Prendi precauzioni contro 5 comuni malattie invernali nei bambini!

I bambini, il cui sistema immunitario è più sensibile degli adulti, sono influenzati negativamente dalle malattie invernali durante il caldo e il raffreddamento. La maggior parte delle malattie invernali ad alto rischio di contagio si stanno diffondendo rapidamente tra i bambini a scuola e causano interruzioni nelle lezioni oltre all'usura fisica. Gli esperti del dipartimento per la salute e le malattie dei bambini dell'ospedale Memorial Şişli hanno fornito informazioni sulle 5 malattie più comuni nei bambini durante l'inverno e sui metodi di prevenzione.

Influenza (influenza)

È la malattia invernale più comune. Si trasmette da persona a persona attraverso goccioline. Può trasformarsi da una lieve infezione del tratto respiratorio superiore a una malattia grave e pericolosa per la vita. Il periodo di incubazione è di 1-4 giorni. La diagnosi finale viene effettuata entro i primi 3 giorni dalla malattia. Potrebbero essere necessari alcuni test per determinare il tipo di virus. Febbre, tosse, dolore alla gola-testa-addominale, naso che cola, debolezza, brividi, arrossamento degli occhi, nausea, vomito e diarrea sono i sintomi più comuni. La maggior parte dei bambini che prendono l'influenza guariscono completamente 3-7 giorni dopo la comparsa dei segni e dei sintomi.

Freddo

I bambini possono prendere il raffreddore 7-8 volte l'anno. La malattia causata da più di 100 virus compare con i sintomi 3 giorni dopo l'infezione. I sintomi differiscono nei neonati e nei bambini più grandi. Sintomi negli adulti; Inizialmente è prurito alla gola, starnuti, congestione nasale, naso che cola, tosse secca, febbre lieve, mal di testa, affaticamento, dolore muscolare e perdita di appetito. I risultati nei neonati sono difficoltà di alimentazione, febbre, anoressia, difficoltà a respirare e respirazione frequente. I virus vengono rilasciati nell'aria quando il malato starnutisce o tossisce. Le persone sane contraggono questi virus attraverso la bocca, il naso e gli occhi. Spesso confuso con l'influenza, il raffreddore è più mite. Di solito migliora entro una settimana, ma a volte possono essere necessarie fino a 2 settimane.

Bronchiolite

È un'infezione virale dei polmoni. È frequente nei bambini di età inferiore ai 2 anni. Parto prematuro, fumo materno, malattie polmonari croniche, cardiopatie congenite, stretto contatto con persone malate, fratelli che frequentano la scuola o l'asilo sono tra i principali fattori di rischio. Naso che cola, febbre lieve, tosse, respiro sibilante, perdita di appetito, respiro accelerato e irrequietezza sono i sintomi più comuni. Nei pazienti con sintomi lievi, l'assistenza domiciliare può essere fornita regolando la nutrizione, aumentando l'assunzione di liquidi, una pulizia nasale intensiva e l'uso di antipiretici se la febbre aumenta. Nel follow-up ospedaliero, oltre al trattamento di supporto, vengono applicati trattamenti con vapori broncodilatatori, trattamenti fluidi per carenze nutrizionali, supporto respiratorio nei casi gravi e trattamenti antibiotici quando necessario.

Polmonite (polmonite)

È un'infezione dei polmoni causata da batteri o virus. La diagnosi della malattia viene effettuata mediante esame del sangue, esame del sangue, espettorato e radiografie. Il tempo di recupero varia da 1 a 4 settimane a seconda del tipo di polmonite. Febbre alta, tosse, produzione di espettorato, anoressia, debolezza, affaticamento, frequente, difficile e respiro sibilante, dolore toracico e addominale, herpes sulle labbra sono i sintomi. Un bambino con polmonite rischia di ammalarsi di nuovo, come un bambino che non ha mai avuto la polmonite prima, a meno che non sia immunocompromesso. Tuttavia, se la polmonite si ripresenta più di due volte all'anno o non si manifesta entro il tempo previsto per la guarigione, è necessario indagare le cause sottostanti. La polmonite, che può essere completamente curata con la diagnosi precoce e il trattamento, è ancora responsabile del 40% dei decessi nei bambini di età compresa tra 1 e 4 anni nel mondo e nel nostro paese.

Sinusite

I seni intorno alla cavità nasale sono gravemente colpiti da infezioni del tratto respiratorio superiore che durano più di 10 giorni nei bambini. Si differenzia anche dalla sinusite dell'adulto per il rischio di causare la disseminazione oculare e intracranica. Sintomi di infezione del tratto respiratorio superiore che durano più di 10-15 giorni, a volte con febbre lieve, secrezione nasale scura, giallo-verde, sensazione di bruciore alla gola e secrezione nasale, tosse, alitosi, nausea e vomito, mal di testa nei bambini più grandi oltre i 6 anni dolore, irrequietezza, debolezza, gonfiore intorno agli occhi e lividi sotto gli occhi sono sintomi comuni. Con il trattamento antibiotico, i sintomi della sinusite iniziano a regredire in pochi giorni. Il trattamento antibiotico deve essere continuato per 10-14 giorni. Mantenere il tempo di trattamento breve fa sì che la malattia si ripresenti. Oltre al trattamento antibiotico, possono essere utilizzati anche farmaci antigoccia e gocce o spray salini.

Cosa si dovrebbe fare per prevenire le malattie invernali?

  • Prenditi cura del lavaggio delle mani e i bambini dovrebbero essere educati in questa direzione.
  • Le classi prescolari non dovrebbero essere troppo affollate
  • I giocattoli e gli altri materiali utilizzati devono essere disinfettati frequentemente
  • I tovaglioli di carta dovrebbero essere usati al posto degli asciugamani
  • Gli ambienti fumatori dovrebbero essere evitati
  • Evitare l'uso non necessario di antibiotici che indeboliscono il sistema immunitario.
  • I bambini dovrebbero essere allattati il ​​più possibile.

Se hai questi sintomi, consulta un medico.

  • Febbre di 38 gradi nei neonati e di 40 gradi nei bambini
  • Incapacità di bere abbastanza - urinare meno del normale
  • Nausea
  • Dolore addominale
  • Insolita sonnolenza
  • Forte mal di testa
  • Difficoltà a respirare - respiro frequente (un notevole aumento e caduta del torace)
  • Pianto continuo
  • Mal d'orecchi
  • Tosse frequente
  • Distrazione e cambiamento nella coscienza
  • Mancanza di appetito, riduzione del consumo giornaliero di cibo della metà
  • In caso di lividi sulle labbra e sulle mani, consultare un medico.