Cancro al fegato primario

Cos'è il cancro al fegato?

Chiamiamo tumori maligni che hanno origine dalle cellule del fegato come cancro del fegato primario (primario). Si chiama carcinoma epatocellulare (a cellule del fegato) perché ha origine dalle cellule del fegato. È uno dei tumori più comuni e mortali.

Quali sono i fattori di rischio per lo sviluppo di cancro al fegato?

* Infezioni da virus dell'epatite B * Infezioni da virus dell'epatite C * Infezioni da virus dell'epatite D * Aflatossina (veleno di aspergillus flavus) * Cirrosi * Malattie genetiche, congenite e metaboliche * Emacromatosi, Wilson, malattia da accumulo di glicogeno * Prodotti chimici; Nitriti, idrocarburi, solventi * (possibilmente multifattoriale!)

Quali sono i segni del cancro al fegato?

Il cancro al fegato non ha una scoperta precoce molto specifica. Pertanto, quando viene diagnosticato, si riscontra solitamente che il cancro ha raggiunto grandi dimensioni. Sintomi come perdita di peso, anoressia, debolezza, affaticamento, ittero e accumulo di liquidi nell'addome sono frequenti. A volte può esserci dolore nella parte superiore destra dell'addome, una sensazione di pienezza. Poiché di solito c'è una malattia epatica cronica (ad es. Cirrosi) sullo sfondo del cancro e queste malattie spesso danno sintomi simili, l'incidente può essere confuso.

Cosa si dovrebbe fare per non arrivare in ritardo nella diagnosi?

Il cancro al fegato non causa disturbi specifici fino a quando non raggiunge grandi dimensioni. I reclami vengono spesso confusi con altre malattie. Pertanto, la condizione di base per la diagnosi precoce è lo scetticismo di un medico esperto. Il medico, soprattutto se si dispone di uno dei suddetti fattori di rischio, dovrebbe sapere che si è a tale rischio, avvertirlo e sottoporsi di tanto in tanto agli esami e alle immagini necessari per un tale sviluppo.

Come viene rilevato il cancro al fegato?

Oggi è possibile rilevare tutti i tipi di sviluppo nel fegato mediante metodi di imaging. In particolare, i pazienti a rischio dovrebbero essere seguiti con l'ecografia, che è il metodo più economico e facilmente applicabile. La tomografia computerizzata (TC), la risonanza magnetica per immagini (RM), l'angiografia sono altri metodi da utilizzare. A volte, molti di questi metodi di imaging possono essere utilizzati insieme per rafforzare la diagnosi. La proteina alfa feto, che è un marker tumorale (marker), può essere determinata nel sangue. Un risultato del test elevato è significativo in termini di cancro. Tuttavia, non va dimenticato che può essere normale anche in coloro che sono noti per avere il cancro. L'aspetto normale non significa assenza di tumore. In rari casi con una diagnosi, è possibile eseguire una biopsia con ago dal fegato. Tuttavia, questo non è un metodo comune. Un chirurgo epatico esperto in queste materie dovrebbe decidere se eseguire o meno una biopsia.

È possibile curare il cancro al fegato?

Il cancro al fegato che non può essere curato ha conseguenze negative. In tal caso, l'aspettativa di vita è di 6-9 mesi. Il metodo più efficace è la rimozione chirurgica del tumore. La capacità di eseguire un trattamento chirurgico dipende dallo stadio del tumore, dal fatto che si sia diffuso o meno e se il paziente ha una malattia del fegato, il suo grado. La chirurgia non ha posto in un cancro al fegato che è saltato fuori dal fegato. Il successo dell'intervento è anche correlato al diametro del tumore. È molto meglio di quelli con un diametro di 5 cm. In condizioni ideali (<5 cm, singolo, nessuna diffusione ...), la sopravvivenza attesa a 5 anni dopo la rimozione chirurgica è di circa il 60%. Nei casi in cui la chirurgia non può essere eseguita, possono essere utilizzati metodi come la chemioembolizzazione, la chemioterapia, l'iniezione di alcol, l'ablazione con radiofrequenza. In casi appropriati, questi possono essere utilizzati anche in combinazione con la chirurgia.