L'ingrossamento della prostata può portare a insufficienza renale

L'allargamento della prostata, che si verifica negli uomini dopo i 40 anni, è un importante problema di salute che colpisce la psicologia e la vita sociale della persona. L'allargamento della prostata, che causa anche cambiamenti nelle abitudini igieniche, può provocare condizioni gravi come l'insufficienza renale cronica se non trattata. I nostri specialisti del dipartimento di urologia del Memorial Kayseri Hospital hanno fornito informazioni sull'allargamento della prostata che è comune negli uomini a causa dell'invecchiamento e sulle precauzioni da prendere.

La minzione frequente è un sintomo della prostata

La prostata, che copre l'uscita della vescica urinaria negli uomini e funge da ghiandola, è in realtà un meccanismo di difesa. È sbagliato pensare che la prostata si manifesti dopo una certa età negli uomini. La prostata, che è presente in ogni uomo dalla nascita, può diventare un problema dopo i 40 anni. L'allargamento della prostata è correlato all'ormone maschile e all'invecchiamento della persona. A causa della crescita, il regolare funzionamento della vescica viene impedito nel tempo e la minzione diventa difficile. I pazienti che soffrono di un ingrossamento della prostata spesso vanno in bagno frequentemente. In questi pazienti, si verifica l'esitazione nell'iniziare la minzione, la minzione frequente, la minzione biforcuta e, di conseguenza, la sensazione di non svuotare completamente la vescica dopo la minzione. Questa immagine, che si verifica nel meccanismo della prostata, può influire negativamente sulla salute dei reni e persino portare alla perdita dell'organo. Per questo motivo, è importante controllare l'ingrandimento della prostata senza perdere tempo.

Il tipo di ingrossamento della prostata è importante

L'allargamento della prostata può essere visto in due modi come crescita benigna e maligna, cioè cancro alla prostata. Oggi questa distinzione può essere fatta facilmente con un semplice test di laboratorio. Nei pazienti per i quali non è possibile formulare una diagnosi chiara, viene eseguita una biopsia ecoguidata e viene formulata una diagnosi definitiva. Nell'ingrandimento benigno della prostata, è necessario apportare modifiche allo stile di vita in base alle condizioni del paziente e garantire una piccola quantità di assunzione di liquidi durante la notte. Viene deciso il trattamento farmacologico o chirurgico. Il trattamento chirurgico varia da paziente a paziente. La chirurgia può essere aperta o endoscopica, cioè chiusa. Nel cancro alla prostata, è possibile sbarazzarsi della malattia con un trattamento chirurgico nelle prime fasi. Nel cancro alla prostata avanzato, si cerca di fermare solo la progressione della malattia e l'importante è aumentare il comfort della vita.

Dopo i 50 anni, dovrebbe essere effettuato il controllo della prostata

Gli interventi chirurgici alla prostata vengono eseguiti rimuovendo la parte in crescita con metodo aperto o chiuso. Dopo le operazioni eseguite, i pazienti generalmente temono che la prostata abbia perso la sua funzione o che la funzione sessuale sia compromessa. Dopo un'operazione riuscita, i problemi urinari del paziente vengono risolti e la disfunzione sessuale non è visibile. Tuttavia, un certo tasso di complicanze si verifica in tutti gli interventi chirurgici eseguiti oggi. Tra queste complicazioni; Possono essere contate negatività come riflusso di sperma, stenosi nel canale urinario, scarsa qualità dell'erezione. Ogni uomo dovrebbe sottoporsi a un esame della prostata almeno una volta dopo i 50 anni, e quindi dovrebbe assolutamente essere fatto un test di screening per una malattia grave come il cancro alla prostata.