Stop alla paura dei tamponi negli interventi chirurgici al naso

L'applicazione degli elettrodi, che è diventato il sogno spaventoso dei pazienti sottoposti a interventi chirurgici al naso, è ormai storia. Mentre il processo di guarigione viene accelerato con interventi chirurgici nasali senza tampone, d'altra parte, i pazienti possono alzarsi dal tavolo e svolgere il loro lavoro quotidiano senza provare dolore.

Gli specialisti del Dipartimento di malattie dell'orecchio naso e della gola presso il Memorial Kayseri Hospital hanno fornito informazioni sugli effetti degli interventi chirurgici al naso senza tampone sul comfort di vita del paziente e sui tempi di recupero.

Respirare attraverso il naso sano

Il naso è l'organo di partenza del sistema respiratorio. L'ingresso principale dell'aria avviene attraverso il naso, e il naso riscalda, filtra e pulisce l'aria grazie ad alcune strutture anatomiche al suo interno e la invia alle spille e ai polmoni. Tuttavia, respirando con la bocca, l'aria nell'ambiente tocca direttamente le tonsille e la parete della gola senza passare alcun filtro. Le persone che non riescono a respirare attraverso il naso si svegliano al mattino con bocca secca e disturbi alla gola bruciante, soprattutto perché respirano la bocca mentre dormono.

La respirazione con la bocca prepara il terreno per la formazione della malattia

Molte persone non sono consapevoli di non poter respirare attraverso il naso perché respirano attraverso la bocca. I pazienti la cui congestione nasale diventa più pronunciata, soprattutto in posizione sdraiata di notte, hanno frequenti problemi di faringite perché respirano aria che non viene filtrata, pulita e riscaldata. Un quadro negativo come il risveglio stanco al mattino, la mancanza di ossigeno, l'addormentarsi il giorno successivo, l'insuccesso scolastico e lavorativo e la mancanza di concentrazione si verificano a causa della scarsa qualità del sonno notturno. Molti pazienti non avvertono improvvisamente congestione nasale dopo un incidente stradale o un impatto. A livello evolutivo, dall'età di 12-15 anni, i loro nasi iniziano a piegarsi e il paziente si adatta a questo e non si rende conto che non può respirare e annusare dal naso. Tuttavia, i pazienti che si sentono a proprio agio dopo l'intervento chirurgico si liberano di problemi come faringite, bronchite e infezioni tonsillari ricorrenti.

Il tampone diventa un ricordo del passato negli interventi chirurgici al naso

Ci sono molti metodi diversi disponibili e applicati oggi negli interventi chirurgici al naso. Le stesse tecniche sono generalmente utilizzate negli interventi a livello della cartilagine e dell'osso del naso, in altre parole, il problema esistente e la curvatura sono quasi corretti in quella zona. Generalmente, un tampone viene inserito nel naso dopo l'operazione. Il motivo più importante per la scelta di un tampone è che esiste il rischio di gonfiore del naso accumulando coaguli di sangue nell'area operativa. Tuttavia, non è necessario utilizzare i tamponi dopo gli interventi chirurgici al naso eseguiti con una tecnica speciale. Nell'operazione, l'area corretta del paziente viene fissata con punti che si dissolvono dalla parte posteriore a quella anteriore. Strumenti speciali chiamati "cucitrice settale" pinzano le superfici della ferita insieme alla logica della cucitrice a filo. Al termine dell'operazione, al posto di un tampone, viene eseguita la pinzatura in otto punti diversi. In questo modo; Viene fornito un effetto tampone senza applicare un tampone e il rischio di sanguinamento postoperatorio è ridotto al minimo. Negli interventi chirurgici eseguiti senza l'uso di tamponi; Il paziente passa comodamente il periodo postoperatorio senza problemi come lividi o gonfiore della guancia sotto custodia.

Recupero in 1 settimana con tamponi e 1 giorno senza tamponi

Negli interventi chirurgici al naso eseguiti con un tampone, il tampone può essere rimosso in 3 giorni o 72 ore al più presto. Durante questo periodo, il naso è completamente congestionato, gonfio ed edematoso, rimanendo contuso fino agli occhi. Vengono utilizzati anche tamponi perforati, che consentono all'aria di entrare e impediscono l'essiccazione, ma ciò non impedisce l'essiccazione e l'ostruzione. Anche la psicologia del paziente viene influenzata negativamente durante la rimozione del tampone. Il paziente può tornare al lavoro 1 settimana dopo l'intervento. Il tampone ha anche un effetto che può causare lo scioglimento della cartilagine e dei tessuti nella linea mediana del naso. Dopo la chirurgia nasale senza tampone, il paziente può svolgere tutto il suo lavoro quotidiano il giorno dell'intervento. Innanzitutto respira dal naso e si può iniziare subito un sonno di qualità. A parte questo, può passeggiare, divertirsi e fare un bagno. In caso di sanguinamento nel naso del paziente, viene inserita una quantità molto piccola di cotone e questo non è dannoso per il paziente. Se i pazienti non hanno problemi, possono essere dimessi il giorno in cui vengono operati.