Prepara il tuo cuore per l'inverno

La reazione del sistema cardiovascolare al clima invernale e al freddo è molto diversa. Il cuore fornisce una maggiore circolazione nell'aria fredda, riscaldando l'ambiente circostante e rilassando il corpo. Ma sorgeranno problemi perché un cuore malato e debole non può circolare a sufficienza.

Per questo motivo, soprattutto se hai una malattia di cuore, crea l'ambientazione invernale del tuo cuore per prepararti al freddo con l'autunno.

Responsabile del Dipartimento di Chirurgia Cardiovascolare presso il Memorial Hospital Prof. Dott. Bingür Sönmez ha spiegato come i cardiopatici dovrebbero prepararsi all'inverno per la loro salute cardiaca.

Prepara il tuo cuore per l'inverno

I cardiopatici dovrebbero seguire le regole stagionali per la loro salute cardiaca e programmare il loro stile di vita di conseguenza. Se è necessario aggiustare le dosi dei loro medicinali sotto la supervisione di un medico per prevenire la disidratazione durante i mesi estivi; Dovrebbe anche prendere precauzioni per il freddo che in inverno provoca il rischio di infarto. Per questo motivo il cuore va preparato per la stagione invernale, proprio come avere stagionalmente il carburatore e la climatizzazione di un'auto.

Prepara i tuoi calzini di lana invernali!

Soprattutto i pazienti con problemi alle vene delle gambe di solito hanno anche una sensazione di disturbo ai piedi. Se il paziente è anche diabetico (diabetico), la perdita di sensibilità è grave e non possono notare che i loro piedi sono freddi e congelati. Soprattutto le persone con problemi alle vene delle gambe dovrebbero assolutamente indossare calze di lana quando escono in inverno. Allo stesso tempo, sarà molto benefico per la loro salute riscaldarsi i piedi indossando calzini di lana di notte. Per questo motivo, consiglio in particolare ai cardiopatici di togliersi i calzini di lana invernali dall'armadio e di prepararsi per il freddo. Tuttavia, i malati di cuore non dovrebbero applicare calore quando i loro piedi diventano freddi durante la notte. Soprattutto se il paziente è diabetico, non sentirà il calore perché c'è una perdita di sensibilità nei suoi piedi, quindi l'applicazione del calore può causare ustioni ai piedi e ferite. Poiché la guarigione di queste ferite richiede molto tempo, possono verificarsi complicazioni molto gravi, persino l'amputazione della gamba. Pertanto, il modo più efficace è indossare calze che manterranno i tuoi piedi caldi.

Quando esci in inverno, indossa una sciarpa e un berretto, assicurati di mettere una compressa sublinguale in tasca!

I malati di cuore non possono fare gli esercizi necessari in inverno e non possono uscire. Non riescono ad adattare bene la loro dieta. È molto importante che non escano al freddo in inverno, soprattutto in modo che il vento prenda le zone del petto. Dovrebbero prendere l'aria dal naso, se possibile, dovrebbero riscaldarla con una sciarpa. Quando si esce, la bocca e il naso devono essere coperti con una sciarpa e l'aria deve essere riscaldata e portata all'interno. Questo li proteggerà dalle infezioni del tratto respiratorio superiore. È molto importante che indossino un berretto in testa e impediscano all'aria fredda di entrare nelle orecchie e anche alle malattie delle vie respiratorie superiori. Inoltre, il vento non deve entrare in contatto diretto con il torace. Perché anche le persone che non hanno disturbi cardiaci noteranno che i dolori cardiaci arrivano al petto quando fa freddo, che può anche avere malattie cardiache nascoste. Per questo, è molto importante che le persone con malattie cardiache abbiano una compressa sublinguale quando escono quando fa freddo. Perché al freddo, si verifica uno spasmo a causa della diminuzione della temperatura corporea e, a causa di questo spasmo, non c'è abbastanza sangue al cuore e può verificarsi dolore al petto. Per questo, i pazienti cardiopatici dovrebbero vestirsi stretti e uscire per strada e non dovrebbero assolutamente camminare a stomaco pieno al freddo.

Trova un centro commerciale per fare una passeggiata quando fa freddo!

I cardiopatici non dovrebbero assolutamente chiudersi a casa perché "l'inverno è arrivato, non posso fare una passeggiata al freddo". Hanno due opzioni per questo. Prima di tutto, portano un tapis roulant a casa loro e fanno una passeggiata quotidiana nell'ambiente domestico. I pazienti possono impostare da soli un programma di deambulazione e applicarlo quotidianamente. La seconda opzione sono le lunghe passeggiate che consigliamo di fare nei grandi centri commerciali, che è un concetto nuovo. Sarà molto vantaggioso per loro fare una passeggiata tra le 10.00 e le 14.00 quando la giornata è più calma e appartata e la folla è meno. Oggi, la lunghezza del più piccolo centro commerciale è di 100 metri. Se fanno 5 giri, percorrerà 1 chilometro. Se lo fanno due volte, avranno già fatto l'esercizio quotidiano di camminata. La passeggiata dovrebbe essere fatta con piccoli passi veloci, non come guardare una finestra. Il motivo per cui consigliamo questi posti per i pazienti; Ora che tali edifici sono costruiti come "edifici intelligenti", l'aria all'interno è calda, è un ambiente che protegge dalle infezioni, gli impianti di riscaldamento vengono filtrati e l'aria viene filtrata all'interno. Questi sono criteri importanti per la salute del paziente. Raccomando che i pazienti che hanno l'abitudine di fare sport all'aperto dovrebbero assolutamente svolgere queste attività in un ambiente chiuso.

Mangia zuppa, miele, melassa, verdura e frutta in inverno!

Le diete invernali per i cardiopatici dovrebbero essere speciali come nei programmi estivi. Poiché diciamo ai nostri pazienti di bere molta acqua in estate, consigliamo vivamente di consumare tutte le calorie necessarie in inverno. Perché è essenziale che i pazienti assumano abbastanza calorie affinché il corpo sia suscettibile al freddo e alle infezioni. Con il raffreddamento del tempo, i mesi in cui i cardiopatici si nutriranno eccessivamente sono finiti. Per mantenere la resistenza del corpo e per garantire che il corpo sia adeguatamente nutrito, è essenziale che assumano le calorie appropriate. Consiglio ai pazienti non diabetici di mangiare un cucchiaio di miele e un cucchiaio di melassa a colazione. Anche in questo caso i pasti non dovrebbero essere troppo pesanti, carne rossa, grassi animali e invece consiglio di consumare molta frutta e verdura, e dare importanza a frutta e verdura crude. Soprattutto se consumano verdure contenenti vitamina C crude, proteggeranno anche la loro vitamina.

Le uova non sono più vietate ai malati di cuore!

Per anni abbiamo rigorosamente bandito le uova dai nostri pazienti. Tant'è che abbiamo detto che anche l'uovo sulla torta è molto scomodo. Tuttavia, i risultati di nuovi studi hanno permesso ai nostri pazienti di mangiare uova, poiché le recenti pubblicazioni hanno rivelato che l'Omega 3 sconvolge l'equilibrio degli Omega 6. Alcuni cardiologi ne consigliano uno ogni giorno, ma io consiglio ai miei pazienti di mangiare un uovo sodo bollito o cotto a colazione a giorni alterni.