Considera tutti i pruriti durante la gravidanza

È necessario prestare attenzione alla pulizia della pelle e alla cura del corpo durante la gravidanza. Spetta alle future mamme prevenire la maggior parte dei problemi della pelle con aumento di peso e stretching nella zona addominale. Gli esperti del dipartimento di dermatologia del Memorial Şişli Hospital hanno fornito informazioni sulla cura quotidiana della pelle e del corpo durante la gravidanza.

Fare docce calde e brevi a giorni alterni.

Durante la gravidanza, fare il bagno a giorni alterni; Dovrebbero essere fatte docce calde e brevi. Le saponette naturali dovrebbero essere preferite al posto dei gel doccia. I bagni molto fumanti e molto caldi non sono raccomandati. Dopo il bagno, devono essere utilizzate creme idratanti a basso contenuto di sostanze chimiche, su raccomandazione del medico o speciali per la gravidanza. L'obiettivo è mantenere troppo l'umidità della pelle e aumentare la qualità della pelle. Le precauzioni personali aumentano la resistenza a fattori esterni.

Per prevenire l'eczema del periodo di gravidanza ...

La gravidanza ha un effetto crescente sull'eczema. Soprattutto quelli con pelle atopica e allergica diventano più sensibili. C'è un aumento del rischio di eczema esistente. Per prevenire l'eczema, è necessario aumentare la capacità di idratazione della pelle. È particolarmente importante consumare molta acqua, verdura e frutta. Inoltre, l'uso di salviettine umidificate e saponi antibatterici dovrebbe essere ridotto. I prodotti che vengono applicati al corpo dovrebbero essere preferiti rispetto ai prodotti che contengono meno sostanze chimiche.

Se ci sono sintomi di psoriasi, consultare immediatamente un medico.

La gravidanza può causare un aumento nei pazienti con psoriasi. I pazienti con psoriasi hanno un tipo visto soprattutto durante la gravidanza. Se si osserva questa malattia, è un'immagine seria. Compaiono febbre alta, deterioramento delle condizioni cliniche generali, lesioni simili all'acne che non assomigliano alla psoriasi. In questo caso, consultare immediatamente un medico.

Il prurito può essere visto dopo 35 settimane nelle prime gravidanze.

Una delle condizioni della pelle più comuni durante la gravidanza è l'eruzione orticarioide. Questa malattia è di solito vista nelle prime gravidanze. Si verifica dopo 35 settimane. Il prurito che inizia intorno all'ombelico inizia con prurito e gonfiore che chiamiamo orticarioide rosso, specialmente nelle aree screpolate. Potrebbe esserci un forte prurito. Sebbene la causa non sia nota esattamente, si pensa che si verifichi a causa del rafforzamento della pelle. In generale, vengono prese alcune misure per alleviare la futura mamma in termini di prurito. Non ci sarà alcun danno per il bambino, ma se la madre è in grossi guai, può essere presa una decisione di nascita prematura. Questi pruriti scompaiono spontaneamente dopo la nascita.

L'analisi del sangue è essenziale per le donne incinte pruriginose

Tutto il prurito durante la gravidanza dovrebbe essere preso in considerazione. Il prurito in gravidanza può essere correlato alla struttura atopica della pelle, a un maggiore sviluppo di eventi allergici e stress. Il primo sintomo di colestasi, che può manifestarsi con la crescita del bambino e la pressione sui dotti biliari, soprattutto dopo la 20a settimana, è il prurito. Per questo motivo, un esame del sangue dovrebbe assolutamente essere fatto a una donna incinta con prurito. Qui vengono esaminati gli enzimi biliari, gli enzimi epatici, i dotti biliari e gli ormoni tiroidei. Se il prurito è causato da un'ostruzione delle vie biliari, può essere trattato e la gravidanza può essere mantenuta in modo sano. In caso contrario, potrebbe avere gravi conseguenze sia per il bambino che per la madre.

Non trasformare la sudorazione aumentata in una macchia durante il puerperio

La sudorazione durante il puerperio è naturale. Durante questo periodo, la sudorazione sotto le ascelle e l'inguine diminuisce; aumenta la sudorazione del corpo. Non è una sudorazione molto profumata. La sudorazione è causata da un fungo nel nostro corpo. Questo fungo è unico per ogni persona. Non si diffonde da nessuno a nessuno. Durante il periodo postpartum, il calore e l'umidità della pelle aumentano a causa dell'eccessiva sudorazione. C'è un aumento di questi funghi che normalmente si trovano nel nostro corpo. Macchie rosso-marroni possono essere viste soprattutto sul petto, sulla schiena, sulle spalle e sul collo. Questi possono essere facilmente trattati se notati e consultati con un medico. Se non trattate, se esposte al sole, si trasformano in macchie bianche. L'aspetto macchiato può durare 6-12 mesi. Per questo motivo, le future mamme dovrebbero immediatamente fare una breve doccia e asciugarsi quando sudano.