Le future mamme dovrebbero prestare attenzione a questi in inverno

L'indebolimento del sistema immunitario nelle future mamme il cui periodo di gravidanza coincide con i mesi invernali prepara il terreno all'influenza e alle infezioni delle alte vie respiratorie. In questo processo è possibile mantenersi in salute e prepararsi comodamente al parto prendendo alcune precauzioni. Memorial Kayseri Hospital Dipartimento di Ginecologia e Ostetricia op. Dott. Nilgün Av┼čar Parlak ha fornito informazioni sui punti a cui dovrebbero prestare attenzione le future mamme che si ammalano frequentemente durante i mesi invernali.

L'influenza e la polmonite durante la gravidanza non dovrebbero essere prese alla leggera

Anche la resistenza corporea delle donne che sperimentano cambiamenti nei sistemi circolatorio e respiratorio a causa della gravidanza diminuisce. I fattori virali nelle infezioni delle alte vie respiratorie, che si osservano frequentemente in questi mesi, non passano al bambino in condizioni normali e non creano una situazione imprevista nella salute del bambino. Tuttavia, è necessario curare malattie come l'influenza e la polmonite che possono causare febbre alta durante la gravidanza e consultare un medico.

Non chiudere ermeticamente le finestre per proteggerti dal freddo.

Il raffreddore e l'influenza vengono generalmente in mente quando si tratta di infezioni del tratto respiratorio superiore. I virus causano entrambe le malattie. Le infezioni da Rhinovirus che causano il raffreddore si osservano in autunno e in primavera, mentre le infezioni da coronavirus sono più comuni in inverno. L'influenza consiste di tre tipi di virus chiamati influenza A, B e raramente C. La frequenza di questi virus in natura aumenta durante i mesi invernali. La frequenza di queste infezioni è elevata durante i mesi invernali per ragioni quali la diminuzione della resistenza del corpo, la maggiore permanenza in ambienti chiusi e la mancata ventilazione di questi ambienti.

La tosse e gli starnuti non danneggiano il bambino

Le lamentele più comuni di raffreddore nelle donne in gravidanza; naso che cola e chiuso, starnuti, mal di gola o bruciore alla gola e tosse. L'influenza provoca febbre, tosse, dolori muscolari, mal di testa e mal di gola e debolezza che possono durare fino a 3 settimane. La febbre durante la gravidanza di solito dura 3 o 5 giorni, soprattutto nelle ore serali. La tosse è inizialmente secca, ma può essere flemmatica dopo 3-4 giorni. Le future mamme temono che la tosse e gli starnuti possano danneggiare i loro bambini durante questo periodo. Tuttavia, la tosse e gli starnuti non aumentano il rischio di cadute o di parto pretermine, ad eccezione di attacchi di tosse molto estremi e soffocanti.

Se la febbre è superiore a 38 gradi, non dovrebbe essere perso tempo per consultare un medico.

I farmaci per alleviare il dolore e il disagio come il paracetamolo sono generalmente utilizzati nel trattamento delle donne in gravidanza. Gli spruzzi d'acqua dell'oceano e le pastiglie per la gola sono raccomandati per un'abbondante assunzione di liquidi, riposo e congestione nasale. In caso di influenza e infezioni del tratto respiratorio superiore nelle donne in gravidanza, è necessario attendere 1 settimana. Se non ci sono miglioramenti entro una settimana e la febbre è superiore a 38 gradi, consultare immediatamente un medico. Non è previsto che gli antibiotici e alcuni altri farmaci che non danneggiano il bambino abbiano un effetto negativo sul corso della gravidanza.

Il vaccino protegge sia la madre che il bambino

Le future mamme dovrebbero seguire una dieta equilibrata e sana per evitare l'influenza, non dovrebbero uscire troppo durante i mesi invernali ed evitare contatti ravvicinati come baciarsi e stringere la mano. Durante la gravidanza, si raccomanda la vaccinazione per prevenire il rischio di infezione influenzale grave. Il vaccino antinfluenzale è un vaccino sicuro che non contiene virus vivi e può essere utilizzato durante la gravidanza e l'allattamento. Dopo la vaccinazione, gli anticorpi che si sviluppano nella madre passeranno al bambino e proteggeranno il bambino dall'influenza nei primi mesi della sua vita.