Cammina a ritmo 3 ore a settimana Riduci il rischio di cancro

L'attività fisica regolare è un must per una vita sana. Soprattutto a piedi; Oltre a mantenere il peso, regolare la psicologia, controllare la salute del cuore e dei polmoni; Inoltre fornisce un grande contributo alla salute degli uomini riducendo il rischio di cancro alla prostata.Memorial Şişli Hospital Capo del dipartimento di urologia Prof. Dott. Oğuz Acar ha fornito informazioni sull'effetto della camminata veloce sul tasso di progressione del cancro alla prostata.

Il cancro alla prostata è il tipo più comune di cancro negli uomini oggi. Secondo una ricerca scientifica negli USA; Nel 2010, il numero di pazienti con cancro alla prostata era di 2,2 milioni e ogni anno a questo gruppo si aggiungono circa 217.000 nuovi pazienti. Grazie a programmi di screening intensivi, la possibilità di sopravvivenza per 5 anni con diagnosi precoce è riferita essere vicina al 100%. Tuttavia, il cancro alla prostata è al secondo posto dopo il cancro ai polmoni tra i decessi per cancro tra gli uomini negli Stati Uniti.

3 ore di intensa attività fisica alla settimana rallentano la progressione del cancro alla prostata

I ricercatori hanno recentemente iniziato a concentrarsi su studi che esaminano la relazione tra stile di vita e cancro alla prostata. Un gruppo di scienziati dell'Università della California, nel loro primo studio su 2705 pazienti e pubblicato nel febbraio di quest'anno, ha scoperto che gli uomini con cancro alla prostata hanno ridotto il rischio di morte per cancro del 61% se si dedicano ad attività ad alto ritmo. È stato affermato che i pazienti dovrebbero svolgere un'attività fisica vivace per almeno 3 ore a settimana per raggiungere questo tasso. In questo gruppo, il rischio di morte per qualsiasi causa diminuisce del 49%. Ha stabilito che i pazienti con il rischio di morte più basso erano quelli che erano impegnati in attività fisiche vivaci prima e dopo la diagnosi di cancro alla prostata.

In un altro studio condotto dagli stessi scienziati su 1455 pazienti con cancro alla prostata e pubblicato a giugno; È stato stabilito che l'attività fisica riduce anche la progressione del cancro alla prostata. Secondo questo studio, la probabilità di progressione del cancro diminuisce del 57% nei pazienti che camminano più di 3 ore a settimana. Si afferma che il problema qui è che i pazienti a cui viene diagnosticata di solito interrompono l'attività fisica a causa della depressione, della vecchiaia o del dolore. Tuttavia, secondo i risultati dello studio, anche la camminata a ritmo lento non è efficace quanto la camminata veloce. Pertanto, gli esperti sostengono che i pazienti dovrebbero assolutamente svolgere questa attività regolarmente dopo la diagnosi.

Camminare uccide le cellule tumorali

Vivace attività fisica; Riduce la quantità di citochine nel corpo, una sostanza chimica che controlla le funzioni dell'insulina, del fattore di crescita e delle cellule del sistema immunitario. Queste sostanze sono necessarie per la moltiplicazione delle cellule del cancro alla prostata. Man mano che la quantità di queste sostanze nel corpo diminuisce, l'aumento delle cellule tumorali della prostata viene prevenuto e le morti delle cellule tumorali aumentano. Poiché l'aumento delle stesse sostanze è anche un fattore di rischio in condizioni come il diabete e le malattie cardiache, si registra una diminuzione dei decessi ad esse correlati.

Continua a camminare anche se ti è stato diagnosticato un cancro alla prostata

Di conseguenza, camminare a ritmo sostenuto per più di 3 ore a settimana degli uomini di età superiore ai 50 anni e che si sottopongono a controlli regolari della prostata riduce sia la progressione del cancro che la possibilità di morire di cancro anche se viene diagnosticato un cancro alla prostata a in qualche punto della loro vita. Per questo, è imperativo continuare a camminare dopo che è stata fatta la diagnosi.