Il trattamento definitivo dei miomi è possibile con la miomectomia laparoscopica

I fibromi intrauterini, che possono manifestarsi con sintomi come dolore intenso, irregolarità mestruali, minzione frequente, possono causare immagini che possono variare dall'infertilità alla rimozione dell'utero. I miomi, che non hanno un trattamento definitivo diverso dalla chirurgia, sono stati rimossi negli ultimi anni con metodo di miomectomia laparoscopica, così il paziente può liberarsi dei suoi disturbi e tornare alla sua vita normale in breve tempo. Gli esperti del dipartimento di ginecologia e ostetricia del Memorial Health Group hanno fornito informazioni sul metodo di miomectomia laparoscopica.

I miomi possono crescere durante la gravidanza e causare aborto spontaneo

I fibromi che si sviluppano dalle fibre muscolari lisce dell'utero sono più comuni nelle donne con fibromi nella loro famiglia. A causa dell'aumento dell'ormone estrogeno non soddisfatto nelle donne in età riproduttiva, l'incidenza dei fibromi è compresa tra il 15-20%. A causa dell'alto livello di estrogeni durante la gravidanza, crescono di più ei fibromi in crescita possono spingere il feto e causare aborti spontanei. Nel periodo della menopausa, i miomi diminuiscono e si restringono al diminuire dell'ormone estrogeno. Sebbene i fibromi siano generalmente masse ben circoscritte e benigne, la loro crescita e le velocità del flusso sanguigno dovrebbero essere controllate con gli ultrasuoni per valutare la possibilità di sarcoma maligno, anche se molto raramente.

Tipi di mioma

I miomi sono divisi in tre gruppi a seconda del modo in cui sono inseriti nell'utero.

  • Fibromi intramurali: È il tipo più comune di fibromi. Si trovano nello strato del miometrio (muscolo liscio) dell'utero e sono segni di pressione, sanguinamento o dolore dovuti alla crescita loro creano.
  • Fibromi subserous: Sono fibromi situati sotto la membrana che circonda l'esterno dell'utero. Se ha una struttura a peduncolo e gira su se stesso, il suo afflusso di sangue è compromesso e provoca dolore. Raramente provoca sintomi di compressione. Non causano disturbi emorragici nel paziente.
  • Fibromi sottomucosi: Sono fibromi che si depositano sotto il rivestimento interno dell'utero. Sono i fibromi più sanguinanti. Possono impedire l'impianto dell'embrione e la continuazione della gravidanza. Si consiglia vivamente di pulire prima delle tecniche di riproduzione assistita come la fecondazione in vitro. A volte possono crescere fuori dall'utero crescendo eccessivamente.

La scelta del centro e dello specialista giusti è molto importante per la procedura di miomectomia laparoscopica.

Valutare se i fibromi possono essere rimossi chirurgicamente o meno; Viene realizzato in base alle condizioni del paziente, al momento giusto e al metodo da utilizzare. In un mioma che non causa alcuna compressione o sanguinamento, non è necessario un intervento chirurgico a meno che non vi siano reperti che suggeriscano un tumore maligno della muscolatura liscia. D'altra parte, i fibromi che causano un'emorragia eccessiva, impediscono al bambino di stabilirsi nell'utero e causano pressione e dolore alla vescica e all'intestino finale dovrebbero essere rimossi. L'età del paziente è importante nella scelta del metodo chirurgico da eseguire. Nei pazienti anziani, l'intervento può essere posticipato considerando la possibilità che la crescita del mioma si arresti e diventi smussata durante il periodo della menopausa. Nei pazienti giovani, può essere utilizzata la miomectomia laparoscopica (rimozione del mioma con metodo chirurgico chiuso), che è un metodo chirurgico di ingresso minimo per la protezione dell'utero. È di grande importanza che il ginecologo che applicherà il metodo chiuso in questo intervento abbia esperienza in operazioni di chirurgia endoscopica avanzata. Sarà utile per il paziente vedere le immagini video dei precedenti interventi chirurgici del medico e apprendere il numero di operazioni su questo argomento prima dell'applicazione.

Il recupero si ottiene in breve tempo con la miomectomia laparoscopica

La somministrazione di routine di analoghi del GNRH, cioè farmaci che sopprimono l'estrogeno naturale della donna, dovrebbe essere evitata prima dell'operazione. Sebbene questi agenti siano raccomandati da alcuni chirurghi per ridurre il sanguinamento, rende difficile la separazione del mioma dall'utero oscurando la linea del mioma verso l'utero. In rari casi, possono essere utilizzati per arrestare l'emorragia del paziente prima dell'intervento chirurgico e portare il paziente al livello di sangue pronto per l'intervento chirurgico. I metodi raccomandati nella miomectomia laparoscopica per ridurre il sanguinamento durante l'intervento chirurgico; vasocostrittori o compressione temporanea delle arterie. L'uso di questi agenti sarà utilizzato per il controllo del sanguinamento e fornirà una guarigione più forte della ferita riducendo la necessità di controllo del sanguinamento mediante combustione. Una forte guarigione della ferita è molto importante in termini di resistenza alla trazione del muscolo uterino e la sana continuità della gravidanza nelle pazienti che desiderano una gravidanza. La chirurgia del mioma laparoscopica consiste di tre parti principali.

  • Mioma separatore: È l'incisione praticata sulla parete dell'utero e la presenza della linea del mioma per raggiungere il mioma. È la rimozione del mioma dal suo letto mediante metodi di trazione-contrazione (pull-counter pull meccanico).
  • Riparazione del letto del mioma: Dopo la rimozione del mioma, la linea di incisione sulla parete uterina viene riparata in due strati o tre volte secondo necessità.
  • Rimozione del mioma dall'addome (morcellazione): In questa fase, il mioma, che viene rimosso nella cavità addominale, viene estratto dall'utero per essere ridotto con dispositivi di morcellazione inseriti attraverso i siti dei trequarti attraverso la parete addominale. Un altro metodo che può essere preferito è la rimozione del mioma in un unico pezzo senza irrompere nella cavità addominale attraverso la parete posteriore della vagina.

Non esiste un trattamento definitivo per i miomi oltre alla chirurgia.

I farmaci che sopprimono gli estrogeni possono essere utilizzati solo in età prossime alla menopausa o quando le malattie sistemiche non consentono un intervento chirurgico. L'uso a lungo termine di questi farmaci può causare disturbi come l'osteoporosi, la cessazione mestruale e il rossore. Pertanto, la soddisfazione del paziente è bassa. A causa del rischio di danni agli strati di rivestimento ovarico e uterino (endometrio), i metodi di trattamento raccomandati come l'ostruzione dei miomi, i vasi che alimentano il mioma e il deterioramento della loro nutrizione non sono raccomandati per i pazienti giovani. L'uso del metodo di miomectomia laparoscopica nei casi in cui l'uso di droghe è insufficiente e si ritiene necessaria la rimozione del mioma da parte dell'ostetrico; Fornisce meno dolore, una piccola cicatrice fino a 5 mm, meno perdita di sangue e un ritorno anticipato alla vita quotidiana. L'approccio laparoscopico può essere applicato alla maggior parte dei casi. Quando si ritiene necessaria una procedura chirurgica, i pazienti devono essere sicuri che gli ostetrici utilizzino metodi minimamente invasivi (laparoscopia) nel loro approccio a tali malattie.