Sindrome dell'ovaio policistico (PC)

Gli esperti del Memorial Hospital IVF Center hanno fornito informazioni sulla "sindrome dell'ovaio policistico", che è la principale causa di problemi di ovulazione.

La sindrome dell'ovaio policistico è un importante problema di ovulazione nelle donne. Questo problema può essere riscontrato in una donna su 5 nella società. Per questo, le donne dovrebbero sottoporsi a regolari esami ginecologici ogni anno.

Come si manifesta la sindrome dell'ovaio policistico?

Due ovaie nel corpo femminile sviluppano un uovo maturo adatto alla fecondazione in un periodo mestruale. Questo uovo completa il suo sviluppo e maturazione in un sacco pieno di liquido chiamato "Follicolo". Nella sindrome dell'ovaio policistico, molte uova cercano di maturare contemporaneamente, ma non riescono a raggiungere questo obiettivo. Dopotutto, ci sono molte uova, ma nessuna di esse può svilupparsi e diventare fertile. Nell'esame ecografico, le ovaie sono viste come molte sacche con uova non sviluppate, vale a dire molte cisti.

In quali situazioni si dovrebbe sospettare la sindrome dell'ovaio policistico?

Circa il 20% delle donne che si rivolgono ai centri di fecondazione in vitro per avere figli hanno problemi di ovulazione. La principale causa di problemi di ovulazione è la condizione chiamata sindrome dell'ovaio policistico. Soprattutto se una donna ha mestruazioni irregolari, c'è un aumento della crescita dei capelli e il suo peso è al di sopra del normale, questa sindrome dovrebbe essere fortemente sospettata e la situazione dovrebbe essere chiarita eseguendo gli esami, l'ecografia e gli esami necessari.

Qual è la causa della sindrome dell'ovaio policistico?

Si ritiene che anche l'ormone "Insulina", che regola il metabolismo dei carboidrati, sia efficace nel meccanismo di sviluppo della malattia. Perché anche questi pazienti sono persone in sovrappeso. Il sovrappeso provoca insulino-resistenza. Lo sviluppo di insulino-resistenza può essere una delle cause scatenanti della sindrome dell'ovaio policistico.

Come viene trattata la malattia?

Durante la pianificazione del trattamento, è necessario assicurarsi che questi pazienti raggiungano il loro peso ideale sotto la supervisione di un dietologo. Se necessario, in questo periodo può essere utilizzata la terapia farmacologica "metformina", che viene utilizzata nei pazienti diabetici per rompere la resistenza all'insulina. Come risultato del trattamento medico e della perdita di peso, è possibile ottenere un miglioramento significativo nel numero e talvolta la gravidanza può verificarsi spontaneamente con l'eliminazione del problema dell'ovulazione. Tuttavia, se l'irregolarità mestruale persiste dopo queste procedure, possono essere applicati farmaci e iniezioni di ormoni che stimolano l'ovulazione. Si cerca di creare una gravidanza raccomandando un normale rapporto sessuale dagli ovociti sviluppati come risultato di questi follow-up o mediante il metodo di vaccinazione. Se non è possibile ottenere una gravidanza con 3-4 follow-up e vaccinazioni, si consiglia di passare al metodo IVF.

La sindrome dell'ovaio policistico può manifestarsi con un carattere diverso?

A volte, l'immagine delle ovaie può essere vista come sindrome dell'ovaio policistico all'esame ecografico. Questo non deve essere confuso con la vera sindrome dell'ovaio policistico. Le mestruazioni possono essere regolari, l'eccesso di peso e la crescita dei peli possono non aumentare, ma si può affermare che le ovaie hanno un aspetto policistico a seguito dell'esame ecografico. In questi casi, se la gravidanza non si verifica nonostante rapporti regolari non protetti per 1 anno, è necessario consultare un centro.

Cosa è raccomandato per le donne con sindrome dell'ovaio policistico?

Si consiglia alle donne con sindrome dell'ovaio policistico di non lasciare i controlli ginecologici dopo la gravidanza e di continuare gli esami annuali. In questi pazienti, alcune malattie, in particolare il diabete, possono svilupparsi in età avanzata. Per evitare ciò, è necessario prevenire un aumento di peso eccessivo e garantire una mestruazione regolare con farmaci, se necessario.