Cirrosi epatica

Il fegato è l'unico organo del corpo in grado di rigenerarsi. Ebbene, quando va tutto bene, perché il nostro fegato di cui non conosciamo nemmeno il funzionamento si ammala e quali sono i modi per proteggerne la salute? Gli esperti del dipartimento di gastroenterologia del Memorial Ata┼čehir Hospital hanno fornito informazioni sui nemici della salute del fegato e sulle cose a cui prestare attenzione.

Cos'è la cirrosi?

A seconda di molte malattie diverse, si verificano diversi gradi di danno al fegato. Come risultato della loro continuità, si sviluppano cambiamenti strutturali nel fegato. La struttura del fegato si deteriora e si verifica un aumento dello sviluppo del tessuto cicatriziale. Con il progredire della malattia, il numero di cellule epatiche funzionali diminuisce. Il fegato si indurisce. La resistenza al sangue che deve attraversarlo aumenta. Quando il sangue non può fluire da qui, la pressione intravascolare aumenta nelle regioni da cui proviene il sangue (intestino, milza) e il sangue cerca di trovare altre vie. Come risultato di tutto ciò, le funzioni epatiche si deteriorano gradualmente e si verificano segni di insufficienza epatica.

Anche i bambini possono avere la cirrosi?

A seconda di alcune anomalie e di alcune malattie ereditarie dalla nascita, la cirrosi epatica può svilupparsi a partire da pochi mesi di età. Una delle cause più comuni di ciò è l'atresia biliare (carenza congenita o assenza di dotti biliari).

Qual è la causa più comune di cirrosi?

Gli eventi che causano la cirrosi sono molto diversi. Le malattie epatiche croniche dovute all'epatite B e C sono tra le cause più comuni.

Quali sono i segni della cirrosi?

La cirrosi è un evento di lunga durata e progressivo. I risultati sono molto lievi nelle prime fasi. Maggiore è il danno al fegato, più gravi sono i sintomi. I segni più comuni (precoce): * Perdita di appetito * Perdita di peso * Nausea * Affaticamento * Stancarsi rapidamente In ulteriori periodi, questi risultati diventano più gravi: * Accumulo di acqua nel corpo (edema delle gambe e gonfiore dell'ascite nell'addome ) * Dissoluzione muscolare * Rapida tendenza a lividi o sanguinamento * Prurito e ittero eccessivi * Cambiamenti transitori della coscienza

Quali sono le cause della cirrosi?

Il fegato è, in un certo senso, la fabbrica del corpo. Tutti gli alimenti assunti vengono utilizzati nel fegato per realizzare prodotti utili e necessari per il corpo. Una delle funzioni dell'albumina, che è una di queste, è quella di trattenere i liquidi nel letto vascolare. Quando le funzioni epatiche sono compromesse, viene influenzata anche la sintesi (produzione) di albumina. Quando il livello di albumina diminuisce, i fluidi non possono essere trattenuti nel letto vascolare e fuoriescono tra i tessuti. Ciò si verifica al più presto come gonfiore (edema) alle gambe. Con lo stesso meccanismo, il liquido si accumula nella cavità addominale (ascite). L'addome si gonfia. In questi pazienti possono comparire lividi sulla pelle con la minima protuberanza o la tendenza al sanguinamento aumenta. La ragione di ciò è che le sostanze necessarie per la coagulazione (fattori di coagulazione) non possono essere preparate come richiesto a causa di danni al fegato. Ancora una volta, a causa dell'incapacità del fegato di funzionare, alcune sostanze si accumulano nel sangue e possono verificarsi forti pruriti e cambiamenti di coscienza (encefalopatia).

Questi comportamenti e situazioni che si verificano intenzionalmente o inconsciamente possono causare gravi danni al fegato.

1- Utilizzo di farmaci senza la raccomandazione di un medico

Molti medicinali e prodotti a base di erbe possono essere potenzialmente devastanti. L'uso di antidolorifici senza prescrizione medica, farmaci antireumatici, antibiotici e preparati vitaminici arricchiti con prodotti a base di erbe senza la raccomandazione di un medico può causare epatite tossica e talvolta casi di grave insufficienza epatica che possono richiedere il trapianto di fegato. Prodotti a base di erbe venduti in erboristeria, l'esposizione ad alcune sostanze chimiche utilizzate nell'industria può causare effetti tossici per il fegato, che possono persino provocare la morte.

2- L'obesità può causare grasso nel fegato

Una sana alimentazione, un'adeguata attività fisica e il controllo del peso sono molto importanti per il fegato e per tutto il nostro corpo. Con una dieta con pasti regolari, è necessario ridurre il consumo di grassi, zuccheri e carboidrati, aumentare il consumo di frutta e verdura ricche di vitamine e minerali e ridurre al minimo i cibi pronti con additivi. Il consumo eccessivo di alcol è la causa della malattia epatica acuta o cronica.

3- Possono verificarsi malattie del fegato dovute ad alcune malattie genetiche.

Le malattie del fegato possono verificarsi a causa di alcune malattie genetiche come la malattia di Wilson. Si possono anche osservare malattie del fegato dovute a malattie locali o sistemiche che influenzano negativamente il sistema vascolare e la circolazione del fegato. Le malattie del fegato possono verificarsi secondariamente a malattie delle vie biliari.

4- I virus dell'epatite causano infezioni al fegato

I virus dell'epatite A, B e C si insediano nel fegato e causano infezioni. Il virus dell'epatite A si diffonde dai malati all'ambiente attraverso le feci e si trasmette per via orale con acqua e mani sporche. La toilette e l'igiene delle mani sono molto importanti nella prevenzione. Mentre l'epatite A è un'infezione che non diventa cronica quando si ottiene il recupero, le infezioni da epatite B ed epatite C possono essere un'infezione cronica. L'infezione cronica può variare da una situazione silenziosa e priva di lamentele a un danno epatico significativo, che chiamiamo cirrosi epatica. Ciò significa che ci sono persone nel nostro ambiente che sembrano in buona salute ma portano i virus dell'epatite B o C nel sangue e hanno il potenziale per trasmetterli.

Agisci consapevolmente per prevenire l'infezione

I virus dell'epatite A e B hanno vaccini; tuttavia, non esiste un vaccino per l'epatite C. Si raccomanda vivamente di testare le persone con virus dell'epatite B nei loro familiari e fare il vaccino contro l'epatite B. La contaminazione si verifica per contatto con sangue e prodotti sanguigni o per rapporti sessuali. La necessaria disinfezione di apparecchiature mediche e dispositivi medici usa e getta previene il rischio di trasmissione di malattie con mezzi medici. L'uso di strumenti che entrano in contatto con il sangue, come rasoi, forbicine per unghie o manicure, pedicure e cura della pelle con strumenti che non sono adeguatamente disinfettati nell'ambiente domestico, continuano ad essere efficaci nella diffusione dell'infezione. È meglio selezionare attentamente i luoghi in cui vengono ricevuti questi servizi, ancora meglio, prendere i propri materiali di manutenzione ed eseguire le procedure necessarie.

Cosa succede negli stadi più avanzati della malattia?

Con il deterioramento del metabolismo nel fegato, viene influenzata anche la produzione di bile. Il giallo viene aggiunto alla tabella. A seconda delle sostanze accumulate nel sangue (in particolare le sostanze proteiche), il cervello ne risente. Si sviluppano sonnolenza, dimenticanza, disturbi della concentrazione. Se questi pazienti non limitano le sostanze proteiche come carne e latte, possono svilupparsi quadri gravi che portano alla perdita di coscienza. A causa dell'incapacità del sangue di passare attraverso il fegato, la pressione aumenta nei vasi che portano il sangue qui (ipertensione portale). Pertanto, aumenta anche la pressione nella milza e la milza cresce (splenomegalia). La milza in crescita scompone troppo gli elementi sagomati del sangue. Il risultato: anemia (anemia) con eccessiva distruzione dei globuli rossi, leucopenia con eccessiva distruzione dei globuli bianchi (leucociti), trombopenia con eccessiva ostruzione di trombociti (cellule che svolgono un ruolo nella coagulazione). A causa di ciò si verificano disturbi emorragici. Il sangue trova nuovi modi per tornare al cuore e tornare alla circolazione. I più importanti dal punto di vista clinico sono i capillari situati nella parete interna dell'esofago (esofago). Queste vene si espandono, si gonfiano e formano bolle sotto pressione. Le chiamiamo vene varicose. L'importanza di questi è che si rompono per meccanismi diversi e causano emorragie gravi e fatali nel sistema digerente (esofago e stomaco) a causa delle alte pressioni. Un altro aumento del rischio nei pazienti con cirrosi è lo sviluppo di cancro al fegato. Poiché la cirrosi da sola ha un effetto cancerogeno, il cancro del fegato può svilupparsi con l'effetto diretto di malattie che causano la cirrosi.

La cirrosi può essere prevenuta?

Non è possibile invertire i cambiamenti strutturali che si verificano nel fegato. Tuttavia, potrebbe essere possibile arrestare o ritardare la progressione della cirrosi con trattamenti diversi. L'importante è rilevare i primi eventi che possono provocare cirrosi (uso di alcol, epatite, alcune malattie ereditarie, ...) e combatterli. Ad esempio, se l'eccessivo consumo di alcol è la causa della cirrosi, il progresso dell'evento può essere interrotto sospendendo l'alcol. Può essere combattuto con farmaci contro l'epatite.

È possibile ridurre il gonfiore alle gambe (edema) e il liquido addominale (ascite)?

Il gonfiore alle gambe (edema), l'accumulo di liquidi nell'addome (ascite), una dieta speciale prescritta dal medico e alcuni diuretici possono essere affrontati. Tuttavia, questi farmaci dovrebbero essere usati sotto la supervisione di un medico. Alcuni squilibri che possono svilupparsi a causa di questi possono causare il peggioramento della malattia. Anche in questo caso, diete speciali e alcuni farmaci che purificheranno l'intestino dovrebbero essere utilizzati per i cambiamenti di coscienza che si sviluppano a causa delle sostanze accumulate nel sangue a causa della perdita di funzionalità del fegato.

Esiste un trattamento per l'emorragia dell'apparato digerente (sanguinamento varicoso)?

Gravi emorragie dell'apparato digerente (sanguinamento varicoso) possono essere fermate con tecniche speciali che possono essere applicate con un tubo speciale (endoscopio) ingerito per via orale. Queste vene varicose possono essere asciugate iniettando farmaci speciali (scleroterapia) o su di esse possono essere applicati elastici (legatura a nastro). Nonostante ciò, può essere necessario un intervento chirurgico per sanguinamento che non si ferma o si ripresenta. Questi interventi, che sono caratteristici, devono essere eseguiti da un chirurgo esperto in queste materie. Lo scopo dell'intervento è quello di ridurre la pressione che sale in questi vasi a causa dell'incapacità del sangue di fluire dal fegato a causa della cirrosi aprendo nuove vie vascolari (shunt). Pertanto, l'emorragia si ferma o si previene la sua recidiva.

Esiste una cura per la cirrosi?

Una volta che la cirrosi si sviluppa, non è possibile invertirla con i trattamenti convenzionali. Sebbene la durata non sia prevedibile, l'evento si conclude con insufficienza epatica. Tuttavia, questo non significa la fine della strada. In questa fase della malattia, l'unico metodo di trattamento noto è il trapianto di fegato.