addominali, prurito e pelle grassa. In alcune donne incinte, possono verificarsi molti punti in tutto il corpo, specialmente sul viso. Gli ormoni che aumentano durante la gravidanza sono responsabili dei cambiamenti della pelle durante la gravidanza, come in tutti i cambiamenti dovuti alla gravidanza.

MELASMA, CLAASMA (maschera gravidanza): I cambiamenti del pigmento (colore della pelle) sul viso sono spesso sotto forma di macchie marroni delimitate in modo irregolare sulle guance, sulla fronte, sul labbro superiore, sul naso e sul mento e sono chiamate maschera di gravidanza. Questo aumento del pigmento osservato nel 70-90% delle donne spesso scompare dopo la nascita. In rari casi, l'aumento del pigmento è negli strati profondi della pelle, come un tatuaggio. Il trattamento di questi casi viene eseguito da un dermatologo esperto Evitare il sole, che è una fonte di luce ultravioletta intensa, e utilizzare una crema solare con almeno 15 fattori durante l'esposizione al sole sono molto efficaci per ridurre le macchie. Non va dimenticato che anche con tempo estivo nuvoloso, i raggi UV del sole possono influenzare la pelle. Non c'è nulla di male nel coprire le aree macchiate con il trucco.

CIVILTÀ IN GRAVIDANZA: L'ambiente ormonale che cambia dall'ottava settimana in poi durante la gravidanza provoca un aumento dei brufoli preesistenti o la comparsa di acne per la prima volta durante la gravidanza. In rari casi, c'è una diminuzione dei brufoli esistenti. La pelle del viso deve essere mantenuta pulita e asciutta. Quando i brufoli causano problemi estetici, è possibile utilizzare farmaci topici (regionali) secondo le raccomandazioni del medico (attenzione: è stato dimostrato che i "farmaci per l'acne" contenenti isotretinoina causano anomalie congenite. Pertanto, è assolutamente necessario consultare il medico prima di utilizzare farmaci per il proprio acne durante la gravidanza!).

CAMBIAMENTI UNGHIE: Le unghie sono considerate un'estensione della pelle e le unghie possono diventare fragili ammorbidendosi e assottigliandosi a causa dell'effetto dell'aumento degli ormoni durante la gravidanza. Lo smalto per unghie può peggiorare la situazione. Nella maggior parte dei casi è utile usare guanti di gomma e applicare una lozione idratante su mani e unghie mentre si lavano i piatti e la biancheria.

LINEA NIGRA: "Linea nigra" significa linea nera in latino. La linea nigra è una linea sottile che si verifica con l'oscuramento della struttura anatomica chiamata linea alba (= linea bianca) situata tra l'ombelico e la giunzione del pube (l'area in cui entrambe le ossa pubiche si incontrano nella linea mediana) situata al centro dell'inguine nella maggior parte delle donne. Per lo più scompare dopo la gravidanza.

ROSSI ALLE PALME: Questa condizione, chiamata eritema palmare in latino, può manifestarsi fisiologicamente durante la gravidanza, sebbene possa suggerire una malattia del fegato quando si manifesta in un periodo diverso dalla gravidanza. Si presenta sotto forma di arrossamento e prurito sui palmi e raramente sulle piante dei piedi. Si ritiene che l'eritema palmare si verifichi a causa dell'aumento degli estrogeni nel sangue dovuto alla gravidanza, come nella maggior parte degli altri cambiamenti della pelle. Le creme idratanti possono essere utili quando il prurito è grave. In caso di prurito che non risponde alle creme idratanti, alcuni farmaci possono essere utilizzati secondo le raccomandazioni del medico.

ADESIVI STILE SPIDER SULLA PELLE: Tali formazioni si verificano spesso sul viso e sul collo e talvolta sulla pelle dell'addome. Hanno la forma di una vena al centro e le vene capillari che si irradiano da questa vena come i piedi di un ragno. Sebbene suggeriscano una malattia del fegato quando si verificano in un periodo non gravidico, possono verificarsi fisiologicamente a causa dell'effetto dell'aumento degli estrogeni durante la gravidanza. Di solito scompaiono in breve tempo dopo la gravidanza. Il trattamento non è necessario in quanto non causano reclamo.

CREPE: Durante la gravidanza, un numero significativo di donne sviluppa crepe sulla pelle addominale, sui fianchi e sul seno. Si tratta di cambiamenti che si verificano a causa di un eccessivo allungamento della pelle e spesso accompagnati da un fastidioso prurito nelle zone screpolate. Le crepe, che appaiono rosse durante la gravidanza, diventano argentate in breve tempo dopo la nascita del bambino e sono permanenti. In casi molto rari, le smagliature possono essere così estese da causare problemi estetici. Sebbene alcune donne incinte aumentino di peso durante la gravidanza, non si formano crepe e alcune di esse compaiono nelle prime fasi della gravidanza. Inoltre, le smagliature diffuse possono verificarsi in alcune donne incinte, sebbene utilizzino "creme per crepe" sin dalle prime fasi della gravidanza, e alcune non presentano crepe anche se non adottano "misure protettive". Per questo motivo, si ritiene che le crepe abbiano una relazione molto stretta con le caratteristiche ereditarie. Sebbene non sia possibile prevenire completamente le crepe, alcune misure possono impedire che creino problemi estetici permanenti. La caratteristica comune di tutte le "creme crepe" sul mercato è che idratano la pelle e aiutano ad allungarla. Con queste proprietà, le "creme crepe" aiutano ad alleviare il prurito provocato dalle smagliature. Alcune delle future mamme preferiscono per lo più usare l'olio di mandorle invece di queste costose "creme per crepe" e affermano che questa sostanza aiuta a mantenere la loro pelle umida ed elimina i disturbi del prurito. Gli oli utilizzati nel metodo di trattamento chiamato "aromaterapia", recentemente diventato di moda, dovrebbero essere evitati durante la gravidanza. Sebbene questi oli siano di origine vegetale, non va dimenticato che la maggior parte dei medicinali sono di origine vegetale.Infine, va ricordata qui l'importanza dell'assunzione di liquidi: quando la quantità di acqua che entra nel corpo è insufficiente, l'elasticità del la pelle diminuisce e le crepe si formano più facilmente. Al contrario, una pelle con sufficiente quantità di liquido mantiene meglio il suo tono e diventa più resistente allo stiramento.

Talpe: I nei che compaiono per la prima volta in gravidanza, o nei nei che aumentano di numero, di solito non sono un segno di cancro. Sebbene la prevalenza del melanoma (cancro della pelle) sia molto bassa durante la gravidanza, è utile valutare le talpe in rapida crescita da un dermatologo.

OSCURANTI SU PUNTE SENO E ALTRE ZONE: Nel 70-90% delle future mamme, il colore della pelle diventa più o meno scuro sui capezzoli. Questa situazione, che si pensa sia dovuta all'aumento dei livelli di estrogeni, è più pronunciata nelle future mamme con la pelle marrone. L'oscuramento della pelle è particolarmente evidente nella zona scura intorno ai capezzoli, nella zona tra la vulva e l'ano (perineo) e intorno all'ombelico. L'oscurità può anche verificarsi sotto le ascelle e all'interno delle gambe. La suddetta linea nigra e la maschera di gravidanza sono altri esempi di oscuramento regionale.

LA PERDITA DI CAPELLI: La caduta dei capelli può verificarsi rapidamente, soprattutto nei giorni successivi alla nascita. Questa condizione, chiamata telogen affluvium, si verifica a seguito del cambiamento nella fase di crescita dei capelli a seguito dell'aumento dei livelli ormonali. Non è una condizione che richiede un trattamento. Si risolve spontaneamente dopo 3-6 mesi.

IN QUALE SITUAZIONE DEVE ESSERE CONSULTATO UN MEDICO?

I cambiamenti della pelle sopra menzionati sono cambiamenti fisiologici della pelle. Tuttavia, alcuni cambiamenti della pelle si manifestano con altri segni e sintomi e richiedono la valutazione di un medico. I cambiamenti della pelle che richiedono la consultazione di un medico includono:

- Prurito comune sulla pelle: Sebbene il prurito sia normale nella pelle addominale e nelle aree cutanee screpolate, alcune future mamme possono provare prurito corporeo diffuso a causa dell'effetto degli ormoni della gravidanza. Questi pruriti, che sono benigni nella maggior parte dei casi, richiedono la consultazione con un medico per rivelare una possibile patologia del dotto biliare epatico sottostante.

- Eruzioni cutanee comuni: Può essere dovuto a origine allergica o infezione. Hanno sicuramente bisogno del controllo del medico.