Se non riesci a guardare l'orologio e dire al tempo, attenzione!

La "degenerazione maculare", che si manifesta con sintomi quali visione offuscata, aree scure mentre si guarda intorno o visione centrale alterata, può progredire rapidamente dopo che i pazienti notano i sintomi. Questo disturbo, comunemente noto come "malattia dei punti gialli", può essere trattato con una diagnosi precoce. Dott. Bekir Sıtkı Aslan ha fornito informazioni sulla malattia dei punti gialli.

La visione centrale può essere persa in modo permanente

La parte della retina responsabile della visione centrale, che consente di vedere chiaramente i dettagli fini, è chiamata "macula". Sebbene costituisca una piccola parte, è il più sensibile ai dettagli rispetto al resto della retina. La distruzione degli strati retinici a causa del deterioramento della macula nell'occhio o la formazione di nuove strutture vascolari è chiamata degenerazione maculare legata all'età. Questa malattia, che si sviluppa come parte del naturale processo di invecchiamento del corpo in molte persone, può provocare la perdita permanente della visione centrale in alcuni pazienti. Generalmente, la visione periferica non è influenzata. Per esempio; Sebbene il paziente con degenerazione maculare avanzata possa vedere il contorno di un orologio, non può dire l'ora perché non può selezionare le lancette delle ore e dei minuti.

Può essere ereditato

Le cellule del corpo umano reagiscono costantemente con l'ossigeno nell'ambiente. Come risultato di questa attività, nel corpo vengono prodotte piccole molecole chiamate radicali liberi. Queste molecole influenzano le cellule e talvolta possono danneggiarle. Si ritiene che questa immagine svolga un ruolo importante nello sviluppo della malattia dei punti gialli. Anche la trasmissione genetica è un importante fattore di rischio. Alcuni studi dimostrano che anche l'infiammazione è efficace. Oltre a questi, un sistema immunitario iperattivo può portare alla comparsa della malattia.

Può colpire entrambi gli occhi

Nella malattia delle macchie gialle, un sedimento chiamato "drusen" si accumula sotto la retina. In alcuni pazienti, si sviluppano anche vasi sanguigni anormali sotto la retina. Indipendentemente dal fatto che venga trattata o meno, la degenerazione maculare da sola non porta alla cecità assoluta. Le persone con casi più avanzati possono continuare ad avere una vista utile utilizzando la loro visione laterale o periferica. Quando questa condizione causa la perdita della vista, di solito inizia in un occhio e colpisce l'altro in seguito. Molte persone non si rendono conto di avere una malattia dei punti gialli fino a quando non hanno un problema di vista significativo o vengono rilevati durante un esame della vista.

Presta attenzione ai sintomi!

La malattia della macchia gialla è divisa in due tipi, secca e umida. Tra i sintomi della malattia della macchia gialla di tipo secco; Visione offuscata a lunga distanza o di lettura, visione da vicino solo in ambienti luminosi, visione offuscata, difficoltà a vedere quando si passa da una luce intensa a una scarsa illuminazione, problemi o incapacità di riconoscere i volti delle persone e visione insufficiente a distanze intermedie. Questo disagio a volte può colpire uno o entrambi gli occhi. L'occhio sano può compensare la perdita della vista nell'altro. Pertanto, nei casi in cui è interessato solo un lato, i cambiamenti nell'occhio malato potrebbero non essere notati dalle persone. La degenerazione maculare umida, d'altra parte, si manifesta con sintomi come flessione in linea retta, aspetto curvo o irregolare, macchie o lacune grigio scuro nel campo visivo, perdita della visione centrale, diverse dimensioni di oggetti per ciascun occhio, perdita di luminosità nei colori e visione diversa per ogni occhio. La diagnosi precoce è di grande importanza per il successo del trattamento. Lo svantaggio più importante dei pazienti con malattia della macchia gialla, che è una malattia di età avanzata che può essere trattata se diagnosticata precocemente, è che spesso viene notata nel periodo tardivo.