Il modo in cui mangi è importante quanto ciò che mangi per l'indigestione

L'indigestione, che si manifesta con gonfiore addominale, dolore o sazietà dopo aver mangiato, è tra i problemi di salute comuni nella società. L'indigestione che si verifica a causa del malfunzionamento del sistema digerente può talvolta essere causata dal consumo di cibo o da abitudini alimentari sbagliate. Dal Dipartimento di Gastroenterologia del Memorial Ata┼čehir Hospital, Assoc. Dott. Züleyha Akkan Çetinkaya ha fornito informazioni sulle misure da adottare contro i reclami di indigestione.

Non ingoiare senza masticare

L'indigestione si verifica a causa del malfunzionamento del sistema digerente. La digestione inizia in bocca e viene prestata attenzione alla necessità di una buona masticazione del cibo. La masticazione consente al cibo di essere scomposto meccanicamente e diventare più facilmente digeribile per lo stomaco e di iniziare la digestione in bocca mescolandosi con gli enzimi della saliva. Il cibo parzialmente digerito viene consegnato alla prima parte dell'intestino tenue restringendolo con l'acido secreto nello stomaco e contrazioni regolari. Con gli enzimi secreti dal pancreas, dal fegato e dalla cistifellea, le sostanze negli alimenti si trasformano in elementi costitutivi.

Intestini d'organo miracolosi

Il cibo che viene scomposto e scomposto in mattoni deve essere assorbito nell'intestino e trasportato agli organi dove sarà utile. Le cellule dell'intestino tenue sono necessarie per questo assorbimento e di nuovo per secernere enzimi. La superficie delle cellule dell'intestino tenue non è piatta, ma curva per garantire un maggiore assorbimento. L'intera area di assorbimento dell'intestino tenue è di circa 250 m2, che è quasi la dimensione di un campo da tennis. Nell'intestino crasso, una delle più grandi scoperte miracolose della medicina odierna; Ci sono microbiota che contengono batteri, virus, lieviti. Il peso totale del microbiota è di 2 kg e il numero di geni che contiene è diverse centinaia di volte superiore ai geni presenti nel corpo umano. Qui la digestione prosegue attraverso vari meccanismi, alcuni noti e altri ancora non noti, il liquido in eccesso viene assorbito e la polpa rimanente viene scaricata con un intestino crasso correttamente funzionante.

6 consigli per evitare l'indigestione

  • Disturbi in qualsiasi parte del sistema digerente possono verificarsi con disturbi come l'indigestione. Per evitare questo disturbo, ci sono situazioni a cui occorre prestare attenzione durante il giorno e il corretto funzionamento degli organi.
  • Non creare lunghi periodi di fame tra i pasti. Pasti consumati alla fine di lunghi periodi di fame; Lo stomaco pieno di aumentata secrezione di acido gastrico può causare un improvviso ingrossamento e una sensazione indesiderata di gonfiore.
  • Senza masticare bene, mangiare velocemente o parlare mentre si mangia, può causare gonfiore e disturbi del gas poiché ci induce a ingoiare aria.
  • Evita i cibi grassi. I cibi grassi rallentano lo svuotamento dello stomaco. Nausea e gonfiore possono causare reflusso.
  • Non mangiare prima di andare a letto. I pasti a tarda notte possono lamentarsi di indigestione e reflusso notturno, poiché non c'è tempo per la digestione.
  • Cerca di mantenere il controllo dello stress. Lo stress può scatenare l'indigestione. È molto comune provare dolore addominale durante periodi di stress come prima dell'esame. Alcune sostanze secrete durante lo stress possono accelerare o rallentare i movimenti intestinali influenzandoli.

Non tardare a vedere un medico per questi sintomi.

  • Sangue orale o rettale,
  • Difficoltà a deglutire
  • Nausea-vomito in corso
  • Perdita di peso involontaria
  • Un recente cambiamento nell'abitudine alla defecazione
  • Avere il cancro del sistema digestivo in famiglia
  • In caso di carenza di ferro negli uomini o nelle donne in postmenopausa, consultare immediatamente uno specialista.