Soluzioni comode per 3 paurosi sogni di donne

Fibromi, cisti di cioccolato o altre cisti ovariche sono tra i problemi di salute che le donne temono di più. Questi problemi, che possono comportare la rimozione dell'utero o delle ovaie, possono essere comodamente eliminati con un intervento chirurgico di conservazione degli organi. Gli specialisti del Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia del Memorial Health Group hanno spiegato che la perdita dell'utero e delle ovaie può essere prevenuta mediante un intervento chirurgico di conservazione degli organi nelle masse benigne e l'importanza di questa procedura per la salute delle donne.

Si previene la perdita di organi non necessaria

La chirurgia di conservazione dell'organo è la rimozione del solo tumore con un margine definito proteggendo l'utero e l'ovaio nelle masse benigne. La chirurgia laparoscopica per la conservazione degli organi mira a non danneggiare l'ovaio e l'utero attraverso l'immagine ingrandita di 20 volte fornita dalle telecamere ad alta risoluzione. L'operazione eseguita visualizzando ogni dettaglio sullo schermo viene eseguita in modo molto più preciso rispetto alla chirurgia a cielo aperto. In questo modo si prevengono inutili perdite di organi.

La rimozione dell'utero nelle cisti benigne innesca altre malattie

I legamenti che formano il tetto del pavimento dell'anca e terminano nell'utero sono i più forti del corpo. Quando l'utero viene rimosso, questi legami vengono danneggiati e causano lo sviluppo di altri disturbi in futuro. La chirurgia laparoscopica per preservare gli organi previene i danni a questi legamenti proteggendo l'utero nelle cisti benigne. D'altra parte, l'utero o l'ovaia dovrebbero essere rimossi nei casi in cui si sospetta il cancro.

3 vantaggi della chirurgia di conservazione degli organi

  • Il mancato taglio dei legamenti riduce il rischio di cedimenti in futuro. Il paziente è protetto dal prolasso intestinale e vescicale.
  • Poiché l'utero e la cervice non vengono rimossi, la vita sessuale può essere continuata senza problemi.
  • Se l'ovaia non viene rimossa, la secrezione ormonale continua. Ritarda la menopausa, favorisce la salute del cuore e delle ossa. Aiuta il paziente a rimanere in vita con gli androgeni che rilascia dopo la menopausa.

Il metodo meno rischioso è la chirurgia chiusa

Ad eccezione dei tumori ovarici avanzati, tutti gli interventi ginecologici possono essere eseguiti per via laparoscopica, cioè chiusi. Questi includono la rimozione dell'utero o solo del mioma, la rimozione di cisti ovariche, interventi chirurgici per i tubi, operazioni di imbracatura per prolasso uterino e interventi chirurgici per l'incontinenza urinaria. L'esecuzione di queste operazioni con chirurgia chiusa è di grande importanza per la salute e il comfort del paziente. Grazie al breve ricovero è garantito un rapido ritorno alla vita quotidiana e domiciliare. Ostruzioni intestinali, aderenze addominali, ernie da incisione e infezioni del sito di incisione non sono quasi mai osservate in chirurgia a cielo aperto. Poiché il paziente si muove precocemente, il rischio di sfondamento del coagulo nei polmoni e nel cervello causato dall'immobilità nel corpo è molto basso.

I fibromi sono visti in una donna su 9

I fibromi sono patologie riscontrate in quasi una donna su 9. Non tutti i fibromi richiedono un intervento chirurgico. D'altra parte, si interviene con i miomi che provocano sanguinamento vaginale, irregolarità mestruali, dolore all'inguine, compressione della vescica e dell'ultimo intestino o che influenzeranno l'attaccamento del bambino all'utero e il proseguimento della gravidanza.

Chirurgia chiusa gold standard nella cisti di cioccolato

Il punto più importante nelle cisti di cioccolato è la decisione chirurgica. La chirurgia viene decisa valutando le dimensioni della cisti, il dolore cronico all'inguine, la riserva ormonale ovarica, unilaterale o bilaterale. Quando viene presa la decisione per un intervento chirurgico, la laparoscopia si distingue come il gold standard. La chirurgia deve essere eseguita con laparoscopia, evitando il contatto con l'ovaio ad alta temperatura quando possibile e proteggendo il pool di ovociti nell'ovaio. È necessario lavorare vicino alla capsula cistica da rimuovere ed evitare la perdita di tessuto ovarico.

Soluzione comoda per il prolasso uterino

Dopo i processi di consegna intermedi e difficili, il tessuto chiamato pavimento pelvico, che copre la parte inferiore dell'osso iliaco, può essere seriamente danneggiato. In questo caso, l'utero, la vescica o l'ultimo intestino possono fuoriuscire dalla vagina. Gli interventi chirurgici di sospensione, che in passato venivano eseguiti attraverso incisioni di 15-20 cm sulla linea mediana dell'addome, ora possono essere eseguiti attraverso piccoli ingressi di 5 mm, accompagnati da una telecamera che entra attraverso l'ombelico.