Temperature estreme strappano problemi cardiaci

Con l'aumento della temperatura dell'aria, aumentano i reclami relativi al cuore e alla pressione sanguigna.

Responsabile del Dipartimento di Chirurgia Cardiovascolare presso il Memorial Hospital Prof. Dott. Bingür Sönmez ha fornito informazioni su come i cardiopatici sono colpiti dal periodo estivo e su come eliminare questi effetti negativi.

Un'eccessiva perdita di sale provoca debolezza, affaticamento e disturbi del ritmo

I malati di cuore sono colpiti entro l'estate a causa di due tipi di malattie. Uno di loro è il cuore coronarico, l'altro è i pazienti con valvola cardiaca. Il motivo per cui i pazienti con valvola sono colpiti entro l'estate è dovuto al loro uso di diuretici a un tasso del 90 percento. Perché questi pazienti espellono l'acqua e il sale in eccesso nei loro corpi con l'urina. Tuttavia, poiché sudano molto in estate, il sale e l'acqua saranno gettati con la sudorazione, soprattutto le perdite di sale sono eccessive. Questo può portare a debolezza, affaticamento e disturbi del ritmo. Per questo motivo, proprio come le regolazioni del carburatore e dell'aria condizionata di un'auto in estate, i pazienti con valvola dovrebbero consultare il proprio medico e ridurre la dose di farmaci diuretici alla quantità richiesta.

I pazienti con cardiopatia coronarica devono bere molta acqua

La fluidità del sangue è molto importante nei pazienti con malattia coronarica. A questi pazienti vengono somministrati fluidificanti del sangue per aumentare la fluidità del loro sangue. Tuttavia, poiché i pazienti con cardiopatia ischemica sudano molto durante i mesi estivi, il loro sangue diventa più scuro e la loro fluidità diminuisce di conseguenza. Ciò aumenta la probabilità che un coagulo che può formarsi in una stenosi non critica possa causare un infarto inaspettato e alla fine fatale. Per questo motivo, i pazienti con cardiopatia ischemica dovrebbero assolutamente evitare temperature estreme, nuotare nelle prime ore del mattino e del pomeriggio quando il sole non è in posizione verticale e bere molta acqua. L'acqua ripristina la quantità di acqua che perdono quando sudano.

Non bere alcolici sotto il sole

Uno dei pochi punti importanti per entrambi i gruppi di cardiopatici è che non bevono mai alcolici davanti al sole. In particolare, i pazienti con pressione alta dovrebbero evitare di bere alcolici sotto il sole, mangiare meno spesso ed evitare cibi pesanti e grassi. I pazienti coronarici devono bere almeno due litri di acqua al giorno o più e trascorrere la giornata con frutta e verdura invece di pasti pesanti e grassi.

Smetti di fare esercizio al mattino o alla sera

I pazienti con valvola cardiaca e con cuore coronarico non dovrebbero assolutamente andare in giro tra le 11.00 e le 15.00 quando il sole è ripido e il più caldo della giornata, non dovrebbero assolutamente fare sport e dovrebbero preferire le prime ore del mattino o le ore in cui il sole è circa impostare. Non è necessario che siano così sensibili nello sfruttare il mare. Possono nuotare per un breve periodo e preferiscono di nuovo le zone ombreggiate.