Morte insidiosa Attenzione alla BPCO!

La BPCO, ovvero la "Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva" è definita dagli esperti un "pericolo insidioso". Si stima che circa 3 milioni di persone abbiano la BPCO nel nostro paese; tuttavia, nove persone su dieci con BPCO non sanno di essere malate. Gli esperti del dipartimento delle malattie toraciche dell'ospedale Memorial Ataşehir hanno fornito informazioni sulle "malattie della BPCO e sui metodi di prevenzione" prima del 19 novembre 2008 "Giornata mondiale della BPCO".

La causa di morte più comune nel mondo

Composto dalle iniziali di "malattia polmonare cronica ostruttiva (ostruttiva)", "BPCO" è in realtà usato per descrivere due malattie: bronchite cronica ed enfisema.

La bronchite cronica è un disturbo progressivo con tosse ed espettorato per almeno due anni consecutivi e almeno tre mesi di questi due anni. L'enfisema, d'altra parte, è una malattia che provoca danni alle sacche d'aria che trasportano l'ossigeno al sangue. Di conseguenza, c'è una perdita di elasticità e mancanza di respiro nel polmone.

La BPCO, di cui la maggior parte di noi non ha nemmeno sentito parlare, è la quarta causa di morte più comune dopo malattie cardiovascolari, polmonite e AIDS, secondo l'Organizzazione mondiale della sanità. Oltre ad essere tra le principali cause di morte, la BPCO è una malattia che altera la qualità della vita, provoca la perdita di forza lavoro e rende una persona incapace di prendersi cura di se stessa nel tempo. Si stima che circa 3 milioni di persone abbiano la BPCO nel nostro paese e questo numero raggiunge i 600 milioni in tutto il mondo.

Visto per fumare BPCO

La causa principale della BPCO (nel 90% dei pazienti) è il fumo. Non solo il fumo, ma anche il fumo di pipa e sigari causa la BPCO. Un quinto dei fumatori sviluppa la BPCO. Il rischio di BPCO è 30 volte maggiore nei fumatori rispetto ai non fumatori. Iniziare a fumare in tenera età e fumare troppo per lungo tempo fa sì che la BPCO sia più grave. Oltre alle sigarette, alcuni fattori professionali (come l'estrazione mineraria, il lavoro in panetteria / grano, l'agricoltura) e lo sterco bruciato per il riscaldamento pongono le basi per la BPCO.

Sfortunatamente, la BPCO è una malattia sottodiagnosticata. Non è sufficientemente conosciuto e ignorato nella società. Tuttavia, la diagnosi e l'intervento precoci possono arrestare o rallentare il decorso della malattia. Nella diagnosi, prima di tutto, vengono valutati i reclami del paziente e vengono utilizzati esami come test di funzionalità polmonare e radiografia del torace. I sintomi principali sono; La tosse è principalmente produzione di espettorato al mattino e mancanza di respiro, soprattutto con lo sforzo. La ragione più importante per il ritardo nella diagnosi è che i fumatori considerano la tosse e l'espettorato "normali". Tuttavia, sappiamo che non esiste "tosse normale" o "espettorato normale". Le persone con BPCO sono spesso così abituate a tossire ed espettorare che non prendono in considerazione la possibilità di consultare un medico fino a quando i loro disturbi non peggiorano. Tuttavia, se la BPCO viene diagnosticata precocemente e si smette di fumare in tempo, la perdita annuale della funzione polmonare diminuisce. Dopo i 35 anni, il volume di respiro che ogni persona sana può emettere entro 1 secondo diminuisce di 30 ml all'anno. Questa riduzione può anche raggiungere i 150 ml nei fumatori con BPCO. Pertanto, smettere di fumare nei pazienti con BPCO è di fondamentale importanza affinché la qualità della vita del paziente rimanga elevata per molti anni.

È una sostanza che crea dipendenza come la sigaretta, l'eroina e la cocaina. A causa di questa dipendenza fisica, la persona ha difficoltà a smettere di fumare. Se non è possibile smettere di fumare da soli, è necessario coinvolgere i policlinici del fumo. Il trattamento medico della dipendenza dal fumo è oggi possibile. Nel nostro Poliambulatorio del fumo, prima di tutto, i nostri pazienti vengono esaminati fisicamente, vengono richiesti i test necessari e viene determinato se la dipendenza fisica o mentale è più evidente. Nella fase successiva, a seconda del tipo di dipendenza della persona, si consiglia la terapia sostitutiva della nicotina o la terapia farmacologica.

Nove persone su dieci con BPCO nel nostro paese non sanno di essere malate

Le attività della "Giornata mondiale della BPCO" sono riservate il terzo mercoledì di novembre di ogni anno al fine di sensibilizzare sulla BPCO, in aumento non solo nel nostro Paese ma anche nel mondo. La Giornata Mondiale della BPCO è organizzata in tutti i paesi del mondo dal gruppo Global Initiative against Chronic Obstructive Pulmonary Disease (GOLD). In questo giorno speciale, vengono effettuati studi per aumentare la conoscenza della BPCO; Le persone che non sono consapevoli della loro BPCO sono incoraggiate a fare un semplice test respiratorio e una diagnosi precoce. Oggi, solo una persona su quattro con BPCO nel mondo è a conoscenza della propria malattia. Di conseguenza; Non trascurare te stesso, se soffri di mancanza di respiro, tosse, disturbi dell'espettorato, consulta sicuramente uno specialista in malattie del torace e se hai la BPCO, ottieni la possibilità di una diagnosi precoce.