Attenzione alla perdita di sensazioni nelle mani e nei piedi!

Il sistema nervoso, che è esterno al cervello e circonda il nostro corpo come una comune rete Internet, può essere danneggiato da diabete, cancro, reumatismi e da alcuni farmaci utilizzati. Poiché la rottura dei nervi muscolari inizia nella parte più lontana del cervello, la perdita di sensibilità nelle mani e nei piedi può causare disturbi del movimento. Gli esperti del dipartimento delle malattie muscolari del Memorial Şişli Hospital hanno fornito informazioni sui danni ai nervi periferici e sui metodi di trattamento.

La perdita di sensibilità si presenta sotto forma di calzini e guanti

La malattia collettiva dei nervi periferici è chiamata polineuropatia. Nelle polineuropatie, il deterioramento dei nervi inizia generalmente all'estremità più lontana del cervello. Per questo motivo vengono colpiti prima i piedi, poi le mani. Perdita di sensibilità ai piedi e alle mani, a partire dalle estremità, cioè le dita e che si estende verso l'alto, somigliante alla forma di calze o guanti, e la diminuzione del movimento dei muscoli del piede e della mano di solito coesistono. Questa situazione può essere definita come sensazione di dolore, calore e tatto più o meno, formicolio, bruciore, bruciore. A volte, il grado di influenza di una delle sensazioni o dei disturbi del movimento può essere più grave. Poiché i nervi autonomi si trovano principalmente negli organi interni, possono dare sintomi appropriati se sono coinvolti nella malattia.

Sistema nervoso periferico (circostante): È la parte del nostro sistema nervoso al di fuori del cervello ed è costituita da strutture "ipsi" - "telsi" che circondano gran parte del nostro corpo sotto forma di una rete, come una rete telefonica o Internet. Secondo le loro funzioni, i nervi periferici sono divisi in tre come nervi motori, sensoriali e autonomici:

Nervi motori (movimento): Sono i nervi che trasmettono questo comando ai muscoli che eseguiranno il movimento, dopo che gli è stato trasmesso il comando di "movimento" prodotto dal centro di azione nel cervello.

Nervi sensoriali (sensitivi): Sono i nervi che trasmettono le sensazioni / sensazioni come dolore, caldo-freddo, tatto, che riceve dalla nostra pelle, articolazioni e organi interni, ai centri del cervello e del midollo spinale legati alla sensazione per percepire queste sensazioni e formare le risposte necessarie.

Nervi autonomi: Sono nervi che lavorano involontariamente e svolgono funzioni come battito cardiaco, pressione sanguigna e movimenti intestinali.

Può essere causato da diabete o cancro

Pur diffondendosi in tutto il corpo e avvolgendosi come una ragnatela, questi nervi generalmente viaggiano creando fasci intrecciati tra loro, dividendosi in rami e raramente ogni tipo di nervo osserva separatamente. Le polineuropatie possono insorgere per una ragione (acquisita) nel corso della vita o c'è un disturbo congenito nella struttura o nella funzione dei nostri nervi periferici. Le polineuropatie acquisite possono verificarsi per una serie di motivi nel corso della nostra vita. Diabete, alcune infezioni, malattie reumatiche, tumori, alcuni farmaci utilizzati sono alcuni di questi motivi. Esistono anche polineuropatie che si verificano quando il nostro sistema immunitario attacca il sistema nervoso stesso per nessun altro motivo. Due dei più noti sono la sindrome di Guillain Barré e la polineuropatia demielinizzante infiammatoria cronica. È importante riconoscere le polineuropatie acquisite perché molte volte i loro trattamenti sono possibili. Se è possibile trovare la causa causale, il trattamento di questa causa può spesso portare a un miglioramento della polineuropatia. Pertanto, di fronte alla polineuropatia, il medico ti chiederà dei test per cercare le malattie che potrebbero causarla. Tuttavia, va tenuto presente che anche nei centri più sviluppati del mondo si trova solo il 25% di queste polineuropatie acquisite. Anche se curabile, il processo di guarigione nelle polineuropatie è un processo che richiede pazienza, perché il tessuto nervoso è un tessuto a guarigione tardiva e il recupero di solito richiede mesi. Durante questo periodo, qualunque sia il trattamento, gli esercizi di fisioterapia dovrebbero essere parte integrante di questi trattamenti.

La fisioterapia e i metodi chirurgici possono essere utilizzati nel trattamento.

Le polineuropatie ereditarie derivano da un errore di codifica in uno dei nostri geni che ereditiamo dai nostri genitori. In questo caso, quel prodotto genico non può essere prodotto correttamente e si verifica un disturbo strutturale o funzionale nei nostri nervi periferici. La malattia di Charcot-Marie-Tooth (CMT) ei suoi sottotipi sono le malattie più conosciute di questo gruppo. Sebbene i difetti strutturali nelle polineuropatie ereditarie siano congeniti, i sintomi della malattia possono talvolta manifestarsi in età molto precoce, ma talvolta durante l'adolescenza o l'età adulta. A volte può essere molto difficile distinguere le polineuropatie ereditarie dalle polineuropatie acquisite, specialmente nell'età adulta. Conoscere la presenza di altri pazienti in famiglia nelle polineuropatie ereditarie è un'informazione molto utile per la diagnosi. Attualmente non esiste una terapia farmacologica nota per queste polineuropatie. Tuttavia, gli sforzi per trovare un trattamento stanno continuando intensamente in tutto il mondo. Gli esercizi di fisioterapia o gli interventi di correzione ortopedica sono importanti nelle polineuropatie ereditarie perché sono permanenti e progressivi, anche se molto lentamente.