Consumare l'olio d'oliva con attenzione

COSA DEVI CONSIDERARE QUANDO CONSUMI OLIO D'OLIVA

L'olio d'oliva trova il suo posto in una vasta gamma di alimenti dalla nostra tavola ai prodotti per la salute. Il fatto che agisca da scudo contro molte malattie rende l'olio d'oliva uno dei nutrienti indispensabili per la nostra salute. Vivere in una geografia ricca di olive offre anche un grande vantaggio per beneficiare dell'olio d'oliva. Tuttavia, al fine di massimizzare questo vantaggio, è necessario seguire alcune regole durante l'acquisto, la conservazione e il consumo di olio d'oliva. Specialista del dipartimento di nutrizione e dieta del Memorial Bahçelievler Hospital. Dyt. Nihan Yakut ha fornito informazioni sulle cose a cui prestare attenzione nell'uso dell'olio d'oliva.

L'acidità determina la qualità

L'olio d'oliva, che è una parte indispensabile della nostra casa e della nostra cultura, ha molte tipologie come naturale, naturale primo, biologico naturale, raccolta anticipata, spremuto a freddo, raffinato, riviera. Le cose da sapere per fare la scelta giusta sono in realtà abbastanza semplici. L'olio d'oliva è un alimento ricco di acido grasso chiamato acido oleico. Ci sono molte forme di acido oleico nell'olio, ma meno è la forma libera, più il sapore e la qualità dell'olio d'oliva. Il grado di acidità principale nei criteri di qualità dell'olio d'oliva è determinato dalla forma di acido oleico libero.

Non scegliere l'olio d'oliva riviera

  • L'olio extravergine di oliva naturale è conosciuto come la migliore versione di qualità della sua categoria, che ha un'acidità dello 0,8 percento senza difetti nel gusto e nell'odore e può essere aggiunto a tutti gli alimenti dai pasti alle insalate.
  • Il grado di acidità dell'olio di oliva raffinato è dello 0,3%. Si ottiene affinando l'olio crudo delle olive con metodi diversi senza rovinarlo. È preferibile per le patatine fritte piuttosto che per i pasti.
  • L'olio d'oliva Riviera si ottiene mescolando olio d'oliva raffinato con diversi oli d'oliva. In altre parole, viene creato con una miscela, non un singolo tipo di prodotto puro. L'acidità è mediamente dell'1,5%. Può essere aggiunto ai pasti secondo le preferenze delle persone.

Il gusto della quantità di acido oleico nell'olio di oliva non è ad un livello percepibile o distinguibile al palato. Tuttavia, nella scelta, è importante considerare le informazioni sull'etichetta per scegliere un olio di qualità. Devono essere prese in considerazione altre informazioni sull'etichetta come l'anno di produzione, l'anno di riempimento, la data di scadenza. Informazioni sul metodo per ottenerlo sono disponibili anche sull'etichetta. Qui, la nostra preferenza dovrebbe essere l'olio d'oliva spremuto a freddo. Il colore non è un criterio per l'olio d'oliva. Tutti i tipi di olio d'oliva possono avere colori diversi a seconda del raccolto o della lavorazione o della varietà di olive. Sull'etichetta ci sono informazioni dettagliate che non contiene additivi o conservanti, sarà utile prestare attenzione a questi al momento dell'acquisto.

La "raccolta anticipata" ha il valore nutritivo più elevato

Un'altra varietà che deve essere ulteriormente distinta da questa classificazione è l'olio di oliva "raccolta anticipata". Di solito viene prodotto raccogliendo le olive in ottobre appena prima che assumano il loro colore scuro. Nei primi raccolti, la quantità di oliva e la quantità di olio non sono direttamente proporzionali. Si usano più olive per la stessa quantità di olio. Pertanto, il suo costo è superiore a tutte le altre varietà. Tuttavia, il suo valore nutritivo è molto più alto di altri oli.

Conservare in bottiglie di vetro scuro o lattine in acciaio al cromo-nichel.

Quando viene selezionato il giusto olio d'oliva e arriva in cucina, ci sono alcune regole che devono essere seguite nella sua conservazione. È importante tenere l'olio di oliva il più possibile lontano dalla luce, dall'umidità e dagli odori e stabilizzare i valori della temperatura di conservazione. L'olio d'oliva deve essere conservato in bottiglie di vetro scuro o lattine di nichel-cromo inossidabile. La temperatura di conservazione può essere intorno ai 14-22 gradi, a seconda dell'ambiente che manteniamo. Non va dimenticato che se l'olio d'oliva viene a contatto con l'aria per un lungo periodo inizia l'ossidazione, cioè l'olio si amara e si deteriora. Per questo motivo le coperture devono essere chiuse.

L'attore più importante della dieta mediterranea

L'olio d'oliva, amico del sistema immunitario grazie al suo ricco contenuto, è anche ricco di composti polifenolici. Allo stesso tempo, contiene tocoferolo, vitamina E. Le potenti attività antiossidanti degli oli di oliva hanno dimostrato di prevenire la formazione di radicali liberi nel corpo causati da inquinamento atmosferico, inquinamento ambientale, stress, fumo, malnutrizione e molti altri effetti nella vita quotidiana. Essendo efficace nelle malattie cardiovascolari, l'olio d'oliva è uno degli agenti più potenti delle raccomandazioni dietetiche di tipo mediterraneo. Per questo motivo, l'olio d'oliva dovrebbe avere un posto importante nelle cucine.

Consuma sotto controllo

Oltre a tutto ciò, va comunque controllata la quantità di consumo di olio d'oliva, considerato innocuo per la sua natura vegetale. È utile ridurre il consumo quotidiano al di sotto di un certo limite e utilizzare di tanto in tanto misurini a cucchiaio invece della decisione oculare. Un individuo senza problemi di salute può consumare in media 1-2 cucchiai di olio d'oliva al giorno. Tuttavia, nel valutare questa quantità, è necessario considerare i diversi oli utilizzati e i grassi che sono già presenti nel contenuto degli alimenti.